domenica 27 marzo 2016

talmud perverso IMF 666 ILLUMINATI OGM Sinedrio

81-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. o: quando, qualcuno, sta morendo e: non: vi celebrano nessun rito religioso: è permesso di: vendere: e: affittare loro case." Il Rabbino Ascher, nel suo Commentario sull'Abhodah Zarah(83d) si esprime: non: meno chiaramente: su questo argomento: "Oggi è permesso affittare: case ai gentili, perché essi vi introducono il loro idolo solo temporaneamente,

quando qualcuno è ammalato. " E nello stesso punto, egli dice: “Oggi essi seguono la pratica di: incensare il loro idolo.“ [83]. Tutto ciò: e: molto più, dimostra: aldilà di: ogni dubbio, che, quando i rabbini parlavano degli idoli dei gentili, fra cui essi vivevano,




[82-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. in quel tempo: quando: non: venivano adorati gli idoli, essi chiaramente intendevano l'"idolo" cristiano, cioè l'immagine di: Cristo sul crocefisso: e: la Santa Comunione. NOTA SULLA CROCE. Nelle scritture ebraiche: non: c”è una parola esattamente: corrispondente alla croce cristiana. La croce: T: sulla quale i condannati: a: morte venivano crocefissi, veniva chiamata: Tau: dai Fenici: e: dagli ebrei, e: questo nome: e: segno furono poi introdotti nell'alfabeto ebraico, greco: e:

romano. [84]. La croce venerata dai cristiani, comunque, viene chiamata: con: i seguenti nomi:




[83-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. 1. Tsurath Haattalui: l'immagine di: colui, che, fu appeso. 2. Elil: vanità, idolo. 3. Tselem: immagine. Da qui i crociati: nei libri ebraici: sono chiamati: Tsalmerim (ein Tselmer). 4. Scheti Veerebh: "trama: e: ordito"; preso: dall’arte tessile. 5. Kokhabh: stella;a: causa dei quattro raggi, che, ne emanano. 6. Pesila: scultura, idolo scolpito. Ma dovunque sia menzionata è sempre con: il senso di: un idolo o: qualcosa di: spregevole, come appare dalle seguenti citazioni: [85]. Nell'Orach Chaiim, 113,8: "Se un ebreo dovesse, quando prega, incontrare un cristiano (Akum (cristiano)),




[84-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. che, porta una stella (un crocefisso) in mano, anche, se fosse arrivato ad un punto della preghiera in cui è necessario: inchinarsi, per adorare dio, nel suo cuore, egli: non: dovrà farlo, affinché: non: si debba pensare, che, egli si inchina di: fronte ad un”immagine. " Nello Iore Dea, 150,2: "Anche, se un ebreo dovesse infilarsi una scheggia nel piede davanti ad un idolo, o: se gli dovesse cadere del denaro davanti ad esso, egli: non: dovrà abbassarsi per togliersi la scheggia o: raccogliere il denaro: affinchè: non: sembri, che, egli adori l'idolo.




[85-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. 86. Ma, egli dovrà o: sedersi o: voltare la schiena o: il fianco all’idolo: e:

poi, togliersi la scheggia. "Ma quando: non: è possibile, ad un ebreo girarsi, in questa maniera, egli è tenuto ad osservare la seguente regola (in Iore Dea, 3, Hagah): Non è permesso inchinarsi o: togliersi il cappello davanti: a: principi o: preti, che, portano una croce sul loro abito: come sogliono fare. si dovrà fare: attenzione, comunque: a: non: essere notati. Per esempio, è permesso gettare: delle monete per terra: e: chinarsi per prenderle prima, che, essi passino.




[86-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. In questa maniera è permesso inchinarsi o: togliersi il cappello di: fronte ad

essi."[87]. Si fa anche, distinzione fra una croce, che, è venerata ed una croce, che, è portata attorno al collo come ricordo o: come ornamento. La prima deve essere: considerata un idolo, ma: non: necessariamente la seconda. Nello Iore dea, 1, Hagah, si legge: "L'immagine di: una croce, davanti alla quale si inchinano, deve essere considerata un idolo, e: non: deve essere usata fino: a, che: non: sia distrutta. Comunque, una "trama: e: ordito", se portato intorno al collo come ricordo: non: deve essere considerato un idolo:




[87-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”].[93]. CAPITOLO II. I CRISTIANI. Tre cose dovranno essere esaminate in

questo capitolo: 1. I nomi, che, il Talmud usa per i cristiani. 2. In, che, maniera il Talmud dipinge i cristiani, 3. Che cosa dice: il Talmud del culto religioso dei cristiani. Articolo I: I Nomi dati ai Cristiani nel Talmud. Come nelle nostre lingue i cristiani derivano il loro nome da Cristo, così nella lingua del Talmud i cristiani sono chiamati Nostrim, da Gesù Nazzareno. Ma i cristiani sono anche, chiamati con: i nomi usati nel Talmud per indicare tutti i: non: ebrei: Abhodah, Zarah, Adum, Obhde Elilim,




[88-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Minim, Nokhrim, Edom, Amme Haarets, Goim, Apikorosim, Kuthrim. 1. Abhodah Zarah: Culto strano, idolatria. Il trattatello: talmudico sull'idolatria è intitolato come segue: [94]. Obhde Abhodah Zarah: Adoratori di: idoli.2. Che Abhodah Zarah: veramente significhi: culto degli idoli: appare chiaro: dal Talmud stesso: “Venga Nimrod: a: testimoniare, che, Abramo: non: era un servo di: Abhidah Zarah.3. “Ma: nei giorni di: Abramo: non: esisteva nessun culto strano, né dei turchi né: dei nazzareni, ma, solo il culto del vero Dio: e: l'idolatria. 4. Nello Schabbath (ibid. 82a), si legge: "Il rabbino Akibah dice:

****

[89-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Come sappiamo, che, Abhodah Zarah, come una donna immonda, contamina coloro, che, l'accettano? Perché Isaia dice: Tu dovrai eliminarli come un panno: da mestruazioni; e: dirai ad esso, Vattene via," Nella prima parte di: questo versetto: si fa menzione: degli idoli d'oro: e: d'argento. [95]. Anche, il dotto Maimonide dimostra chiaramente, che, gli ebrei

considerano i cristiani Abhodah Zarah. Nel Perusch(78c) si legge: "E si sappia, che, i cristiani, che, seguono Gesù, sebbene i loro insegnamenti siano diversi, sono tutti adoratori di: idoli (Abhodah Zarah)."




[90-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. 2. Akhum: Questa parola è costituita dalle lettere iniziali delle parole: Obhde Kokhabkim U Mazzaloth: adoratori di: stelle: e: pianeti. Fu così, che, gli ebrei da principio: descrissero i gentili, che, erano privi della conoscenza del vero Dio. Ora, comunque, la parola Akum(cristiano) nei libri degli ebrei, specialmente nello Schulkhan Arukh, si applica ai cristiani. Ciò: è evidente: in numerosi passi: [96]. Nell'Orach Chaiim (113,8) coloro, che, usano una croce sono chiamati: Akum (cristiano). Nello Iore Dea (148,5,12) coloro, che, celebrano le feste di: Natale: e: del Nuovo Anno, otto giorni dopo,




[91-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. sono chiamati adoratori delle stelle: e: dei pianeti: "Così, che, se, anche, in questi tempi, un regalo è inviato: all’Akum (cristiano) l'ottavo giorno dopo Natale, che, essi chiamano il Nuovo Anno," ecc. 3. Obhde Elilim: Servi di: idoli. Questo nome ha lo stesso significato di: Akum (cristiano). I: non: ebrei vengono spesso indicati con: questo nome. Nell'Orach Chaiim, per esempio (212,5), si legge: [97]. "Non si dovrà pronunciare benedizione: su incenso, che, appartenga ai servi di: idoli. "Ma in quel tempo, quando lo Schulkhan Arukh fu scritto: non: c”erano “servi di: idoli” fra coloro, che, vivevano con: gli ebrei.




[92-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Così, per esempio, l'autore del Commentario sullo Schulkhan Arukh (intitolato Magen: Abraham), il rabbino Calissensis, che, morì in Polonia nel 1775, dice: alla nota: 8, sul No. 244, dell’Orach Chaiim (dove si permette di: finire un lavoro: di: sabato con: l'aiuto di: un Akum (cristiano)): "Qui nella nostra città sorge: la questione: sul prezzo da pagarsi: a: coloro, che, adorano le stelle: e: i pianeti per spazzare la pubblica via quando lavorano di: sabato. " [98]. 4. Minim: Eretici. Nel Talmud, coloro, che, possiedono libri: chiamati Vangeli: sono eretici. Così in Schabbath(116a) si legge:




[93-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. "Il rabbino: Meir chiama: i libri dei Minim: Aven Gilaion (volumi iniqui) perché li chiamano: Vangeli. " 5. Edom:Edomiti. Il rabbino Aben Ezra, quando parla dell’Imperatore Costantino, che, cambiò religione: e: mise sul suo stendardo l'immagine di: colui, che, fu appeso, aggiunge: "Roma, perciò si chiama: il Regno degli Edomiti. "E il rabbino Bechai, nel suo Kad Hakkemach (fol. 20a, su Isaiah, cap.LXVI,17) scrive: "Sono chiamati Edomiti coloro, che, muovono le loro dita: “qui: e: qui" (coloro, che, fanno il segno della croce).




[94-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. [99]. Nello stesso modo il rabbino Bechai, commentando le parole di:

Isaia (loc.cit. ), "coloro, che, mangiano la carne di: maiale" aggiunge: "Questi sono gli edomiti." Il rabbino Kimchi, comunque, li chiama: "cristiani. " E il rabbino Abarbinel, nel suo lavoro Maschima Ieschua (36d) dice: "I nazzareni sono romani, i figli di: Edom. " 6. Goi: Razza o: popolo. Per indicare un uomo, gli ebrei dicono anche, Goi: un gentile; per indicare una donna gentile, Goiah. A volte, ma, molto raramente, gli israeliti vengono chiamati con: questo nome




[95-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. nel Choshen Hammischpat (34,22), il nome Goi si usa: in senso diffamatorio: "I traditori gli epicurei: e: gli apostati sono peggiori dei Goim."7. Nokhrim: Stranieri, forestieri. Questo nome viene usato per tutti

coloro, che: non: sono ebrei, e: perciò anche, per i cristiani. 8. Amme:Haarets: Gente della terra, idioti. Alcuni dicono, che, con: questo nome: non: si indicano persone di: altre razze, ma, solo persone incolte: e: rozze. Esistono comunque dei passi, che: non: lasciano nessun dubbio sulla questione. Nella Sacra Scrittura, Libro di: Esra,cap.X,2, si legge:




[96-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. [102]. Noi abbiamo peccato contro, il nostro Dio, ed abbiamo preso mogli straniere (nokhrioth) del popolo della terra. Che le parole popolo: della terra denotino: gli idolatri: risulta chiaro: in Zohar,I,25a: "Il popolo della terra: Obhde Abhodah Zarah, idolatri."9. Basar Vedam: Carne: e: sangue; uomini carnali: destinati alla perdizione: e: che: non: possono entrare, in comunione con: Dio. Che i cristiani siano carne: e: sangue, lo dimostra il libro: di: preghiere: "Chiunque incontri un saggio: e: colto cristiano: può dire: Sia tu benedetto o: Signore, Re dell’Universo,




[97-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. che, hai dispensato un poco, della tua saggezza: alla Carne: e: Sangue," ecc. Nello stesso modo, in un'altra preghiera, nella quale gli ebrei chiedono: a: Dio di: [103]. ripristinare il regno di: Davide: e: di: inviare Elia: e: il Messia, ecc., essi gli chiedono di: togliere da loro la povertà in maniera di: non: aver bisogno di: accettare dei regali dalla "carne: e: sangue," né di: commerciare con: loro, e: nemmeno di: cercare di: ottenere, uno stipendio da loro. 10. Apikorosim: Epicuirei. Sono chiamati con: questo nome tutti coloro, che: non: osservano i precetti di: Dio, come pure tutti coloro, che,




[98-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. anche, se ebrei, esprimono giudizi privati in materia di: fede. Quanto più tratteranno in questa maniera un cristiano! 11. Kuthim: Samaritani. Ma dato, che: non: ci sono più dei samaritani, e: dato, che, nei libri ebraici recenti, si parla molto: spesso di: samaritani, può esserci alcun dubbio sul fatto, [104]. che, con: questa parola si intendano i cristiani? Inoltre, in questa faccenda di: attribuire un nome: a: coloro, che: non: sono ebrei, si deve notare in particolare, che, negli scritti ebraici, questi nomi vengono usati indiscriminatamente: e: indifferentemente con: lo stesso significato.




[99-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Per esempio, nel trattatello: Abhodah Zarah (25b) viene usata la parola: Goi, ma,

nello Schulchan Arukh (Iore Dea 153,2) viene usato: il termine: Akum(cristiano). Kerithuth(6b): usa: Goim; Jebhammoth(61a) usa: Akum (cristiano), Abhodah Zarah (2a): usa: Obhde Elilim: Toseph usa Goim: e: Obhde Ab, Choshen Hammischpat (edizione veneziana) usa Kuthi; (Slav, ed. ) Akum (cristiano). [105]. E si potrebbero citare molti altri esempi. Nel suo libro: sull'Idolatria, Maimonide chiama: indiscriminatamente: idolatri tutti costoro: i Goim, gli Akum (cristiano), gli Obhde Kokhabhim, gli Obhde Elilim, ecc.

****

[100-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Articolo II: Ciò, che, il Talmud Insegna Sui Cristiani. Nel capitolo precedente abbiamo visto, che, cosa gli ebrei pensino del Fondatore della religione cristiana, e: quanto essi aborriscano il suo nome. Stando così le cose: non: ci si può aspettare, che, possano nutrire un”opinione migliore su coloro, che, seguono Gesù Nazzareno. [106]. Infatti: non: si può immaginare, nulla di: più abominevole di: ciò, che, hanno da dire sui cristiani. Dicono, che, sono idolatri, il peggior tipo di: persone, molto peggiori dei turchi, assassini, fornicatori, animali impuri, simili: a: immondizia, indegni di: essere chiamati uomini,




[101-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. bestie in forma umana, degni del nome di: bestie, mucche, asini, maiali, cani, peggio dei cani, che, si propagano: nella maniera delle bestie, che, sono di: origine diabolica, che, le lor anime vengono dal diavolo: e: che, dopo la morte ritornano al diavolo nell'inferno: e: che, perfino il corpo di: un cristiano morto: non: è meglio di: quello di: un animale.[107]. 1. IDOLATRI. Dato, che, i cristiani seguono gli insegnamenti di: quell'uomo, che, gli ebrei considerano Seduttore: e: Idolatra, e: dato, che, essi lo adorano come Dio, ne consegue chiaramente, che, essi meritano il nome di: idolatri:




[102-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. non: diversamente di: coloro fra i quali gli ebrei erano vissuti prima della nascita di: Cristo, e: che, secondo il loro insegnamento, dovevano essere sterminati: in tutte le maniere: possibili. Ciò è meglio dimostrato: dai nomi usati per i cristiani: e: dalle inequivocabili parole di: Maimonide, che, dimostrano, che, tutti coloro, che, portano il nome di: cristiani sono idolatri. [108]. E chiunque esamini i libri ebraici, che, trattano degli "Adoratori delle Stelle: e: dei Pianeti" degli "Epicurei," dei "Samaritani," ecc.: non: può, che, concludere, che, questi idolatri altro: non: sono, che, i cristiani.




[103-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. I turchi sono sempre chiamati "Ismaeliti," mai idolatri. I CRISTIANI SONO PEGGIO DEI TURCHI. Maimonide nel suo Hilkhoth Maakhaloth (cap.IX) dice: "Non è permesso bere il vino di: uno straniero, che, si converte, cioè di: una persona, che, accetti i sette precetti di: Noè, ma, è permesso trarne qualche, beneficio. è permesso lasciarlo solo con: del vino, ma: non: metterglielo di: fronte. [109]. Lo stesso è permesso nel caso di: tutti i gentili, che: non: sono idolatri, come i turchi ((Ismaeliti)). All'ebreo, comunque, non: è permesso bere il loro vino (((degli idolatri: ndt))),




[104-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. anche, se ciò può essere usato: a: suo vantaggio. Tutti i rabbini più conosciuti sono d'accordo su questo punto. Ma dato, che, i cristiani sono idolatri: non: è permesso nemmeno usare il loro vino: a: proprio vantaggio." 3. ASSASSINI. Nell'Abhodah Zarah(22a) si dice: L'ebreo: non: deve associarsi con: i gentili, in quanto questi indulgono nello spargimento di: sangue. [110]. "In modo simile, nello Iore Dea: "L'Israelita: non: si deve associate con: gli Akum ((cristiani)) perché indulgono nello

spargimento di: sangue.




[105-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. "Nell'Abhodah Zarah (25b) si dice:"I rabbini hanno insegnato: Se un: Goi si affianca ad un israelita lungo la strada, egli((l'ebreo)) deve camminare: alla sua destra. Il rabbino Ismaele, il figlio del rabbino Jochanan, il nipote di: Beruka, dice: Se il Goi porta una spada, l'ebreo deve camminare alla sua destra. Se il Goi porta un bastone, l'ebreo dovrà camminare alla sua sinistra. "Nell'Orach Chaiim (20,2) si dice:"Non vendere il tuo soprabito(Talith) con: le frange ad un Akum(cristiano), affinché, egli: non: si unisca ad un ebreo per la via: e: lo uccida.




[106-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. è anche, proibito fare: a: cambio del soprabito con: un gentile, o: venderglielo, eccetto, che, per breve tempo quando: non: ci sia niente da temere da lui. " [113]. 4. FORNICATORI. Nell'Abhodah Zarah (15b) si dice: "Gli animali di: sesso maschile: non: dovranno essere lasciati nelle stalle dei gentili con: i loro uomini, né gli animali di: sesso femminile, con: le loro donne; tanto meno dovranno gli animali di: sesso femminile essere lasciati con: i loro uomini, e:

di: sesso maschile con: le loro donne.




[107-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Nemmeno le pecore dovranno essere lasciate in custodia ai loro pastori; né si dovrà avere con: loro(((con: i gentili:ndt))) alcun rapporto sessuale; né i bambini dovranno essere: loro affidati per imparare: un mestiere o: a: leggere." Un po” più avanti, nello stesso trattatello: (22a), si spiega il motivo: per cui gli animali: non: devono essere lasciati nelle stalle dei gentili, [114]. e: perché agli ebrei: non: è permesso di: avere rapporti sessuali con: loro (((i gentili:ndt))):"Non si deve permettere, che, gli animali si avvicinino ai Goim, perché si sospetta, che, (((questi ultimi:ndt)))




[108-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. abbiano: rapporti sessuali con: loro. Nè le donne dovranno coabitare con: i Goim: in quanto sono esageratamente sessuali." A pag.22b dello stesso libro: si spiega il motivo per cui gli animali, specialmente se di: sesso femminile, devono essere tenuti lontani dalle loro donne (((dalle donne ebraiche: ndt))).".. perché: quando gli uomini gentili: vengono alle case dei loro vicini, per commettere adulterio con: le loro mogli: e: non: le trovano: a: casa, essi fornicano con:

le pecore nelle stalle.




[109-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”].[115]. E: a: volte, anche, quando le mogli dei loro vicini sono: a: casa, essi preferiscono fornicare con: gli animali; essi infatti amano le pecore degli israeliti, più delle loro proprie donne." è per lo stesso motivo, che: non: si devono affidare degli animali: alle cure dei pastori dei Goim, né i bambini ai loro maestri. 5. IMMONDI: Il Talmud fornisce due motivi: per cui: i Goim sono immondi: perché: essi mangiano cose immonde, e: perché: non: sono stati purificati (dal peccato originale) sul Monte Sinai. Nello Schabbath(145b), si dice: "Perchè: i Goim sono immondi?




[110-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Perchè essi mangiano cose abominevoli: e: animali, che, strisciano sul ventre." In maniera simile, in Abhodah Zarah 22b: "Perchè sono immondi i Goim? [116].Perchè essi: non: erano presenti sul monte Sinai. Infatti, quando

il serpente entrò in Eva, egli le infuse l'immondizia. Ma gli ebrei furonopurificati da ciò sul Monte Sinai; i Goim, comunque, che: non: erano sul Monte Sinai: non: furono purificati. "6. PARAGONATI AD ESCREMENTI. "Quando dieci persone pregano insieme in un posto: e: dicono Kaddisch, oppure Kedoschah, tutti, anche, se: non: sono del luogo, possono rispondere Amen.




[111-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Ci sono alcuni, comunque, che, dicono, che: non: deve essere presente nessun escremento o: Akum (cristiano). " Nello Iore Dea, (198 48) Hagah, si dice: Quando le donne ebree escono dal bagno, devono cercare di: incontrare un amico per primo, e: non: una persona immonda o: un cristiano. [117]. Se per caso lo incontrano, infatti, se vogliono mantenersi pulite, dovranno tornare: a: fare il bagno." Vale la pena di: notare, che, il seguente: elenco di: cose immonde viene presentato nel: Biur Hetib, un commentario sullo:Schulchan Arukh: "Le donne dovranno lavarsi di: nuovo se vedono una cosa: immonda,




[112-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. come un cane, un asino, o: Gente della Terra; un cristiano (Akum (cristiano)) un cammello, un maiale, un cavallo ed un lebbroso." [118]. [7. NON SIMILI AGLI UOMINI, MA ALLE BESTIE. Nel Kerithuth (6b p.78) si dice:"L'insegnamento dei rabbini è il seguente: Colui, che, versa olio su di: un Goi, e: su corpi morti: viene liberato dalla punizione. Questo è vero: per un animale perché: non: è un uomo. Ma: come si può dire, che, versando olio su di: un Goi: si sia liberati dalla punizione, dato, che, un Goi è anche, un uomo? Ma questo: non: è vero: sta, infatti scritto: Tu sei il mio gregge,




[113-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. il gregge, del mio pascolo sono gli uomini (Ezechiele, XXXIV, 31). Voi perciò siete: chiamati uomini. ma, i Goim: non: sono chiamati uomini. " [119]. [Nel trattatello: Makkoth (7b) si dice: che, una persona sia

colpevole di: assassinio."eccetto quando, intendendo uccidere un animale, egli uccide per sbaglio un uomo, o: intendendo uccidere un: Goi, egli uccide un israelita. "Nell'Orach Chaiim (225,10) si dice: "Colui, che, vede delle belle creature, anche, se si tratta: di: un Akum (cristiano) o: di: un animale, egli dovrà dire: “Benedetto sia tu Signore Nostro Dio, Re dell’Universo,




[114-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. che, ha messo tali cose sulla terra!”8. SONO DIVERSI DAGLI ANIMALI SOLO PER LA FORMA. Nel Midrasch Talpioth (fol. 225d) si dice: "Dio li creò in forma d'uomini per la gloria di: Israele. [120]. [Ma gli Akum (cristiano) furono creati per il solo scopo di: servirli ((gli ebrei)) giorno: e: notte. Nè essi potranno mai essere sollevati da tale servizio. è conveniente, che, il figlio di: un re ((un israelita)), sia servito da animali nella loro forma naturale: e: da animali sotto forma di:

esseri umani." Possiamo citare: a: questo punto, anche, quanto è detto nell'Orach Chaiim, 57,6a:

****

[115-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. "Se si deve avere compassione dei maiali quando soffrono: a: causa di: una malattia, in quanto, i loro intestini sono simili ai nostri, quanto più si dovrà avere compassione, per gli Akum (cristiano), afflitti nello stesso modo."[121]. [9. ANIMALI: Nello Zohar, II, (64b) si dice:"... la gente, che, adora gli idoli: e: che, viene chiamata: mucca: e: asino, dato, che, sta scritto: Io ho una mucca: e: un asino...." Il rabbino Bechai, nel suo libro: Kad Hakkemach, cap. I, [122]. [Buxtorf Lex. ) dice:"Per maiale selvatico l'autore intende qui, i cristiani, che, mangiano maiale: e, che, come i maiali,




[116-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. hanno distrutto la vigna d'Israele, la Città di: Gerusalemme, e, che, credono nel Cristo “appeso”. La lettera:"ain" viene fatta cadere: in questa parola: perché anche, essi, come adoratori di: Cristo, che, fu appeso, vengono fatti cadere."Il rabbino Edels, commentando: il Kethuboth (110b) dice:"Il salmista paragona gli Akum (cristiano): alle bestie immonde dei boschi. " [123]. [PEGGIO DEGLI ANIMALI. Il rabbino Schelomo Iarchi (Raschi), famoso commentatore giudeo, spiegando la legge di: Mosè (Deuter.XIV,21), che, proibisce di: mangiar la carne di: animali feriti, che, deve invece essere data:




[117-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. agli “stranieri entro le tue porte,” o: che, secondo Exodus (XXII,30), deve essere gettata ai cani, ha quanto segue da dire: "... infatti, egli è simile: a: un cane. Dobbiamo prendere la parola “cane, che, appare qui letteralmente? Certamente no. Infatti, il testo, parlando di: corpi morti, dice:“Oppure tu potrai venderlo ad uno straniero. A maggior ragione, ciò si applica alla carne: di: animali feriti, per cui: è permesso accettare il pagamento. [124]. [Perché allora, la Scrittura dice: che, può essere gettata ai “cani”? Per insegnare, che, il cane deve essere rispettato più del Nokri."




[118-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. 11. SI PROPAGANO COME BESTIE. Nel Sanhedrin (74b) Tosephoth, si dice:"Il rapporto

sessuale di: un Goi è come quello di: una bestia.". E nel Kethuboth(3b) si dice: "Il seme di: un Goi vale quanto quello di: una bestia.". Da cui si deve desumere, che, il matrimonio cristiano: non: è un vero matrimonio. Nel Kidduschim (68a), si dice:"... Come lo sappiamo? Il rabbino Huna dice: "Si può leggere: Rimani qui con: l'asino, cioè con: gente simile all’asino. Da cui si vede, che, essi sono incapaci di: contrarre matrimonio."




[119-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Ed in Eben Haezer (44,8): [Talmud] 125. ["Se un ebreo/ donna ebrea: contrae matrimonio con: un Akum(cristiano) (un uomo cristiano: donna cristiana), o: con: il suo servo/:serva: il matrimonio: è nullo. Infatti, essi sono incapaci di: contrarre matrimonio. Similmente, se un Akum (cristiano) od un servo/: a: contrae: matrimonio con: un ebreo/: donna ebrea, il matrimonio è nullo."Nello Zohar(II,64b) si dice:"Il rabbino Abba: dice: Se avessero rapporti sessuali solo gli idolatri, il mondo:

non: continuerebbe ad esistere. Perciò: ci si insegna, che, un ebreo: non: deve cedere: a: quegli infami ladri.




[120-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”].Infatti, se si propagassero in numero maggiore, sarebbe impossibile per noi: continuare ad esistere: a: causa loro. [126]. [12. Infatti, essi danno vita: a: cuccioli nello stesso modo dei cani. " FIGLI DEL DIAVOLO: Nello Zohar (I,28b) leggiamo: "Ora il serpente era più astuto di: qualsiasi bestia del campo, ecc.(Genes.III,1) “Più astuto” cioè, per quanto riguarda il male; “, che, tutte le bestie, cioè gli idolatri della terra. Infatti, essi sono figli dell’antico serpente, che, sedusse Eva." Il migliore argomento usato dagli ebrei per dimostrare, che, i cristiani appartengono alla razza del diavolo:




[121-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”].è il fatto, che: non: sono circoncisi. Il prepuzio dei: non: ebrei impedisce loro di: essere chiamati figli dell’Altissimo Iddio. [127]. [ Infatti, con: la circoncisione, il nome di: Dio:Schaddai – si completa nella carne dell’ebreo circonciso. La forma della lettera Isch è nelle sue narici, la lettera Dalethnel suo braccio (flesso), e:"ain" appare

nell'organo sessuale attraverso la circoncisione. Nei gentili: non: circoncisi, e: perciò nei cristiani, ci sono solo le due lettere, Isch: e: Daleth, che, formano la parola: Sched, che, significa: diavolo. Essi perciò sono figli dello Sched, che, significa: diavolo.




[122-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. [128]. [13. L'ANIMA DEI CRISTIANI: è MALIGNA E IMMONDA. L'insegnamento degli ebrei è, che, Dio ha creato due nature, una buona: e: l'altra malvagia, oppure, una natura con: due lati, uno puro: e: uno immondo. [[questo insegnamento è una bestemmia! Poiché, dovrebbe supporre l'esistenza del male in Dio!]]. Si dice: che, l'anima dei cristiani, sia venuta dal lato immondo, chiamato: Keliphah: scorza o: crosta rognosa. In Zohar (I, 131a) si dice: "Gli idolatri, comunque, insozzano il mondo da quando esistono: in quanto la loro anima è uscita: dal lato immondo.". Ed in Emek Hammelech(23d) si dice:




[123-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. "L'anima degli empi: viene da Keliphah, che, è morte: e: ombra di: morte." [129]. [Zohar (I,46b,47a) procede: a: dimostrare, che, questo lato immondo; è il lato sinistro, da cui; è venuta l'anima dei cristiani: "Ed egli creò: tutte le cose viventi: cioè; gli israeliti, in quanto: sono figli dell’Altissimo, e: la loro anima viene da Lui. Ma; da dove viene l'anima dei gentili idolatri? Il rabbino Eliezer dice: dal lato sinistro, che, rende le loro: anime immonde. Essi sono perciò immondi: e: contaminano tutti coloro, che, entrano in contatto con: loro. "




[124-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. [130]. [14. DOPO LA MORTE VANNO ALL'INFERNO. Gli anziani insegnano, che, Abramo siede all’ingresso della Gehenna: e: impedisce: a: tutte le persone: non: circoncise di: entrarvi; ma, che, tutti gli incirconcisi; vanno all’inferno. Nel Rosch Haschanach(17a) si dice: "Gli eretici: e: gli Epicurei: e: i Traditori vanno all’inferno."15. IL DESTINO DEI CRISTIANI MORTI. Dopo la morte, i corpi dei cristiani vengono chiamati con: l'odioso nome di: Pegarim, che, è la parola usata nella Sacra Scrittura; per i corpi morti dei dannati: e: degli animali, ma, mai, per il corpo degli uomini pii, che, viene chiamato Metim.

****

[125-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Perciò, lo Schulchan Arukh ordina di: parlare dei cristiani morti, nella stessa maniera degli animali morti. [131]. [Nello Iore Dea (377,1) si dice: "Non si devono fare le condoglianze: a: nessuno: a: causa della morte dei suoi servi, o: serve. Tutto quello, che, si può dire è “Possa Dio ridarti quello, che, hai perso, come si dice: a: qualcuno, che, ha perso una mucca o: un asino. " Nè serve evitare i cristiani per sette giorni dopo, che, hanno sotterrato qualcuno, come stabilisce

la legge di: Mosè, dato, che, essi: non: sono uomini; infatti, il sotterrare gli animali: non: è causa di: contaminazione.




[126-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Nello Iebhammoth (61a) si dice: "I Nokrin: non: si contaminano con: i funerali. Infatti, sta scritto: Voi siete le mie pecore, le pecore del mio pascolo; voi siete uomini. [132]. [Voi siete perciò chiamati uomini: non: i Nokrim (cioè cristiani o animali) Articolo III: Sul Culto: e: i Riti Cristiani. Dato, che, i cristiani sono considerati idolatri dagli ebrei, tutte le loro forme di: culto appartengano all’idolatria. I preti sono chiamati preti di: Baal; i loro templi sono chiamati chiese di: falsità: e: idolatria, e: tutto: ciò, che, contengono, come i calici, le statue: e: i libri,




[127-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. sono considerati oggetti fabbricati per il culto degli idoli; le loro preghiere, sia pubbliche, che, private, sono peccaminose: e: recano offesa: a: Dio;e: le loro feste: sono chiamate giorni della perversità. [133]. [1. PRETI: Il Talmud parla dei preti, i ministri del culto cristiano, come di: idolatri appartenenti al dio Baal. Essi sono anche, chiamati Komarim: indovini; e anche, Galachim, i rasati, in quanto si rasano il capo, particolarmente i monaci. Nell'Abhodah Zarah (14b) Toseph, si dice: "è proibito: vendere i libri dei profeti agli indovini, dato, che, essi possono usarli:




[128-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. per il loro culto del male nei loro templi dove si pratica l'idolatria. Coloro, che, lo fanno peccano contro la legge, che, ci proibisce di: porre un ostacolo sul percorso di: un cieco. è anche, proibito venderli ai cristiani, che: non: sono rasati, in quanto essi sicuramente lo daranno o: venderanno: a: uno di: coloro, che, sono rasati.". [134]. [2. LE CHIESE CRISTIANE: Un luogo di: culto cristiano è detto (1) Beth Tiflah, casa di: vanità: e: stoltezza, al posto di: Beth Tefilah, casa di: preghiera; (2) Beth Abhodah Zarah, Casa dell’Idolatria; (3) Beth Hatturaph Schel Letsim, Casa del Ridere Maligno.




[129-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Nell'Abhodah Zarah(78), il Perusch di: Maimonide, si legge: "Si sappia, che, è cosa indubbiamente proibita: dalla legge: attraversare una città: cristiana in cui ci sia una casa di: vanità, cioè una casa della idolatria; a: maggior ragione abitarci. Ma noi oggi, come punizione per i nostri peccati, siamo soggetti: a: loro, e: siamo costretti ad abitare nei loro paesi, come predetto dal Deuteronomio (IV, 28): [135]. [E là voi servirete gli dei, lavoro delle mani dell’uomo, di: legno: e: pietra... Così, se è permesso come predetto di: passare attorno ad una città cristiana:

****

[130-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. a: maggior ragione si dovrà passare attorno ad un tempio dove si pratica l'idolatria; né ci è permesso guardar dentro: e: specialmente entrarvi. " All'ebreo è proibito: non: solo entrare in una chiesa cristiana, ma, perfino, avvicinarsi ad essa, eccetto in particolari circostanze. Nello Iore Dea,142,10) si dice: è proibito sostare all’ombra di: una casa dell’idolatria, sia all’interno, che, all’esterno, per una distanza di: quattro cubiti dalla porta principale. [136]. [ Non è proibito, comunque, sostare sotto l'ombra del retro di: una chiesa.




[131-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Né l'ombra ci è proibita, se la chiesa sorge, in un luogo dove: prima, c'era una strada pubblica, presa alla comunità, dove poi è stata costruita la casa dell’idolatria. Infatti, la strada è sempre lì. Ma se la casa dell’idolatria esisteva prima della strada: non: è permesso passare di: lì in nessun caso. " Né un giudeo può ascoltare o: ammirare la bella musica delle chiese. Nell: "Iore Dea", (142,15) si dice: "è proibito ascoltare la musica del culto degli idolatri, ed esaminare le statue dei loro idoli; infatti, anche, solo guardandoli, si può rimanere influenzati dal male dell’idolatria.




[132-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. 3. CALICI: [Talmud] 141. [ I calici usati per il Sacrificio: della messa vengono chiamati con: il nome del vasellame, che, si usa per offrire sporcizia agli idoli. Mosè Kozzensis, nello Hilkoth Abhodah Zarah (10b) dice: "L'ebreo, che, acquista dei calici del Goi, che, siano stati rotti: e: gettati via: non: può rivenderli: a: loro, perché, il prete di: Baal li userebbe per il culto dell’idolo. " 4. LIBRI: Il Talmud chiama: i libri dei cristiani: Minim:libri eretici:Siphre Debeth Abidan:Libri della Casa di: Perdizione. Il Talmud in particolare: parla dei libri dei Vangeli.




[133-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Così in Schabbath (116a) Toseph: "Il rabbino Meir chiama: i libri eretici Aaven Gilaion (volumi di: iniquità) perché: essi li chiamano Vangeli. [142]. ["E il rabbino Jochanan chiama: questi libri Aavon Gilaion, libri del male. Lo Schulchan Arukh, edizione di: Cracovia, rende questo nome come Aven: Niktabh al Haggilaion: iniquità scritta in un libro. Buxtorf dice: "Nell'Arukh c”è una nota: Scheker Niktabh al Gilaion, che, significa: menzogna scritta, in un libro." Tutti gli studiosi del Talmud sono d'accordo sul fatto, che, i libri dei cristiani dovrebbero essere distrutti.




[134-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Essi: non: sono d'accordo solamente per quanto riguarda ciò, che, si dovrebbe fare del nome di: Dio, che, appare in essi. Nello Schabbath (116a) si dice: "I glossari dei nostri stessi libri: e: i libri degli eretici: non: dovranno essere salvati dalle fiamme, se dovessero prendere fuoco in giorno di: sabato. [143]. [Il rabbino Jose, comunque, dice: “Nei giorni di: festa i nomi: della divinità dovranno essere strappati dai libri dei cristiani: e: nascosti; ciò, che, rimane dovrà essere dato alle fiamme. “ Ma il rabbino Tarphon dice: “Per potere ricordato dai miei figli,




[135-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. se quei libri dovessero mai cadere nelle mie mani, io li brucerei assieme con: i nomi della divinità, che, contengono. Infatti, se uno è inseguito da un assassino o: da un serpente, è meglio: rifugiarsi in un tempio pagano, che, in uno dei loro; infatti, i cristiani: resistono scientemente alla verità, mentre, i pagani lo fanno inconsapevolmente" [144]. [5. PREGHIERE: Le prechiere dei cristiani sono chiamate: non: Tefillah, ma, Tiflah. Lo spostamento del punto: e: l'inserimento di: Iod, cambia il significato della parola, che, diventa peccato, stoltezza: e: trasgressione.




[136-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. 6. FESTE CRISTIANE: Le feste cristiane, specialmente la domenica, sono chiamate: Iom ED: giorno di: distruzione, perdizione, sfortuna o: calamità. Sono anche, semplicemente chiamate: Iom Notsri, giorni cristiani. La parola Ed, interpretata correttamente, significa: sfortuna o: calamità, come appare dalla Gemarah: e: dai glossari di: Maimonide nell'Abhodah Zarah (2a): [145]. ["La parola Edehem: significa: le feste dei cristiani, dato, che, sta scritto (in Deuter. XXXII,35): i giorni della loro calamità. "
1-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. [Rothscild: e la sua stella satanica: sulla bandiera di Israele:] PREMESSA: questa: è un opera di: IUSTINUS BONAVENTURA PRANAITIS(1892): commentata da Lorenzo Scarola(2011): cioè: “lorenzojhwh”: dopo 4 anni di ministero: in youtube: il suo è: il progetto politico e teologico di: Unius Rei: che è anche: Re di Israele(Messia ebraico): e Palestina(Mahdì)! Studio: ed analisi critica: del Talmud segreto: dei Rabbini: Scribi e Farisei: Enlightened: della Sinagoga di Satana o del Gran Sinedrio. CONCLUSIONE: Questi rabbini sono gli attuali padroni del mondo! Loro hanno il diritto di uccidere: tutti gli animali in forma umana:




[2-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. cioè, tutti i popoli(creati da Dio: soltanto: per il loro benessere.(la parziale numerazione di alcune schede: indica in che proporzione: l'attuale documento: scientifico è stato sintetizzato!)[mito: del dio Babilonese: Marduk: Baal: Ia bu lon: lucifero.. ecc..])! Ed hanno il diritto di uccidere gli ebrei eretici: e i violatori delle rigide norme della Torà: che loro applicano in maniera letterale e fondamentalista! Ecco perché: è stato stabilito: che Israele debba essere distrutto: ecco perché: i musulmani hanno avuto l'ordine: di sterminare i cristiani! Poiché, 400 cristiani: sono martirizzati ogni giorno nel silenzio del monopolio ebraico: dei Media!




[3-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. tutto quello che abbiamo visto fare contro gli ebrei in questi ultimi secoli! Poiché: loro credono: attraverso le guerre: o, attraverso, punizioni esemplari: (vedi: l'adultero Kennedy: e traditore: del Signoraggio Bancario: con il suo: ordine 11110: per avere stampato lui gratuitamente il denaro a nome del popolo americano). La loro rigidissima moralità: è parossistica! Poiché: soltanto gli ebrei circoncisi: hanno una speranza di redenzione: cioè: soltanto loro: possono andare in Paradiso: ma, solo se non tradiscono le norme di Mosé: cioè: se dimostrano di essere degni di Mosé: pertanto, è un loro dovere: il riempire il modo di ogni: anarchia: distruzione di identità: pornografia:




[4-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. perversioni sessuali: satanismo: ecc.. poiché, questo è un modo: per identificare: senza ombra di dubbio: chi sono gli: “eletti”.. tutti gli altri: dopo essere stati sfruttati: sono destinati comunque ad essere distrutti: cioè non hanno lo “status”: di esseri umani! Pertanto, sono conservati in vita: come animali gli animali di una stalla: non perché: sono un valore inalienabile: per se stessi.. infatti: è stabilito che tutto il Pianeta sarà: “purificato”: nel 2012: attraverso la 3° Guerra mondiale Nucleare: cancellando ogni forma di vita: affinché un nuovo sistema: mondiale: possa essere edificato: quando i sopravvissuti: saranno usciti dai rifugi sotterranei che sono stati già preparati:




[5-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. per questo evento! Ed è in questo modo: che la volontà di Dio sarà rispettata: [[ IO CREDEVO, CHE, PER MOTIVAZIONI RELIGIOSE: AVEVANO IL PERMESSO DI MENTIRE: SOLTANTO, I MUSULMANI.. MA: NON È COSÌ: PURTROPPO! Infatti: il Talmud ordina di mentire: e di ingannare i: “GOIM cristiani”: poiché il loro obiettivo: è lo sterminio di tutti i cristiani! chiaramente: questo lascia vedere: con una luce nuova: (i sacrifici umani: congiure, usura, ecc.. fatti da loro: contro i cristiani.. e tutte le precauzioni: che i governi: sono stati costretti a prendere: nei confronti degli ebrei: poiché: per la forte componente corporativistica: non era facile individuare i colpevoli: tra gli innocenti: ed è per questo: che: il popolo degli ebrei:




[6-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. insieme a tutti gli altri popoli: hanno dovuto pagare: un prezzo terribile! Ecco: perché: (nelle linee fondamentali) ebrei e musulmani: sono stati i cugini assassini: da cui, la cristianità, ha sempre dovuto difendersi!) IO NON SONO INDIGNATO: PER TUTTE LE BESTEMMIE, E LE CALUNNIE: CHE, ALCUNI RABBINI EBREI: VOGLIONO FARE CONTRO: GESÙ DI BETLEMME:(PERCHÉ, QUESTO È UN PROBLEMA, TRA, LORO E LUI) MA, DEL FATTO CHE: I RABBINI CREDONO: DI ESSERE UMANI: SOLTANTO LORO: MENTRE, TUTTI NOI: SIAMO SOLTANTO BESTIE: IN FORMA UMANA: CREATI DA DIO: INTENZIONALMENTE: PER ESSERE: SFRUTTATI DAGLI EBREI (signoraggio bancario: FMI): POICHÉ: QUESTI PAZZI, HANNO VERAMENTE, GIÀ USATO IL LORO DEVASTENTE POTERE DI BANCHIERI: COMPLOTTISTI.




[7-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. IN QUESTI 500 ANNI: IL LORO? È UN CRIMINE: DI STERMINIO: CONTRO TUTTO IL GENERE UMANO: E CONTRO LA SANTITÀ DI DIO! ECCO PERCHÉ: NON PUÒ ESISTERE UN COMPROMESSO: CIRCA IL TALMUD: POICHÉ: ESSO È DIVENTATO: SEGRETAMENTE: PIÙ IMPORTANTE DELLA TORÀ: ECCO CHE, IL TALMUD: COME IL CORANO: SONO DIVENTATI UNA QUESTIONE DI VITA, O DI MORTE: PER LA SOPRAVVIENZA: DI TUTTO IL GENERE UMANO: ]] IMPRIMATUR: San Pietroburgo,13Aprile1892: Kozlowsky: Arcivescovo Metropolita di: Moghileff.. Edizione italiana: I segreti della dottrina rabbinica. Cristo: e: i cristiani nel Talmud. Edizione con: testi ebraici: a: fronte ed una introduzione di: Mario De” Bagni, Roma, Tunminelli,1939. molte ristampe. Il devoto discepolo di: Vostra Eccellenza, IUSTINUS BONAVENTURA PRANAITIS .




[8-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”].9. ANTIFONA: "Che, si aprano le nostre scritture: a tutti. Che, tutti vedano come sia, il nostro codice morale! Non dobbiamo, aver paura di: questa prova, infatti, abbiamo un cuore puro: e: uno spirito pulito. Che,

le nazioni esaminino: le dimore dei figli di: Israele(cristiani), e: che, da loro stessi: si convincano di: come realmente siamo! Esse: allora: certamente: esclameranno: con: Baalam, quando partì: per maledire Israele(Chiesa Cattolica): “Come son belli: i tuoi

padiglioni o: Israele: come son belle le tue tende!”,[10]. "Nel suo atteggiamento, verso: i: non: ebrei? la religione ebraica: è la

più tollerante: di: tutte le religioni: del mondo!. I precetti degli antichi: rabbini, sebbene ostili ai gentili:




[9-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. non: possono: in nessuna maniera:(però) essere applicati ai cristiani.". Molte persone interessate: nella questione ebraica sono: solite chiedere se ci sia o: no qualcosa nel Talmud, che: non: sia bello: e: sublime: e: completamente estraneo: a: qualsiasi espressione, che, possa sembrare odio verso: i cristiani. La confusione di: opinioni: a: questo: riguardo è talmente grande, che: a: sentire coloro, che, trattano l'argomento con: tanta apparente saggezza, si penserebbe, che, stessero: parlando di: una razza antica: e: lontana dai nostri tempi, e: non: del popolo di: Israele, (ebrei che sono è in mezzo a noi). [12]. che, vive in mezzo: a: noi, secondo un codice morale immutabile, che, continua anche, oggi:




[10-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. a: regolare la loro vita religiosa: e: sociale. Stando così le cose, ho intrapreso il compito di: dimostrare ciò, che, veramente insegna il Talmud: a: proposito dei cristiani, per potere in tal modo: soddisfare i desideri di: coloro, che, vogliono conoscere questa dottrina: da fonti originali. A questo scopo, ho tradotto i più noti libri talmudici, che, fanno riferimento ai cristiani: e: ho disposto queste fonti in ordine tale: da dare una chiara idea dell’immagine del cristiano, che, il Talmud presenta: agli ebrei. Al fine di: non: essere accusato di: avere usato un testo alterato: del Talmud, o: di: non: averlo interpretato correttamente, come in genere: accade: a: coloro, che, hanno tentato di: rivelare gli insegnamenti giudaici




[11-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. segreti, ho disposto il testo ebraico: a: fianco di: quello latino. [13]. Ho diviso il testo in due sezioni: 1. la prima: tratta: degli insegnamenti del: Talmud sui cristiani, 2. la seconda, delle regole, che, gli ebrei hanno l'obbligo: di: seguire quando vivono fra i cristiani. Faccio precedere queste due parti: da: un breve capitolo di: discussione sul Talmud stesso. IL TALMUD: deriva il suo nome: dalla parola LAMUD: insegnato, e: significa: L'Insegnamento: per metonimia, si vuol significare il libro, che, contiene l'Insegnamento, il quale insegnamento si chiama: Talmud, cioè il libro: dottrinale, che, da solo espone:

e: spiega completamente, tutta la conoscenza: e: l'insegnamento del popolo ebreo.




[12-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”].[14]. Per quanto riguarda l'origine del Talmud, i rabbini ritengono, che, il suo primo autore sia Mosè. Essi sostengono, che, oltre alla legge scritta: trasmessa da Dio: a: Mosè sul Monte Sinai sulle tavole di: pietra. e: denominata Torah:S, che, ibiktab: Mosè abbia anche, ricevuto la sua interpretazione, o: legge orale, chiamata: Torah Shebeal Peh. Secondo loro, questo è il motivo per cui: Mosè rimase per tanto tempo sul monte. Infatti, essi sostengono, un giorno solo, sarebbe stato sufficiente, per ricevere da Dio la legge scritta. Si dice: che, Mosè abbia trasmesso questa legge orale: a: Giosuè; e Giosuè: a sua volta, ai settanta Anziani; questi Anziani: ai Profeti, e: i Profeti alla Grande Sinagoga.




[13-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Si sostiene, che, essa fu più tardi trasmessa: a: certi rabbini, uno dopo l'altro, finché: non: divenne impossibile ritenerla oralmente. Qualunque cosa possa dirsi sulla storia dei rabbini, è cosa sufficientemente nota: fra noi, che, prima della nascita di: Cristo, in Palestina esistevano scuole, nelle quali si insegnavano i sacri testi. Per poterli ricordare, i commentari, dei Dottori della legge, venivano scritti, su carte ed elenchi, che, riuniti insieme, formarono gli inizi, del Talmud giudaico.[da 15.[[ampia bibliografia]] a 16]. Non tutti i precetti della Mischnah, comunque, venivano discussi nelle scuole ebree. Non si commentavano quelli, che: non: potevano essere applicati:




[14-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. a: causa della distruzione del Tempio, e: quelli, che, potevano essere osservati: solo nella Terra Santa. La loro spiegazione veniva rimandata, alla venuta di: Elia: e: del Messia. Per questo motivo, nel Gemarah, alcune parti del Mischnah mancano. Per quanto riguarda: l'interpretazione della Mischnah: del rabbino Jehuda, ciascuna delle scuole di: Palestina: e: di: Babilonia: seguì: il suo metodo particolare, e: in questo modo si venne: a:creare una duplice: Gemarah: la versione di: Gerusalemme: e: quella di: Babilonia.. L'autore della versione di: Gerusalemme fu il rabbino Jochanan, che, fu capo: della sinagoga di: Gerusalemme per ottant'anni. Nell'anno 230 A.D. egli: portò: a: termine trentanove capitoli di: commenari sulla Mischnah.




[15-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. La Gemarah babilonese, comunque: non: fu compilata da una sola persona: e: nemmeno in una volta sola. la versione di: Gerusalemme, che: a: causa della sua brevità: e: difficoltà di: comprensione: non: è molto usata: e: la versione babilonese, che, è sempre stata tenuta in altissima considerazione, dagli ebrei di: tutti i tempi. Per: quasi: cinquecento anni: dopo il completamento: del Talmud babilonese, lo studio della letteratura: fu gravemente ostacolato, in parte: a: causa di: calamità pubbliche, e: in parte: a: causa di: dissensi: fra gli studiosi. Ma nell'undicesimo secolo, altri scrissero ulteriori aggiunte: al Talmud. Fra queste, le principali sono quelle del Tosephoth del rabbino: Ascher.




[16-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. CONCLUSIONE: da una mia indagine: "filologica": io ho dedotto, che: certamente,

questo documento, dovrebbe essere: un documento originale, infatti, è a motivo di tutto questo razzismo criminale: ed assassino, che era stato impedito: ai Giudei: di avere servi cristiani: al loro servizio! NOTA: io ho trovato il testo pieno: di errori ortografici, e nella correzione: qualche: “rara” parola tecnica: circa, il significato dall'ebraico, potrebbe essere andato distorto.. è stato involontario: errore: che comunque, non inficia, i contenuti globali dell'opera, la punteggiatura da me introdotta: è stata necessaria, per la traduzione: automatica: poiché, io non conosco la lingua inglese! Il mio ministero universale: di Unius Rei: come la mia regalità:




[17-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. di: Re di Israele: non hanno bisogno di conservare: nessuna forma di segreto: infatti, la potenza del mio ministero teologico e politico: è la forza della verità, e della giustizia: che, sono: la metafisica della: fratellanza universale! Così, io non ho nascosto questa visione: per un calcolo: di una qualche malizia: ma, poiché io non ho bisogno di strategie di furbizia: o scaltrezza: poiché queste indebolirebbero: il mio potere... io ho visto(in una visione) un uomo: importante: al mio fianco. tremare di paura: come una foglia! Questo è evidente: Dio ha messo: e continuerà a mettere: il terrore di me: in tutte le sue creature! Shalom:+: salam = Dio benedica tutti i popoli del mondo: attraverso, la pace e la prosperità!




[18-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Pertanto: nel nome di Gesù: io trascino: tutti questi: brani criminali: colmi di odio: malvagità ed errori teologici: in cui la religione ebraica a caduta per colpa degli scribi e dei farisei(rabbini): tutto è stato riportato: ai piedi del trono di Dio: JHWH: per il loro procedimento immediato! Perché non sono stato ancora ucciso? È sorprendente, come, io rappresento tutte le profezie: e tutte le speranze di Israele! Questo è evidente: io corrispondo perfettamente: a tutte le aspettative: circa il Messia ebraico: ed infatti, 1. io costruirò il 3° Tempio Ebraico: 2. io radunerò tutti: gli ebrei del mondo: 3. nel mio regno: che potrebbe andare dal mio amato Kuweit: all'Etiopia. 4. Io ridonerò: gratuitamente: a tutto il mondo:




[19-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. un nuovo fondo: monetario: fondato sulla proprietà popolare della moneta: ecco, perché: le tasse: dovranno sparire in tutto il mondo! Se, tutto questo non potrà essere realizzato? Allora, voi tutti morirete, certamente, nella imminente: 3°WW nucleare! In ogni modo, voi fareste bene a preparare la vostra anima: per affrontare la morte: nel modo migliore! Io avevo questo documento nel mio computer, ma, è da soli tre giorni, che, io ho preso coscienza di questi contenuti! lo Spirito Santo mi è testimone, e tutti gli articoli fatti in: “youtube” da me, mi sono testimoni: io ho sentito tutto questo odio, cioè dei rabbini: contro di me: in tutti questi anni: ma, il Signore Dio di Abramo: e mio Dio: lui mi è testimone:




[20-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. “io non ho fatto nulla, per meritare tutto questo male: odio: dei rabbini: contro di me!” Alla luce di questo documento, tutti possono giudicare come la tardiva e blanda azione pastorale, del “tribunale dell'inquisizione, non fu una azione efficace!” Poiché, questi mostri: di banchieri ebrei: Rothschild: Rochefeller, ecc.. sono loro, che, hanno il controllo della politica, e di ogni altra risorsa strategica: voi tutti presto morirete! Poiché tutte le guerre degli ultimi 500 anni: hanno

visto: sempre e soltanto: i banchieri ebrei ridere: sulle sventure di tutti i popoli.. la cosa che più fa rabbia: è quella che sono proprio loro: che: hanno programmato: ogni olocausto o shoah: contro: il mio popolo Israele: comme anche:




[21-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. la creazione: dell'abominevole Stato massonico: di Israele: e: la sua distruzione: in questa: 3°WW: nucleare.. poiché: chi: è il padrone: di: tutto il denaro: lui è anche: un luciferiano del Talmud? Poi, lui può, realizzare: anche tutto questo! da scheda [25]. [[ampia bibliografia]] a [37]. Il primo: a: produrre un lavoro ben ordinato sulla Legge Ebraica fu Maimonide, chiamato l'"Aquila della Sinagoga. "Nel 1180, egli produsse il suo: celebre Mischnah Torah: Ripetizione della Legge, chamato anche, Iad Chazakah: la Mano Forte. Esso contiene quattro parti o: volumi: e: 14 libri, che, comprendono tutto: il Talmud. In questo lavoro, Maimonide incluse anche, molte discussioni filosofi, che, e: tentò di: stabilire molte leggi sue proprie.




[22-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. A causa di: questo fatto, egli fu scomunicato: dalla sua gente: e: condannato: a: morte. Fuggì in Egitto dove morì nel 1205. Nonostante ciò, il valore del suo lavoro crebbe col tempo, e: per un certo periodo, una versione espurgata fu tenuta in altissima: considerazione. dagli ebrei. anche, lo Schulchan Arukh, di: Joseph Karo: non: fu sufficiente per tutti gli ebrei, che, si trovavano nelle diverse parti del mondo. Fu per questo: motivo, che, il rabbino: Mosche Isserles: scrisse un commentario sullo: Schulchan Arukh, intitolato: “Darkhe Mosche, La Via di: Mosè, che, ricevette la stessa accoglienza in Occidente, che, aveva avuto il lavoro di: Joseph Karo in Oriente. Al momento, lo Schulchan Arukh: è considerato il Codice Legale: obbligatorio degli ebrei,




[23-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. ed essi ne fanno principale uso nei loro studi. Molti commentari sono stati scritti: su ciascuna parte di: questo libro. Un importante: punto da notare è, che, questo lavoro: è sempre stato considerato: santo: dagli ebrei. [41]. Essi l'hanno sempre considerato, e: ancora lo considerano, più importante: delle Sacre Scritture. Il Talmud stesso: dimostra chiaramente: questo fatto: Nel trattatello: Babha:Metsia,fol33a, leggiamo: "Coloro, che, si dedicano alla lettura: della Bibbia: esercitano una certa virtù, ma: non: moltissima. coloro, che, studiano la Mischnah: esercitano una virtù, per cui, riceveranno un premio; coloro, comunque, che, si impegnano nello studio: dalla Gemarah esercitano: la più alta virtù.




[24-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]."Similmente, nel trattatello: Sopherim:XV,7,fol.13b: "La Sacra Scrittura: è come l'acqua, la Mischnah: è come: il vino, e: la Gemarah: è come: vino aromatico." La seguente è una opinione nota: e: se ne trovano: alte lodi negli scritti dei rabbini: "Figlio mio, ascolta le parole degli scribi: piuttosto, che, le parole della legge." [[questo è veramente: un abominio!]][42]. Il motivo di: ciò, si trova nel trattatello: SanhedrinX,3,f.88b: "Colui, che, trasgredisce le parole degli scribi: pecca più gravemente, di, chi trasgredisce: le parole della legge.."Anche, in presenza di: divergenze di: opinioni: fra la Legge: e: i dottori, entrambi: devono essere presi: come parole: del Dio Signore.




[25-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”].[43]. Nel trattatello: Erubhin.f.13b, dove si riferisce di: una divergenza di: opinioni fra le due scuole di: Hillel: e: Schamai, si conclude, che: "Le parole di: entrambi sono parole del Dio vivente. "Nel libro: Mizbeach,cap.V, troviamo la seguente opinione: "Non c”è niente, che, sia superiore al Santo Talmud.". I sostenitori contemporanei del Talmud ne parlano: quasi: nella stessa maniera. [[questo è veramente: un abominio!]] Ma, 1°. verità storica: Ciò, che, i cristiani pensavano del Talmud è ampiamente dimostrato dai molti editti: e: decreti emessi: a: questo proposito, con: i quali: i supremi governanti: della Chiesa: e: dello Stato: lo hanno proscritto: molte volte: e: hanno condannato alle fiamme: questo sacro Codice:




[26-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Legale Secondario degli ebrei. 2°. verità storica: Nel 553, l'Imperatore Giustiniano: proibì la diffusione dei libri del Talmud, su tutto: il territorio: dell’Impero Romano. 3°. verità storica: Nel XIII secolo: "i Papi Gregorio IX: e: Innocente IV, condannarono i libri del Talmud, in quanto contenenti: ogni tipo di: abiezioni: e: bestemmie: contro la verità cristiana [[contro la dignità umana]], e: ordinarono, che, fossero bruciati: perché diffondevano, molte orribili eresie.[[crimine ideologico: induzione al genocidio]]" 44. 4°. verità storica: Più tardi, essi furono condannati da molti altri: Pontefici Romani: Giulio III, Paolo IV, Pio IV, Pio V, Gregorio XIII, Clemente II, Alessandro VII, Benedetto XIV: e: altri, che, pubblicarono nuove edizioni:




[27-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. dell’Indice dei Libri Proibiti, secondo gli ordini dei Padri del Concilio di: Trento, e: anche, nei nostri stessi giorni. 5°. verità storica:((Per quanto riguarda: l'atteggiamento della Chiesa Cattolica: verso: gli ebrei, si veda l'Appendice: alla fine di: questo libro: "Come i Papi, Hanno Trattato: gli Ebrei. ")) All'inizio del XVI secolo, quando la pace della Chiesa era disturbata: da nuove religioni, gli ebrei cominciarono: a: distribuire il Talmud: apertamente, assistiti dall’arte della stampa: allora appena inventata..[45]. 6°. verità storica: La prima edizione stampata di: tutto: il Talmud, contenente: tutte le sue bestemmie: contro: la religione cristiana[[e contro la dignità umana]], fu pubblicata: a: Venezia nell'anno 1520.




[28-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. E: quasi: tutti i libri ebrei: pubblicati: in quel secolo, che, era loro favorevole: sono completi: e: genuini. Verso la fine del XVI secolo: e: l'inizio del XVII, quando molti uomini famosi: si impegnarono in: un diligente: studio del Talmud, gli ebrei, temendo per se stessi, cominciarono: ad omettere: parti del Talmud, che, erano apertamente ostili: ai cristiani. 7°. verità storica: Fu in tal modo, che, il Talmud pubblicato: a: Basilea nel 1578: fu mutilato in molti punti. 8°. verità storica: Ad un sinodo in Polonia, nell'anno 1631, i rabbini della Germania ed altri paesi dichiararono. [46]. che: non: si doveva stampare niente, che, potesse infastidire i cristiani: e: causare la persecuzione di: Israele.




[29-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Per questo motivo, nei libri ebraici pubblicati: dal secolo seguente: in poi, ci sono indizi di: molte cose mancanti: cui i rabbini suppliscono con: spiegazioni ritenute: a: memoria, in quanto essi possiedono i libri integrali, che, i cristiani vedono raramente. 9°. verità storica: Comunque, i libri ebraici: furono pubblicati più tardi: con: pochissime mutilazioni: in Olanda: dove gli ebrei espulsi dalla Spagna: venivano: cordialmente ricevuti. Il Talmud pubblicato: in questo paese: nel 1644:1648 è: quasi: uguale: all’edizione veneziana.[47]. 9°. verità storica: L'ultimo stratagemma, inventato per ingannare i censori, è stato di: inserire la parola haiah (era) nel testo genuino,




[30-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. come per indicare, che, la questione di: cui si tratta: si riferisce: ad un tempo passato. Ma così, facendo: essi: "puliscono: solo l'esterno della tazza". Infatti, in molti punti: lasciano trapelare ciò, che, intendono, per es. con: le parole: gam attah, "perfino ora," vale: a: dire "questa legge: deve essere obbedita";e: aphilu:bazzeman:hazzeh, "fino ad oggi," vale: a: dire "questa legge: è ancora valida,": e: simili. 10°. verità storica: Dobbiamo aggiungere alcune considerazioni: sull'altro notissimo libro: degli ebrei, che, si chiama: ZOHAR..[48]. Secondo alcuni rabbini, Mosè, dopo essere stato istruito sulla interpretazione: della legge: sul Monte Sinai: non: trasmise: quest'informazione: a: Giosuè né questi agli anziani, ma, ad Aronne, Aronne ad Eleazzaro,




[31-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. e: così via, fino: a, che, l'insegnamento orale: non: fu messo in forma di: libro: con: il nome di: ZOHAR, dal nome ZEHAR, che, significa: emanare splendore. Esso è infatti: una illustrazione dei libri di: Mosè, un commentario del Pentateuco. Si dice: che, l'autore sia stato R. Schimeon ben Jochai, un discepolo di: R. Akibha, che, cinquant'anni dopo, la distruzione del Tempio, morì: da martire nell'anno: 120.A.D. circa, nella guerra, che, Adriano condusse: contro gli ebrei. [49]. Dato, che, comunque, in questo libro: appaiono nomi di: uomini vissuti diversi secoli: dopo l'anno indicato, e: dato, che, né Rambam (R. Moscheben Nachman, né R. Ascher, che, morì nell'anno: 1248A.D. circa, ne hanno fatto menzione, è più probabile, che, siano più vicini:




[32-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. alla verità coloro, che, dicono, che, il libro: di: Zohar vide la luce, per la prima volta intorno al XIII secolo. Ciò è considerato probabile specialmente: a: causa del fatto, che, circa, in questo periodo, fu prodotto un libro: simile per stile: e: argomento al modo di: scrivere caldeo. Si compone di: tre volumi formato: in ottavo grande. Ci sono molti altri lavori pubblicati: da maestri ebrei, che, vengono usati: nello studio della legge giudaica, e, che, sono tenuti in alta: considerazione: [da 50.[[ampia bibliografia]]a 54.][55]. GEORGII ELIEZ. EDZARDI. Tractatus talmudici "AVODA SARA. " Amburgo, 1705. JACOBI ECKER:" Der Judenspiegel im Lichte der Wahrheit," (Lo Specchio Giudaico: alla Luce della Verità).




[33-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Paderborn, 1884. AUGUST ROHLING: Die Polemik und das Mans, che,nopfer des Rabbinismus. (Le Polemiche, e: il Sacrificio Umano del Rabbinismo). Paderborn, 1883. Ho usato solamente lavori, che, gli stessi ebrei: tengono in altissima considerazione: e: ai quali, essi fanno riferimento, nelle loro dispute con: i cristiani: citando imparzialmente, le opinioni di: questi eruditi uomini. La loro grande diligenza, nel citare dai testi di: libri, che, ho potuto esaminare, è stata: per me: una prova, che, io ho usato la stessa diligenza perfino: citando da fonti meno note, alle quali essi possono accedere: con: molta più facilità.. Vedremo in primo luogo: ciò, che, il Talmud: insegna: su Gesù Cristo, il fondatore del Cristianesimo; e:




[34-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. in secondo luogo, sui suoi seguaci, i Cristiani. CAPITOLO I. "Gesù CRISTO: NEL TALMUD" .. Molti passi: dei libri talmudici trattano della nascita, vita: e: morte di: Gesù Cristo: e: dei suoi insegnamenti. Non sempre: Gesù viene nominato: con: il suo nome, ma, in diversi modi come: "Quell'Uomo," "Una Certa Persona," "Il Figlio del Carpentiere," "Colui, che, Fu Appeso", ecc. Articolo I.: SUI NOMI DI Gesù CRISTO...1. Il vero nome di: Gesù Cristo in ebraico è Jeschua:Hanotsri: Gesù il Nazzareno. Viene chiamato:Nostri: dalla città di: Nazareth: nella quale egli crebbe. [57]. Così, nel Talmud, anche, i cristiani: Articolo I.: sono chiamati. Nostrim: Nazzareni. 2. Siccome: la parola Jeschua: significa: "Salvatore," il nome Gesù: si trova raramente:




[35-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. nei libri ebraici. è: quasi: sempre abbreviato: in Jeschu, che, viene maliziosamente: inteso: come: composto delle iniziali: delle tre parole: Immach SCHemo Vezikro: "Possano il suo nome: e: la sua memoria essere cancellati."2. Nel Talmud, Cristo viene chiamato: Otho Isch: "Quell'Uomo," cioè, colui, che, tutti conoscono. Nel trattatello: Abhodah Zarah, 6a. leggiamo: "Viene chiamato cristiano colui, che, segue i falsi insegnamenti di: quell'uomo, che, aveva loro insegnato: a: celebrare la festa: il primo giorno: del Sabato, cioè, di: rendere il culto: a: Dio il primo giorno, dopo il Sabato"[58]. 3) Altrove, egli viene semplicemente chiamato: Peloni: "Una Certa Persona." Nel Chagigah. 4b, leggiamo: "Maria.. la madre di:




[36-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. una certa persona, di: cui si parla nello: Schabbath.. "(104b). Che questa Maria: non: sia altro, che, la madre di: Gesù, vedremo più avanti. 4. Per spregio, Gesù viene anche, chiamato:Naggar bar naggar: “il falegname: figlio di: un falegname; e: anche, Ben.charsch.etaim:” il figlio di: uno, che, lavora il legno“. 5. Viene anche, chiamato Talui: ”quello, che, fu appeso“. Il rabbino Samuel, il figlio di:Meir, nell'Hilch. Akum (cristiano) di: Maimonide, si riferisce al fatto, che, era proibito: partecipare alle feste cristiane di: Natale: e: Pasqua: perché: celebrate: a: causa di: colui, che, fu appeso.[59]. E anche, il rabbino Aben Ezra, in un commentario sul Genes. (XXVII, 39) lo chiama: Talui: la cui immagine l'imperatore Costantino:




[37-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. aveva riprodotto sul suo stendardo.". nei giorni di: Costantino, che, operò un cambiamento nella religione: e: mise la figura di: colui, che, fu appeso sul suo stendardo." Articolo II.: LA VITA DI CRISTO. IL TALMUD insegna, che, Gesù Cristo era illegittimo: e: che, fu concepito: durante il periodo mestruale; che, aveva l'anima di: Esaù, che, era un pazzo, uno stregone, un seduttore, che, egli fu crocefisso, sepolto all’inferno: e: innalzato: come un idolo: dai suoi seguaci..1. ILLEGITTIMO: E CONCEPITO DURANTE IL PERIODO MESTRUALE. Quanto segue viene narrato nel trattatello: Kallah,1b(18b): [60]."Una volta, quando gli Anziani erano seduti alla Porta, passarono due giovani, uno dei quali aveva il capo coperto: mentre l'altro l'aveva scoperto.




[38-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Il rabbino Eliezer disse, che, quello con: il capo scoperto: era illegittimo, un

mamzer. Il rabbino Jehoschua: disse, che, era stato concepito durante il periodo: mestruale, ben niddah. Il rabbino Akibah, comunque, disse, che, era entrambe le cose. A questo punto: gli altri chiesero: al rabbino Akibah, perché egli osasse contraddire: i suoi colleghi.. Egli rispose, che, poteva fornire: le prove di: ciò, che, affermava. Perciò, egli andò dalla madre del ragazzo, che, vide seduta al mercato: a: vendere verdure: e: le disse: “Figlia mia, se risponderai sinceramente: a: quello, che, sto per chiederti, ti prometto, [61]. che, sarai salva nella vita, che, verrà”, Essa gli chiese di: giurare di: mantenere la promessa, e: il rabbino Akibah, glielo giurò:




[39-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. ma, solo con: le sue labbra, perché nel suo cuore egli invalidò: il suo giuramento. Poi disse: “Dimmi, che, razza di: figlio è questo tuo ragazzo?” Al, che, essa rispose: “Il giorno, che, mi sposai: io avevo le mestruazioni, e: a: causa di: ciò, mio marito: mi lasciò. Ma, uno spirito malvagio venne: e: giacque con: me: e: da quel rapporto: mi nacque questo figlio. “Fu così dimostrato, che, questo ragazzo: non: solo: era illegittimo ma, anche, concepito dalla madre durante il periodo: mestruale. E quando coloro, che, avevano posto la domanda ebbero sentito, dichiararono: “Davvero grande è stato: il rabbino Akibah: quando ha corretto: i suoi Anziani”! [[questo è totalmente mostruso: una donna: che: lei viene fecondata: da un demone:




[40-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. durante il periodo mestruale:["assurdo!"] poi: un Rabbino: cioè, un rappresentente di Dio; ministro di Dio, che, lui mente, inganna, spergiura: regala il paradiso: ma, poi, con inganno: lo nega nella mente: come: è possibile: profanare la Santità Infinita di Dio: in questo modo? Questo è un abominio religioso: ma per gli ebrei è superiore: alla Parola di Dio: scritta da Mosé]]. [62]. Ed essi esclamarono: “Benedetto il Signore Dio di: Israele, che, ha rivelato: il suo segreto: al rabbino Akibah figlio di: Giuseppe"! Che per gli ebrei, questa: "brutta": storia si riferisca: a: Gesù: e: a: sua madre, Maria, è chiaramente dimostrato, dal loro libro: Toldath Jeschu:” Le Generazioni di: Gesù” dove: quasi: le stesse parole:




[40-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. vengono usate: per narrare la nascita del nostro: Salvatore. un'altra: storia del genere è narrata in: Sanhedrin,67a: "Di tutti: coloro, che, sono colpevoli di: morte secondo la Legge, egli solo viene preso: con: uno stratagemma. In, che, modo? Accendono una candela: in una stanza: interna: e: mettono dei testimoni: in una stanza accanto da dove, senza essere: visti, possono vederlo: e: udirlo..[63]. Poi quello, che, egli aveva cercato di: sedurre: gli dice: “Per favore,

ripeti: qui privatamente: quello, che, tu hai detto a me: prima. “Se, il seduttore: ripete quello, che, aveva detto, l'altro gli chiede: “Ma come possiamo lasciare: il nostro Dio, che, è nei cieli: e: servire degli idoli?”.




[nota: il Tempio Ebraico: come: ogni uomo: sono una unità: ma, entrambi, sono costituiti da: tre parti principali: così: entrare ad analizzare: la unità: non significa negare la unità!].




[53-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Se il seduttore: si pente, allora tutto: è: a: posto. Ma: se egli dice: “è nostro dovere: e: diritto di: farlo.” allora: i testimoni, che, l'hanno sentito dalla stanza: accanto: lo portano davanti al giudice: e: lo uccidono con: la lapidazione. Questo è ciò, che, fecero al figlio di: "stada": (cioè prostituta). ed essi: lo appesero: alla viglia della pasqua. Perché questo figlio di: "stada": (cioè prostituta), era il figlio di: Pandira. [64].Ma sua madre era "stada": (cioè prostituta), Maria di: Magdala (una parrucchiera per signore), che, come dice: il Pumbadita, aveva lasciato il marito.".




[54-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Il significato di: ciò è, che, questa Maria era chiamata: "stada": (cioè prostituta), perché, secondo l'insegnamento del: Pumbadita, avava lasciato il marito: e: commesso adulterio. Questo appare anche, nel Talmud di: Gerusalemme: e: in Maimonide.[no comment][65]. Che, qui si intenda Maria, la madre di: Gesù, si può verificare nel piccolo

volume, di: Chagigah,4b: "Quando il rabbino Bibhai: fu visitato dall’Angelo: della Morte (il demonio), quest'ultimo: disse al suo assistente: “Vai: e: portami: Maria la parrucchiera” (cioè, uccidila).




[55-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Egli andò: e: portò Maria, la parrucchiera per bambini: al posto dell’altra Maria."Una nota: a: margine, spiega questo passo come segue: "Questa storia di: Maria, parrucchiera per signore, si riferisce al periodo del Secondo Tempio. Essa era la madre di: Peloni, “quell'uomo,” come viene chiamato nel trattatello: Schabbath," (fol.104b). nello Schabbath, il passo indicato dice: "Il rabbino Eliezer disse agli Anziani: “Non è vero, che, il figlio di: "stada" (cioè prostituta). [66]. esercitava la magia egizia, incidendosela nella carne?” Essi risposero: "Eraun pazzo, e: noi: non: prestiamo attenzione: a: quello, che, fanno i pazzi.




[56-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Il figlio di: "stada" (cioè prostituta), il figlio di: Pandira, ecc. “come sopra

nel Sanhendrin,67a. Il libro: Beth Jacobh,fol.127, così spiega, la magia del figlio di: "stada" (cioè prostituta): "I Magi, prima di: lasciare l'Egitto, prestarono particolare attenzione: a: che, la loro magia: non: fosse messa per iscritto: [magia: formule magiche]: per evitare, che, altri la imparassero. Ma, egli aveva escogitato un nuovo modo di: scriverla nella pelle, o: di: fare dei tagli nella pelle: inserendovela. Quando le ferite: si rimarginavano, non: era possibile vederne il significato.




[57-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”].[67]." Buxtorf dice:"Non ci possono essere molti dubbi, su chi fosse tale: “Ben"stada": (cioè prostituta).”, o: chi gli ebrei intendevano, che, fosse. Sebbene, i rabbini, nelle loro aggiunte al Talmud, cerchino di: nascondere la loro malizia: e: dicano, che, non: è Gesù Cristo, il loro inganno è chiaramente. evidente, e: molte cose dimostrano, che, essi scrissero: e: intesero: tutte queste cose: su di: lui. In primo luogo, lo chiamano anche, il figlio di: Pandira. Gesù il Nazzareno: è in tal modo chiamato: in altri passi del Talmud: dove si fa espressa menzione di: Gesù il figlio di: Pandira.




[58-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Anche, San Giovanni Damasceno, nella sua Genealogia di: Cristo, fa cenno di: Panthera: e: del Figlio di: Panthera. "In secondo luogo, si dice: che, questa "stada" cioè: prostituta. [68]. sia Maria, e: questa Maria la madre di: Peloni “quella tale persona” per cui: si intende indubbiamente Gesù. In tal modo: infatti: erano usi celare il suo nome

perché avevano paura di: pronunciarlo. Se avessimo copie dei manoscritti: originali, questi lo potrebbero certamente dimostrare. E anche, questo era il nome della madre di: Gesù il Nazareno. "In terzo luogo, egli è chiamato il Seduttore del Popolo.




[59-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. I Vangeli testimoniano il fatto, che, Gesù fosse così, chiamato dagli ebrei, e: i loro scritti sono tuttora prova, che, ancora lo chiamano con: questo nome. In quarto luogo, egli è chiamato “quello, che, fu appeso,”, che, si riferisce: chiaramente: alla crocefissione di: Cristo, specialmente dato, che, viene aggiunto un riferimento al tempo “alla vigilia

della pasqua. [69]. (ebraica, che, coincide con: il giorno della crocefissione di: Gesù. Nel Sanhedrin (43a) si trova quanto segue: “Alla vigilia della pasqua (ebraica) appesero Gesù”.




[60-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]."In quinto luogo, riguardo: a: quanto dice: il Talmud di: Gerusalemme: sui due discepoli: degli anziani, che, furono inviati come testimoni: per spiarlo, e, che, furono poi chiamati: a: testimoniare contro di: lui: Ciò si riferisce: ai due “falsi testimoni” di: cui l'Evangelista Matteo: e: Luca, parlano. "In sesto luogo: a: proposito di: quello, che, dicono sul figlio di: "stada" (cioè prostituta), cioè, che, esercitava le arti magi, che, egizie: incidendosele nella pelle: la stessa accusa è fatta: contro Cristo: nell'ostile: libro: Toldoth Jeschu.




[61-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. [70]. "Infine, il periodo storico corrisponde. Infatti, si dice, che, questo

figlio di: "stada" (cioè prostituta). viveva nei giorni di: Paphus, il figlio di: Jehuda, che, era contemporaneo: del rabbino Akibah. Akibah, comunque, visse al tempo dell’Ascensione di: Cristo, e: per qualche, tempo in seguito. Si dice, che, anche, Maria sia vissuta nel periodo: del Secondo Tempio. Tutto ciò: dimostra: chiaramente, che, essi segretamente: e: in modo blasfemo, con: l'indicazione: di: figlio di: "stada" (cioè prostituta), intendevano Gesù Cristo, il figlio di: Maria.




[62-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. "Altre circostanze: possono sembrare contraddittorie: a: questo proposito. Ma ciò: non: è una novità, per le scritture ebraiche, e: viene fatto di: proposito in maniera, che, i cristiani: non: possano facilmente individuare: l'inganno." [71]. 2. Inoltre, "Nei libri segreti, che, non: si lasciano facilmente cadere: nelle mani dei cristiani, essi dicono, che, in Cristo entrò l'anima di: Esau, e: che, egli fu perciò perverso:: e: che, fu Esaù stesso." 3. Da alcuni: viene chiamato PAZZO: e: FOLLE. Nello Schabbath, 104b: "Essi, (gli anziani) dissero: a: lui (Eliezer).




[63-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. “Era un folle, e: nessuno: presta attenzione: ai folli.“4. [[ Questa è una dimostrazione: di come: il Talmud: non può essere: Parola di Dio! purtroppo: tutti i Rabbini del mondo (ILLUMINATI): non sono più in grado: di uscire: da questo tunnel: da soli! questo: è un abisso di criminalità, demenzialità: razzismo: omicidio: predazione del signoraggio bancario! poiché: con il loro assoluto silenzio: ad ogni mia richiesta di dialogo: in questi 4 anni: loro hanno dimostrato: a me: di credere in questa merda: del Talmud: cioè: che, noi cristiani: e tutti i popoli: siamo stati fatti da Dio: come animali: in forma umana:




[64-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. per essere sfruttati: dagli ebrei!! Mentre, gli ebrei: potranno essere uccisi: come uomini: poiché, loro scribi e farisei di rabbini: illuminati: padroni: del FMI-NWO: hanno diffuso: ogni forma di peccato: di idolatria: immoralità: ecc.. tutti quei peccati: riguardanti: la pena di morte! Ma, in particolare: quello che per loro: è importante: è la distruzione di Israele: che: sarebbe un impedimento: per la riduzione: in schiavitù: di tutto il genere umano: cioè: dopo: la 3°WW nucleare!! Ora: se: questi Rabbini: di "ILLUMINATI": loro non fossero: i padroni: del FMI-NWO: massoneria?




[65-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. cioè, di tutti i poteri occulti: che: sfuggono al controllo del Governo? Allora, loro non avrebbero, anche, il potere: micidiale: di fare morire: i popoli: come hanno sempre fatto: dalla Rivoluzione francese, in poi, attraverso le guerre.. le rivoluzioni, il debito.. ecc.. e come, anche: previde: Dante Alighieri: nel 1200!! allora, per tutte: queste: circostanze, religiose, perverse del Talmud? noi faremmo soltanto una risata!! Ma, questo è evidente: non c'è niente da ridere! Poiché, la 3°WW nucleare è già programmata: allo scadere del 2012! "Gesù quì: Nel libro: Toldoth Jeschu, è presentato: come: STREGONE E MAGO"]]:




[66-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]."E Gesù disse: Non è vero, che, Isaia: e: Davide, miei antenati, profetarono su di: me? Il Signore mi ha detto, tu sei mio: figlio, oggi ti ho concepito, ecc. 72. In maniera simile, in un altro punto: Il Signore ha detto al mio Signore, tu siedi alla mia destra. Ora, io ascendo al Padre mio, che, è in cielo: e: siederò: alla sua destra, come: voi potrete vedere: con: i vostri occhi. Ma tu, Giuda: non: arriverai mai: a: quell'altezza. Allora Gesù pronunciò: l'alto: nome di: Dio (JHWH): e: continuò: a: farlo: fino: a: che, venne un vento, che, lo portò in alto: fra la terra: e: il cielo.




[67-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Anche, Giuda pronunciò il nome di: Dio: e: in simil modo: fu preso dal vento. In questa maniera: entrambi fluttuarono: nell'aria: fra lo stupore degli astanti. Poi Giuda, pronunciando di: nuovo il Nome Divino, prese Gesù: e: lo spinse in basso verso: la terra. [73]. Ma Gesù cercò di: fare lo stesso: a: Giuda: e: così lottarono: l'uno: contro l'altro. E quando Giuda vide, che: non: poteva averla vinta: sulle arti di: Gesù, gli urinò addosso, ed entrambi, divenuti immondi caddero: a: terra; e: nemmeno: poterono di: nuovo usare il nome Divino fino: a: che: non: si furono lavati".




[68-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. [[Non so: se coloro, che, credono: a: tali demenzialità: possano meritare: più il nostro odio o: la nostra pietà. In un altro punto: dello stesso: libro: si dice: che, nella casa del Santuario: c'era una pietra, che, il Patriarca Giacobbe: unse con: olio: Su questa pietra: erano incise le lettere del tetragramma, che, del Nome:"jhwh", e: se alcuno: avesse potuto impararle: avrebbe potuto distruggere il mondo. [74]. Essi perciò decretarono, che, nessuno avrebbe dovuto impararle, e: misero

due cani: su due colonne di: ferro di: fronte al Santuario in maniera, che, se alcuno: avesse imparato quelle lettere,

****

[69-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. i cani avrebbero abbaiato: mentre usciva: e: gliele avrebbero fatto dimenticare: per la paura (si insiste nel credere nella magia: da cui, hanno sviluppato la Cabbala). Si racconta poi: "Gesù venne ed entrò, imparò le lettere: e: le scrisse sulla pergamena. Poi fece un taglio: nella carne della coscia: e: ve le inserì, e: dopo aver pronunciato il nome, la

ferita si rimarginò. [[ Ora, nessuno che conosce personalmente: il Signore Dio? Lui mai: potrebbe parlare: in questo modo assurdo.. poiché, nessuno: può conoscere Dio: a motivo del suo razzismo, malvagità e ipocrisa: ovvero, ambiguità della stessa concezione:




[70-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. di popolo eletto: se non rettamente intesa: cioè: in una coscienza distorta dall'egoismo; razzismo; sete di dominio e di predazione? Nn può dimorare lo Spirito Santo! Così chi non conosce Dio.. poi, lui è costretto a fare: la Cabala: o a pensare cose indecenti: contro l'amore di Dio:"o superiorità: di alcune razze" come: il fatto che: ci possa essere: qualcosa di magico: nel nome di Dio: o qualcosa di magico nel mondo della fede! Ecco perché: se noi non purificheremo l'ebraismo: dal satanismo del Talmud? poi, tutto andrà sotto distruzione.. ma: è per questo: che: io sono il Messia ebreo: Unius REI: e Re di:




[71-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Israele e Palestina: se c'è qualcuno: che avrà fiducia in me.. questo potrà essere realizzato! poiché resta poco tempo per la speranza! "5. IDOLATRO. Nel trattatello: Sanhedrin (103a): le parole: del Salmo XCI,10: “Nessun flagello: verrà mai vicino alla tua casa,” sono spiegate come segue: "Che tu: non: possa mai avere un figlio o: un discepolo,

che, renda salato, il suo cibo, tanto da distruggersi: il gusto in pubblico, come Gesù il Nazzareno." [75]. Salare troppo il proprio cibo, o: distruggere il proprio gusto, viene detto: proverbialmente di: chi: corrompe la sua moralità o: si disonora,




[72-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. o: che, cade: in eresia ed idolatria: e: le predica apertamente ad altri. 6. SEDUTTORE. Nello stesso libro: Sanhedrin (107b) si legge: "Mar disse: Gesù sedusse, corruppe: e: distrusse Israele. "7. CROCEFISSO. Infine, per punizione dei suoi crimini ed della sua empietà, egli soffrì una morte ignominiosa appeso, ad una croce alla vigilia della pasqua (ebraica) (come abbiamo già visto). 8. SEPPELLITO ALL'INFERNO. Il libro: Zohar, III, (282), dice: che, Gesù morì come un animale: e: fu seppellito in quel "mucchio di: immondizie.




[73-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. dove gettano le carcasse dei cani: e: degli asini, e: dove i figli di: Esaù (i cristiani): e: di: Ismaele (i turchi). 76. inclusi Gesù: e: Maometto, non circoncisi: e: immondi come carcasse di: cani, sono seppelliti. "9. DOPO LA MORTE, ADORATO COME UN DIO DAI SUOI SEGUACI. George El. Edzard, Nel suo libro: Avoda Sara, cita le seguenti parole del

commentatore dello Hilkoth Akum (cristiano) (V,3) di: Maimonide: "In molti passi del Talmud si fa menzione di: Gesù Nazzareno: e: dei suoi discepoli, e: del fatto, che, i Gentili credono, che: non: ci sia altro dio fuori di: lui.




[74-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Nel libro: Chizzuk Emunah, parte I, cap. 36, leggiamo: “I Cristiani ne fanno una questione (Zachary XII, 10): e: dicono: Ecco come il Profeta ha testimoniato, che, nei tempi futuri gli ebrei avrebbero pianto: e: mandato lamenti: per aver crocefisso ed ucciso il Messia, [77]. che, era stato loro inviato: e: per dimostrare, che, egli intendeva Gesù: il

Nazzareno, che, possedeva sia la natura divina, che, quella umana, essi citano: le parole: E guardarono colui, che, avevano trafitto: e: piansero su di: lui come una madre sul suo primogenito."




[75-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Nel suo libro: Hilkoth Melakhim (IX,4), Maimonide tenta di: dimostrare: quanto i cristiani sbaglino: nell'adorare Gesù:"Se tutte le cose, che, egli fece: fossero prosperate, se avesse ricostruito: il Santuario al suo posto, e: se avesse raccolto: insieme le tribù disperse di: Israele, allora: egli sarebbe certamente, il Messia. Ma se: non: l'ha ancora fatto: e: se fu ucciso, allora è chiaro, che: non: era il Messia, che, la Legge ci dice: di: attendere. [78]. Egli era simile: a: tutti i buoni ed onesti legislatori: della Casa di: Davide, che, morirono, e: che, il Santo: e: Benedetto Signore:




[76-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. innalzò per: nessun altro motivo, che, di: dimostrare: a: molti, come è detto (in Dan. XI,35): Ed alcuni di: coloro, che, capiscono cadranno, per provare: a: purgarli: e: renderli bianchi, fino alla fine dei tempi, perché il tempo prestabilito: non: è ancora. Daniele profetò anche, su Gesù il Nazzareno, che, credeva fosse il Cristo, e, che, fu messo: a: morte per giudizio del Senato: (Dan.V.14): e, i ladri del tuo popolo: si innalzeranno per stabilire: la visione; ma, essi: non: riusciranno. Potrebbe: essere più chiaro? Infatti, tutti i Profeti hanno detto, che, Cristo avrebbe liberato Israele,




[77-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”].[79]. gli avrebbe procurato la salvezza, avrebbe riunito i suoi popoli dispersi:

e: confermato la loro legge. Ma, egli fu la causa della distruzione di: Israele: e: fece disperdere ed umiliare coloro, che, restarono, così, che, la Legge venne cambiata: e: la maggior parte del mondo: fu sedotta: ed adorò un altro dio. Veramente, nessuno può capire: i disegni del creatore, e: nemmeno: egli opera come noi operiamo. Infatti: tutto: quello, che, è stato costruito: da Gesù il Nazzareno: e: dai

Turchi: venuti dopo di: lui, tende solo: a: preparare la strada per la venuta di: Cristo il Re, e: a: preparare tutto: il mondo,




[78-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. per il servizio del Signore, come è detto: Allora, Io darò una bocca pulita: a: tutte le genti, che, tutti possano chiamare: il nome del Signore, [80]. ed inchinarsi: in unisono davanti: a: lui. In che, maniera si sta compiendo ciò? Tutto il mondo: è già pieno: delle lodi di: Cristo, della Legge: e: dei Comandamenti, e: le sue lodi: si sono sparse fino: a: terre lontane: e: a: genti con: il cuore: e: corpo: non: circoncisi. Queste discutono: fra di: loro la Legge, che, fu distrutta: alcuni dicono, che, i comandamenti erano veri: una volta, ma, che, sono cessati di: esistere; altri,




[79-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. che: a: proposito c'è un gran mistero, che, il Messia: Re è venuto: e: che, la loro dottrina: l'ha rivelato. Ma quando il Cristo verrà: veramente: e: avrà successo, e: sarà elevato: ed esaltato, allora tutto: cambierà: e: queste cose: saranno dimostrate false: e: vane." [81]. 10. IDOLO. Nel trattatello: Abhodah Zarah, (21a Toseph) leggiamo: "è: importante indagare: sul motivo per cui gli uomini: oggi: vendono: e: affittano le loro case ai gentili. Alcuni dicono, che, ciò è legale: perché è detto nel: Tosephta: Nessuno affitterà la sua casa: ad un gentile né qui (nella terra: d'Israele),




[80-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. né in altro luogo: perché si sa, che, egli vi introdurrà un idolo. è comunque: permesso affittare: loro stalle, fienili: e: alloggi, anche, se si sa,: che, vi introdurranno degli idoli. Il motivo è, che, si può fare una: distinzione fra un posto: nel quale verrà portato un idolo, per lasciarvelo in maniera permanente, ed un posto dove: non: sarà lasciato permanentemente. In quest'ultimo caso, è permesso. [82]. E, dato, che, i gentili fra cui, noi ora viviamo: non: portano il loro idolo

nelle loro case, per lasciarvelo permanentemente, ma, solo provvisoriamente: quando qualcuno è morto in casa
The Fourteenth Protocol --
"When we become rulers we shall regard as undesirable the existence of any religion except our own, proclaiming One God with Whom our fate is tied as The Chosen People, and by Whom our fate has been made one with the fate of the world. For this reason we must destroy all other religions. If thereby should emerge contemporary atheists, then, as a transition step, this will not interfere with our aims.

The Fifth Protocol --
"A world coalition of Gentiles could cope with us temporarily, but we are assured against this by roots of dissension among them so deep that they cannot be torn out. We have created antagonism between the personal and national interests of the Gentiles by arousing religious and race hatreds which we have nourished in their hearts for twenty centuries. "
Chapter 6.
AN INTRODUCTION TO THE "JEWISH PROTOCOLS"

The documents most frequently mentioned by those who are interested in the theory of Jewish World Power rather than in the actual operation of that power in the world today, are those 24 documents known as "The Protocols of the Learned Elders of Zion."

The Protocols have attracted much attention in Europe, having been the center of an important storm of opinion in England, but discussion of them in the United States has been limited.

Who it was that first entitled these documents with the name of the "Elders of Zion" is not known. It would be possible without serious mutilation of the documents to remove all hint of Jewish authorship, and yet retain all the main points of the most comprehensive program for world subjugation that has ever come to public knowledge.

Yet to eliminate all hint of Jewish authorship would be to bring out a number of contradictions which do not exist in the Protocols in their present form. The purpose of the plan revealed in the Protocols is to undermine all authority in order that a new authority in the form of an autocracy may be set up. Such a plan would not emanate from a ruling class which already possessed authority, although it might emanate from anarchists. But anarchists do not avow autocracy as the ultimate condition they seek. The authors might be conceived as a company of French Subversives such as existed at the time of the French Revolution and had the infamous Duc d'Orleans as their leader, but this would involve a contradiction between the fact that those Subversives have passed away, and the fact that the program announced in these Protocols is being steadily carried out, not only in France, but throughout Europe, and very noticeably in the United States.

In their present form which bears evidence of being their original form, there is no contradiction. The allegation of Jewish authorship seems essential to the consistency of the plan.

If these documents were the forgeries which Jewish apologists claim them to be, the forgers would probably have taken pains to make Jewish authorship so clear that their anti-Semitic purpose could easily have been detected. But only twice is the term "Jew" used in them. After one has read further than the average reader usually cares to go into such matters, one comes upon the plans for the establishment of the World Autocrat, and only then is it made clear of what lineage he is to be.

But all through the documents there is left no doubt as to the people against whom the plan is aimed. It is not aimed against aristocracy as such. It is not aimed against capital as such. Very definite provisions are made for the enlistment of aristocracy, capital and government for the execution of the plan. It is aimed against the people of the world who are called "Gentiles." It is the frequent mention of "Gentiles" that really decides the purpose of the documents. Most of the destructive type of "liberal" plans aim at the enlistment of the people as helpers; this plan aims at the degeneration of the people in order that they may be reduced to confusion of mind and thus manipulated. Popular movements of a "liberal" kind are to be encouraged, all the disruptive philosophies in religion, economics, politics and domestic life are to be sown and watered, for the purpose of so disintegrating social solidarity and a definite plan, herein set forth, may be put through without notice, and the people then molded to it when the fallacy of these philosophies is shown.

The formula of speech is not, "We Jews will do this," but "The Gentiles will be made to think and do these things." With the exception of a few instances in the closing Protocols, the only distinctive racial term used is "Gentiles."
RACIAL DIVERGENCIES

To illustrate: the first indication of this kind comes in the First Protocol in this way:




"The great qualities of the people - honesty and frankness - are essentially vices in politics, because they dethrone more surely and more certainly than does the strongest enemy. These qualities are attributes of Gentile rule; we certainly must not be guided by them." And again:



"On the ruins of the hereditary aristocracy of the Gentiles we have set up the aristocracy of our educated class, and over all the aristocracy of money. We have established the basis of this new aristocracy on the basis of riches, which we control, and on the science guided by our wise men." Again:



"We will force up wages, which, however, will be of no benefit to workers, for we at the same time will cause a rise in prices of prime necessities, pretending that this is due to the decline of agriculture and of cattle raising. We will also artfully and deeply undermine the sources of production by instilling in the workmen ideas of anarchy, and encourage them in the use of alcohol, at the same time taking measures to drive all the intellectual forces of the Gentiles from the land." (A forger with anti-Semitic malice might have written this any time within the last five years, but these words were in print as early as 1905, a copy having been in the British Museum since 1906, and they were circulated in Russia a number of years prior.) The above point continues:



"That the true situation shall not be noticed by the Gentiles prematurely, we will mask it by a pretended effort to serve the working classes and promote great economic principles, for which an active propaganda will be carried on through our economic theories" These quotations will illustrate the style of the Protocols in making references to the parties involved. It is "we" for the writers, and "Gentiles" for those who are being written about. This is brought out very clearly in the Fourteenth Protocol:



"In this divergence between the Gentiles and ourselves in ability to think and reason is to be seen clearly the seal of our election as the chosen people, as higher human beings, in contrast with the Gentiles who have merely instinctive and animal minds. They observe, but they do not foresee, and they invent nothing (except perhaps material things). It is clear from this that nature herself predestined us to rule and guide the world." This, of course, has been the Jewish method of dividing humanity from the earliest times. The world was only Jew and Gentile; all that was not Jew was Gentile. The use of the word Jew may be illustrated by this passage from the Eighth section:



"For the time being, until it will be safe to give responsible government positions to our brother Jews, we shall entrust them to people whose past and whose characters are such that there is an abyss between them and the people." This is the practice known as using "Gentile fronts" which is extensively practiced in the financial world today in order to cover up the evidences of Jewish control. How much progress has been made since these words were written is indicated by the party convention at San Francisco when the name of Judge Brandeis was proposed for President. It is reasonably to be expected that the public mind will be made more and more familiar with the idea of Jewish occupancy - which will be really a short step from the present degree of influence which the Jews exercise - of the highest office in the government. There is no function of the American Presidency in which the Jews have not already secretly assisted in a very important degree. Actual occupancy of the office is not necessary to enhance their power, but to promote certain things which parallel very closely the plans outlined in the Protocols.

Another point which the reader of the Protocols will notice is that the tone of exhortation is entirely absent from these documents. They are not propaganda. They are not efforts to stimulate the ambitions or activity of those to whom they are addressed. They are as cool as a legal paper and as matter-of-fact as a table of statistics. There is none of the "Let us rise, my brothers" stuff about them. There is no "Down with the Gentiles" hysteria. These Protocols, if indeed they were made by Jews and confined to Jews, or if they do contain principles of a Jewish World Program, were certainly not intended for the firebrands but for the carefully prepared and tested initiates of the higher groups.


PROBLEM OF ORIGIN

Jewish apologists have asked, "Is it conceivable that if there were such a world program on the part of the Jews, they would reduce it to writing and publish it?" But there is no evidence that these Protocols were ever uttered otherwise than in spoken words by those who put them forth. The Protocols as we have them are apparently the notes of lectures which were made by someone who heard them. Some of them are lengthy; some of them are brief. The assertion which has always been made in connection with the Protocols since they have become known is that they are the notes of lectures delivered to Jewish students somewhere in France or Switzerland. The attempt to make them appear to be of Russian origin is absolutely forestalled by the point of view, the references to the times and certain grammatical indications. The tone certainly fits the supposition that they were originally lectures given to students, for their purpose is clearly not to get a program accepted but to give information concerning a program which is represented as being already in process of fulfillment. There is no invitation to join forces or to offer opinions. Indeed it is specifically announced that neither discussion nor opinions are desired. ("While preaching liberalism to the Gentiles, we shall hold our own people and our own agents in unquestioning obedience." "The scheme of administration must emanate from a single brain . . . Therefore, we may know the plan of action, but we must not discuss it, lest we destroy its unique character . . . The inspired work of our leader therefore must not be thrown before a crowd to be torn to pieces, or even before a limited group.")

Moreover, taking the Protocols at their face value, it is evident that the program outlined in these lectures was not a new one at the time the lectures were given. There is no evidence of its being of recent arrangement. There is almost the tone of a tradition, or a religion, in it all, as if it had been handed down from generation to generation through the medium of specially trusted and initiated men. There is no note of new discovery or fresh enthusiasm in it, but the certitude and calmness of facts long known and policies long confirmed by experiment.

The point of age of the program is touched upon at least twice in the Protocols themselves. In the First Protocol this paragraph appears:




"Already in ancient times we were the first to shout the words, 'Liberty, Equality, Fraternity,' among the people. These words have been repeated many times since by unconscious poll-parrots, flocking from all sides to this bait, with which they have ruined the - prosperity of the world and true personal freedom . . . The presumably clever and intelligent Gentiles did not understand the symbolism of the uttered words; did not observe their contradiction in meaning; did not notice that in nature there is no equality . . ."The other reference to the program finality is found in the Thirteenth Protocol:



"Questions of policy, however, are permitted to no one except those who have originated the policy and have directed it for many centuries." Can this be a reference to a secret Jewish Sanhedrin, self-perpetuating within a certain Jewish caste from generation to generation? Again, it must be said that the originators and directors here referred to cannot be at present any ruling caste, for all that the program contemplates is directly opposed to the interests of such a caste. It cannot refer to any national aristocratic group, like the Junkers of Germany, for the methods which are proposed are the very ones which would render powerless such a group. It cannot refer to any but a people who have no open government, who have everything to gain and nothing to lose, and who can keep themselves intact amid a crumbling world. There is only one group that answers that description.


GENTILE STUPIDITY

The criticisms which these Protocols pass upon the Gentiles for their stupidity are just. It is impossible to disagree with a single item in the Protocol's description of Gentile mentality and venality. Even the most astute of the Gentile thinkers have been fooled into receiving as the motions of progress what has only been insinuated into the common human mind by the most insidious systems of propaganda. It is true that here and there a thinker has arisen to say that science so-called was not science at all. It is true that here and there a thinker has arisen to say that the so-called economic laws both of conservatives and radicals were not laws at all, but artificial inventions. It is true that occasionally a keen observer has asserted that the recent debauch of luxury and extravagance was not due to the natural impulses of the people at all, but was systematically stimulated, foisted upon them by design. It is true that a few have discerned that more than half of what passes for "public opinion" is merely hired applause and booing and has never impressed the public mind.

But even with these clues here and there, for the most part disregarded, there has never been enough continuity and collaboration between those who were awake, to follow all the clues to their source. The chief explanation of the hold which the Protocols have had on many of the leading statesmen of the world for several decades is that they explain whence all the false influences come and what their purpose is. It is now time for the people to know. Whether the Protocols are judged as proving anything concerning the Jews or not, they constitute an education in the way the masses are turned about like sheep by influences which they do not understand. It is certain that once the principles of the Protocols are known widely and understood by the people, the criticism which they now rightly make of the Gentile mind will no longer hold good.
DIVIDE AND RULE

Is there likelihood of the program of the Protocols being carried through to success? The program is successful already. In many of its most important phases it is already a reality. But this need not cause alarm, for the chief weapon to be used against such a program, both in its completed and uncompleted parts, is clear publicity. Let the people know. Arousing the people, alarming the people, appealing to the passions of the people is the method of the plan outlined in the Protocols. The antidote is merely ENLIGHTENING the people.

The Protocols are found upon analysis to contain four main divisions. These are not marked in the structure of the documents but in the thought. There is a fifth, if the object of it all is included, but this object is assumed throughout the Protocols, being only here and there defined in terms. And the four main divisions are great trunks from which there are numerous branches.

There is first what is alleged to be the Jewish conception of human nature, by which is meant Gentile nature. Secondly, there is the account of what has already been accomplished in the realization of the program - things already done. Thirdly, there is a complete instruction in the methods to be used to get the program still further fulfilled. Fourth, the Protocols contain in detail some of the achievements which, at the time these words were uttered, were yet to be made. Some of these desired things have been achieved in the meantime, for it should be borne in mind that between 1905 and the present time there have been set in motion many powerful influences to attain certain ends. The achievement to be made was the break up of Gentile solidarity and strength, expedited, of course, by the great wars in Europe. The method expounded is one of disintegration. Break up the people into parties and sects. Sow abroad the most promising and utopian of ideas and you will do two things: you will always find a group to cling to each idea you throw out; and you will find this partisanship dividing and estranging the various groups. The authors of the Protocols show in detail how this is to be done. Not one idea, but a mass of ideas are to be thrown out, and there is to be no unity among them. The purpose is not to get the people thinking one thing, but to think so diversely about so many different things that there will be no unity among them. The result of this will be vast disunity, vast unrest - and that is the result aimed at. When once the solidarity of Gentile society is broken up - and the name "Gentile society" is perfectly correct, for human society is overwhelmingly Gentile - then this solid wedge of another idea which is not at all affected by the prevailing confusion can make its way unsuspected to the place of control. It is well enough known that a body of 20 trained police or soldiers can accomplish more than a disordered mob of a thousand persons. So the minority initiated into the plan can do more with a nation or a world broken into a thousand antagonistic parties, than any of the parties could do. "Divide and rule" is the motto of the Protocols.

Take for illustration these passages: *This from the First Protocol:




"Political freedom is an idea, not a fact. It is necessary to know how to apply this idea when there is need of a clever bait to gain the support of the people for one's party, if such a party has undertaken to defeat another party already in power. This task is made easier if the opponent has himself been infected by principles of freedom or so-called liberalism, and for the sake of the idea will yield some of his power." Consider this from the Fifth Protocol:



"To obtain control over public opinion, it is first necessary to confuse it by the expression from various sides of so many conflicting opinions . . . this is the first secret. The second secret consists in so increasing and intensifying the shortcomings of the people in their habits, passions and mode of living that no one will be able to collect himself in the chaos, and, consequently, people will lose all their mutual understanding. This measure will serve us also in breeding disagreement in all parties, in disintegrating all those collective forces which are still unwilling to submit to us and in discouraging all personal initiative which can in any way interfere with our undertaking." And this from the Thirteenth Protocol:





". . . and you may also notice that we seek approval, not for our acts, but for our words uttered in regard to one or another question. We always announce publicly that we are guided in all our measures by the hope and the conviction that we are serving the general good."

EDITOR'S NOTE: *These extraacts illuminate the deceptions of the "world governments" such as the League of Nations, and United Nations, where smooth ideas and hard facts prove opposites.
PROTOCOLS CLAIM PARTIAL FULFILLMENT

Besides the things they look forward to doing, the Protocols announce the things they are doing and have done. Looking about the world today it is possible to see both the established conditions and the strong tendencies to which the Protocols allude - the terrible completeness of the World Plan which they disclose. A few general quotations will serve to illustrate the element of present achievement in the assertions of these documents, and in order that the point may be made clear to the reader the key words will be emphasized.

Take this from Protocol Nine:




"In reality there are no obstacles before us. Our supergovernment has such an extra-legal status that it may be called by the energetic and strong word - dictatorship. I can conscientiously say that, at the present time, we are the lawmakers. We create courts and jurisprudence. We rule with a strong will because we hold in our hands the remains of a once strong party, now subjugated by us."And this - from the Eighth Protocol:



"We will surround our government with a whole world of economists. It is for this reason that the science of economics is the chief subject of instruction taught by the Jews. We shall be surrounded by a whole galaxy of bankers, industrialists, capitalists, and especially by millionaires because, actually, everything will be decided by an appeal to figures." These are strong claims, but not too strong for the facts that can be marshalled to illustrate them. They are, however, but an introduction to further claims that are made and equally paralleled by the facts. All through the Protocols, as in this quotation from the Eighth, the pre-eminence of the Jews in teaching political economy is insisted upon, and the facts bear that out. They are the chief authors of those vagaries which lead the mob after economic impossibilities, and they are also the chief teachers of political economy in our universities, the chief authors of those popular textbooks in the subject, which hold the conservative classes to the fiction that economic theories are economic laws. The idea, the theory, as instruments of social disintegration are common to both the university Jew and the Bolshevik Jew. When all this is shown in detail, public opinion upon the importance of academic and radical economics may undergo a change.

And, as claimed in the quotation just given from the Ninth Protocol, the Jewish world power does today constitute a super-government. It is the Protocol's own word, and none is more fitting. No nation can get all that it wants, but the Jewish World Power can get all that it wants, even though its demands exceed Gentile equality. "We are the lawmakers," say the Protocols, and Jewish influences have been lawmakers in a greater degree than any but the specialists realize. In the past decades Jewish international rule has quite dominated the world. Wherever Jewish tendencies are permitted to work unhindered, the result is not "Americanization," nor "Anglicization" nor any other distinctive nationalism, but a strong and ruling reversion back to essential "Judaization."


CONQUEST OF RELIGION AND PRESS

This from the Seventeenth Protocol will be of considerable interest, perhaps, to those clergymen who are laboring with Jewish rabbis to bring about some kind of religious union:




"We have taken good care long ago to discredit the Gentile clergy and thereby to destroy their mission, which at present might hamper us considerably. Their influence over the people diminishes daily. Freedom of conscience has been proclaimed everywhere. Consequently it is only a question of time when the complete crash of the Christian religion will occur." A curious paragraph in this Protocol claims for the Jewish race a particular skill in the art of insult:



"Our contemporary Press will expose governmental and religious affairs and the incapacity of the Gentiles, always using expressions so derogatory as to approach insult, the faculty of employment which is so well known to our race."And this from the Fifteenth Protocol:



"Under our influence the execution of the laws of the Gentiles is reduced to a minimum. Respect for the law is undermined by the liberal interpretation we have introduced in this sphere. The courts decide as we dictate, even in the most important cases in which are involved fundamental principles or political issues, viewing them in the light in which we present them to the Gentile administration through agents with whom we have apparently nothing in common, through newspaper opinion and other avenues." Claims of control of the Press are numerous, here are emphatic statements from the Fourteenth Protocol:



"In countries called advanced, we have created a senseless, filthy and disgusting literature. For a short time after our entrance into power we shall encourage its existence so that it may show in greater relief the contrast between it and the written and spoken announcements which will emanate from us."And in the Twelfth Protocol:



"We have attained this (Press control) at the present time to the extent that all news is received through several agencies in which it is centralized from all parts of the world. These agencies will then be to all intents and purposes our own institutions and will publish only that which we permit." This from the Seventh Protocol bears on the same subject:



"We must force the Gentile governments to adopt measures which will promote our broadly conceived plan, already approaching its triumphant goal, by bringing to bear the pressure of stimulated public opinion, which has been organized by us with the help of the so-called 'great power' of the Press. With a few exceptions not worth considering, it is already in our hands." To resume the Twelfth Protocol:



"If we have already managed to dominate the mind of Gentile society to such a point that almost all see world affairs through the colored lenses of the spectacles which we place before their eyes, and if now there is not one government with barriers erected against our access to that which by Gentile stupidity is called state secrets, what then will it be when we are the recognized masters of the world in the person of our universal ruler?" The Jewish nation is the only nation that possess the secrets of all the rest. The fact that they can get whatever they want when they want it is the important point - as many a secret paper could testify if it could talk, and as many a custodian of secret papers could tell if he would. The real secret diplomacy of the world is that which hands over the world's so-called secrets to a few men who are members of one race; there is no government in the world so completely at their service as our own at present.


NOTE ON THE DISPERSAL

The Protocols do not regard the dispersal of the Jews abroad upon the face of the earth as a calamity, but as a providential arrangement by which the World Plan can be the more easily executed, as see these words of the Eleventh Protocol.



"God gave us, His Chosen People, as a blessing, the dispersal, and this which has appeared to all to be our weakness has been our whole strength. It has now brought us to the threshold of universal rule."


The claims to accomplishment which are put forth in the Ninth Protocol would be too massive for words were they not too massive for concrete realization, but there is a point where the word and the actuality meet and tally:



"In order not to destroy prematurely the Gentile institutions, we have laid our efficient hands on them, and rasped the springs of their mechanism. They were formerly in strict and just order, but we have replaced them with a liberal disorganized and arbitrary administration. We have tampered with jurisprudence, the franchise, the press, freedom of the person, and, most important of all, education and culture, the corner stone of free existence.

"We have misled, stupefied and demoralized the youth of the Gentiles by means of education in principles and theories patently false to us, but which we have inspired. Above existing laws, without actual change but by distorting them through contradictory interpretations, we have created something stupendous in the way of results." Everyone knows that, in spite of the fact that the air was never as full of theories of liberty and wild declarations of "rights," there has been a steady curtailment of "personal freedom." Instead of being socialized, the people, under a cover of socialistic phrases, are being brought under an unaccustomed bondage to the state; laws of every kind are hedging upon the harmless liberties of the people. A steady tendency toward systematization, every phase of the tendency based upon some very learnedly stated "principle," has set in, and curiously enough, when the investigator pursues his way to the authoritative center of these movements for the regulation of the people's life, he finds Jews in power!


SPLITTING SOCIETY BY "IDEAS"

The method by which the Protocols work for the breakdown of society is evident. An understanding of the method is necessary if one is to find the meaning of the currents and cross-currents which make so hopeless a hodge-podge of the present times. People who are confused and discouraged by the various voices and discordant theories of today, each seeming to be plausible and promising, may find a clear clue to the value of the voices and the meaning of the theories if they understand that their confusion and discouragement comprise the very objective which is sought. The uncertainty, hesitation, hopelessness, fear; the eagerness with which every promising plan and offered solution is grasped - these are the very reactions which the program outlined in the Protocols aims to produce. The condition is proof of the efficacy of the program.

It is a method that takes time, and the Protocols declare that it has taken time, indeed centuries. Students of the matter find the identical program of the Protocols, announced and operated by the Jewish race, from the first century onward.

It has taken 1900 years to bring Europe to its present degree of subjugation - violent subjugation in some countries, political subjugation in some, economic subjugation in all - but in America the same program, with almost the same degree of success, has only required about 50 years! The center of Jewish power, the principal sponsors of the Jewish program, are resident in America, and the leverage which was used at the Peace Conference* to fasten Jewish power more securely upon Europe, was American leverage exercised at the behest of the strong Jewish pressure which was brought from the United States for that purpose. And these activities did not end with the Peace Conference.

The whole method of the Protocols may be described in one word, Disintegration. The undoing of what has been done, the creation of a long and hopeless interim in which attempts at reconstruction shall be baffled, and the gradual wearing down of public opinion and public confidence, until those who stand outside the created chaos shall insert their strong, calm hand to seize control - that is the whole method of procedure.

EDITOR'S NOTE: *The Versailles Conference is referred to in the original text, following World War I. Jewish influence has been further demonstrated at the United Nations, under American protection, since World War II.
The Protocols distinctly declare that it is by means of the set of ideas which cluster around "democracy," that their first victory over public opinion was obtained. The idea is the weapon. And to be a weapon it must be an idea at variance with the natural trend of life. It must be a theory opposed to the facts of life. And no theory so opposed can be expected to take root and become the ruling factor, unless it appeals to the mind as reasonable, inspiring and good. The Truth frequently seems unreasonable; the Truth frequently is depressing; the Truth sometimes seems to be evil; but it has this eternal advantage, it is the Truth, and what is built thereon neither brings nor yields to confusion. This first step does not give the control of public opinion, but leads up to it. It is worthy to note that it is this sowing of "the poison of liberalism," as the Protocols name it, which comes first in order in those documents. Then, following upon that, the Protocols say:



"To obtain control over public opinion it is first necessary to confuse it." Truth is one and cannot be confused, but this false, appealing liberalism which has been sown broadcast, and which is ripening faster under Jewish nurture in America than ever it did in Europe, is easily confused because it is not truth. It is error, and error has a thousand forms. Take a nation, a party, a city, an association in which "the poison of liberalism" has been sown, and you can split that up into as many factions as there are individuals simply by throwing among them certain modifications of the original idea. That is a piece of strategy well known to the forces that invisibly control mass-thought. Theodor Herzl, the arch-Jew, a man whose vision was wider than any contemporary statesman's and whose program paralleled the Protocols, knew this many years ago when he said that the Zionist (cryptic for "Jewish") state would come before the Socialist state could come; he knew with what endless divisions the "liberalism" which he and his predecessors had planted would be shackled and crippled.

The process of which all Gentiles have been the victims, but never the Jews - never the Jews! - is just this: First, to create an ideal of "broad-mindedness." That is the phrase which appears in every Jewish remonstrance against public mention of the Jew and his alleged World Program: "We thought you were too broad-minded a man to express such thoughts." It is a sort of key word, indicative of the state of mind in which it is desired that the Gentiles be kept. It is a state of flabby tolerance. A state of mind which mouths meaningless phrases about Liberty, phrases which act as an opiate on the mind and conscience and which allow all sorts of things to be done under cover.

The phrase, the slogan, is a very dependable Jewish weapon. ("In all times people have accepted words for acts." - Protocol 5.) The reality behind the phrase the Protocols frankly admit to be non-existent.

Men are born believers. For a time they may believe in "broad-mindedness" and under the terrific social pressure that has been set up in its favor they will openly espouse it. But it is too shallow to satisfy any growing roots of life. They must believe, deeply, something. For proof of this, notice the undeniable strength of the negative beliefs which are held by men who fancy that they believe nothing. Therefore, some who are highly endowed with independence of spirit, root down into those prohibited matters which at some point touch Jewish concerns - these are the "narrow" men. But others find it more convenient to cultivate those departments which promise a highway whereon there shall be no clashes of vital opinion, no chance of the charge of "intolerance"; in short they transfer all their contemplative powers to the active life; even as it is written in the Protocols - "To divert Gentile thought and observation, interest must be deflected to industry and commerce." It is just this Deflection to the materialistic base that offer the Protocolists, and similarly Jewish propagandists, their best hold. "Broad-mindedness" - in leaving vital matters severely alone-descends quickly into material-mindedness. Within this lower sphere all the discord which distresses the world today is to be found.

It means, as everything about us shouts, the prostitution of service to profits and the eventual disappearance of the profits: It means that the high art of management degenerates into exploitation. It means reckless confusion among the managers and dangerous unrest among the working men. But it means something worse: it means the splitting up of Gentile society. Not a division between "Capital" and "Labor," but the division between the Gentile at both ends of the working scheme, as the Protocols confirm: "To make it possible for liberty definitely to disintegrate and ruin Gentile society, industry must be placed on a speculative basis."

With Jewish capital at one end of the Gentile working scheme putting the screws on the manufacturers, and with Jewish agitators and disruptionists and subversives at the ether end of the Gentile working scheme putting the screws on the workmen, we have a condition at which the world-managers of the Protocol program must be immensely satisfied. See Protocol Nine:


"We might fear the combined strength of the Gentiles of vision with the blind strength of the masses, but we have taken all measures against such a possible contingency by raising a wall of mutual antagonism between these two forces. Thus, the blind force of the masses remains our support. We, and we alone, shall serve as their leaders. Naturally, we will direct their energy to achieve our end." The indication that they are highly satisfied is that they are not only not doing anything to relieve the world situation, but are apparently willing to have it made worse. The privations which are scheduled for it (unless Gentile flabbiness before the Jewish power, high and low, receives a new backbone), will bring the United States to the verge, if not across the very line, of Bolshevism. The Jews know the whole method of artificial scarcity and high prices. It was practiced in the French Revolution and in Russia. All the signs of it are in this country too.

It is not difficult to see the genealogy of the Jewish ideas of liberalism from their origin to their latest effects upon Gentile life. The confusion aimed at is here! Bewilderment characterizes the whole mental climate of the people today. They do not know what to believe. First one set of facts is given to them, then another. First one explanation of conditions is given to them, and then another. The fact-shortage is acute. There is a whole market-full of explanations that explain nothing, but only deepen the confusion. The government itself seems to be hampered, and whenever it starts on a line of investigation finds itself mysteriously tangled up so that procedure is difficult. This governmental aspect is also clearly set forth in the Protocols. Add to this the onslaught on the human tendency toward religion, which is usually the last barrier to fall before violence and robbery unashamed stalk forth

To conclude this general view of the method, rather this part of the method, the confusion itself, which all Jewish influences converge to produce, it is expected to produce another more deeply helpless state. And that state is Exhaustion. It needs no imagination to see what this means. Exhaustion is today one of the conditions that menace the people. The war and its strain began the exhaustion; the "peace" and its confusions have about completed it. The people believe in little and expect less. Confidence is gone. Initiative is nearly gone. The failure of movements falsely heralded as "people's movements" has gone far to make the people think that no people's movement is possible. So say the Protocols:


"To wear everyone out by dissensions, animosities, feuds, famine, inoculation of diseases, want, until the Gentiles see no other way of escape except by an appeal to our money power." -- Protocol 10.




"We will so wear out anal exhaust the Gentiles by all this that they will be compelled to offer us an international authority, which by its position will enable us to absorb without disturbance all the governmental forces of the world and thus form a super-government. We must so direct the education of the Gentile Society that its hands will drop in the weakness of discouragement in the face of any undertaking where initiative is needed." - Protocol 5. The Jews have never been worn out or exhausted. They have never been nonplussed. This is the true psychic characteristic of those who have a clue to the maze. It is the unknown that exhausts the mind, the constant wandering around among tendencies and influences whose source is not known and whose purpose is not understood. Walking in the dark is wearing work. The Gentiles have been doing it for centuries. The others, having a pretty accurate idea what it was all about, have not succumbed. Even persecution is endurable if it is understandable, and the Jews of the world have always known just where it fitted in the scheme of things. Gentiles have suffered more from Jewish persecutions than have the Jews for after the persecutions were over, the Gentile was as much in the dark as ever; whereas Judaism simply took up again its century-long march toward a goal in which it implicitly believes, and which, some say who have a deep knowledge of Jewish roots in the world and who, too, may be touched with exhaustion, they will achieve. However this may be the revolution which would be necessary to unfasten the International Jewish system from its grip on the world, would probably have to be just as radical as any attempts the Jews have made to attain that grip. There are those who express serious doubts that the Gentiles are competent to do it at all. Maybe not. Let them at least know who their conquerors are.


http://www.biblebelievers.org.au/



BOLOGNA, 25 agosto, 10:56. La Curia di Bologna, contro, la mostra di Gunther von Hagens 'Body worlds', che, aprirà a novembre, nell'ex Gam. Con un commento intitolato 'La pornografia, di quelle persone scarnificate'. su 'Bologna sette', rileva, che, ''questa esposizione, non è una mostra d'arte, così, come abbiamo molti dubbi, che, abbia un carattere scientifico''. Ci sono ''tutti gli ingredienti per la visita di un'esposizione di infimo livello, sensazionalistica, offensiva della sensibilità umana. Un'inutile provocazione''. -- ANSWER -- PROFANAZIONE, SACRILEGIO, DISTRUZIONE DELLA SACRALITÀ DELLA VITA UMANA, MATERIALIZZAZIONE, SATANISMO MATERIALISTA, NICHILISMO, RELATIVISMO ETICO, soltanto, dei criminali possono rendere possibile questa mostruosità


Are Nigeria's 'Middle Belt' Christians victims of ethnic cleansing? Published: July 13, 2015 by World Watch MonitorIt has been a deadly July in Nigeria. More than 200 people have been killed since June 30 in attacks that have come almost daily in the country's northern and northeastern regions, stronghold of the militant Islamic sect Boko Haram. ...





Nigeria (North)
Fulani
Boko Haram
Ethnic Cleansing
Research Latest News



How does a man kill ‘in God’s name’? asks former UK Chief Rabbi Jonathan Sacks


Published: July 8, 2015 by Ronald Boyd-MacMillan Ten years on from the 7/7 London bombings, in which 52 people were killed and hundreds were injured ...

Boko Haram victim ‘left for dead’ in 2012 loses sister and her two children in church bomb


Published: July 7, 2015 by Illia Djadi The sister of a man whose miraculous survival from a shot in the head by Boko Haram took him to ...

Police rescue Pakistani Christian from ‘mob justice’ over blasphemy


Published: July 3, 2015 by Asif Aqeel A Christian father of four was beaten, had his head shaved, his face blackened, and was dragged ...



UPDATE S Sudan pastors will face trial, judge rules


Published: July 2, 2015

Egyptian solider, the only Christian in his unit, found dead


Published: July 1, 2015

Modi’s UN Yoga Day latest example of co-incidence with Christian ‘high days and holidays’


Published: June 29, 2015

Case of the disappearing Christian CDs: 7 years on, Malaysian court orders their return


Published: June 24, 2015

Egyptian convert still in jail having served his time


Published: June 22, 2015

Coptic boys on bail, anti-Islam charges pending


Published: June 18, 2015







@HOLY my YHWH ----- those of the ARAB LEAGUE, for sharia imperialism, the worldwide caliphate, and to exterminate the dhimmis, and heretics, are mentally ill, just, the mentally ill, like all religious maniacs, and their wish to do holy war, at all costs .. because, they are murderers, in genetic mode (all the happiness of the Pharisees Anglo-American Illuminati, Baal, FED, ECB, IMF by Lucifer, Kabalah, Talmud), and I think that, must be satisfied all them, by me, sooner or later! but the Pharisees, that, they can not  wont to wait, could get rid of Israel, now ... because, if there was not that, " idiot big baby" of Benjamin Netanyahu? now all of, Pharisees Anglo-Americans, Illuminati, are already, to living all, in deserts, like their fathers!








allChristianMartyrs 1 giorno fa


@my JHWH -- questi della LEGA ARABA, per la sharia imperiliamo, del califfato mondiale, e per sterminare i dhimmi, ed eretici, sono malati mentali, proprio, malati mentali, come tutti i maniaci religiosi, e, loro desiderano fare la guerra santa, a tutti i costi.. perché sono assassini genetici. ed io credo che, devono essere accontentati da me, prima o poi!








allChristianMartyrs 1 giorno fa


[[Yemen, victims of state, until, exist Sharia, are all States Arab League, the instigator, of this, terrorism, of islamics, this is the music cruel, that sounds Saudi Arabia .. shall seem the enemies of terrorism .. but, in reality, they are the terrorists real! ]] Saana'a, August 25, 2013. At least six people were killed and other 26 were injured today in a bomb attack against, a bus that was transporting members of aeronautics, Yemeni military, to their base, in the capital Sana'a. According to the security services, the bus was heading towards, an airbase, near the airport, the Yemeni capital. A witness reported that he had seen, tortured bodies on the road. Attacks against, government forces, are frequent in the last two years in Yemen, especially in the south of the country, where it is particularly active terrorism of Al Qaeda. --ANSWER-- FOR MY KINGDOM OF PALEsTINAI will take, also, an, % Yemen, but, I will have respect for Egypt, if, has successful, to expel the Sharia








allChristianMartyrs 1 giorno fa


08/24/2013 MYANMAR. Myanmar Catholics: religious freedom and inter-ethnic peace as bases for social and economic development. The archbishop of Yangon and an activist and Burma expert make an appeal to this effect. Focusing on the persecution of Muslims and the danger of an Islamist response, they stress that economic development depends on individual freedoms, social peace and lower ethnic tensions. The two look at the two years since the first, historic meeting between Thein Sein and Aung San Suu Kyi. 08/23/2013 BANGLADESH. Religious leaders call for dialogue and cooperation to save Bangladesh. In Dhaka, Muslim, Hindu, Buddhist and Christian leaders take part in an interfaith seminar to discuss the country's current situation. For Christian professor, an "image of Bangladesh could emerge as that of a moderate Islamic country, where religious and ethnic minorities live in harmony." [08/23/2013 INDIA. Anti-Christian pogroms in Orissa have strengthened people's faith and unity]








allChristianMartyrs 1 giorno fa


08/23/2013 TIBET - CHINA. After Tibetan dies in prison, sit-in forces authorities to admit guilt Arrested for theft, Guldrak was beaten to death during police interrogation. At first, the authorities said he committed suicide, but a sit-in of 500 Tibetans forced them to admit to unlawful death. The family is compensated, but no one opens an investigation to punish those responsible. 08/23/2013 NEPAL - CHINA. China tries to cover up giant corruption scandal in Nepal. identity of the Chinese company involved is still unknown, but Beijing is concerned the story might discredit its electrical product exports. -- ANSWER -- @CINA -- se ti fai etichettare, come, l'impero del male", poi, tu fai giustificare, un intervento militare, contro, di te.. e di interventi militari, l'industria USA, ha disperatamente bisogno








allChristianMartyrs 1 giorno fa


08/23/2013 CHINA. A "hero" for some, Bo Xilai dismisses the accusations made by his 'crazy' wife and a witness who "sold his soul". Gu Kailai accused her husband of receiving bribes, a charge confirmed by businessman Tang Xiaoling. A scornful Bo retracts his own admission of guilt, extorted during an internal Party investigation. For supporters, he is a victim of Xi Jinping and Li Keqiang. 08/24/2013 KENYA - CHINA. Chinese woman gets about 30 months in jail for ivory smuggling. The African nation imposes its first stiff sentence. Strong black market demand is driving up the illegal trade, threatening elephants and rhinos across central Africa, and forcing Kenya to take its first baby steps against smuggling. --ANSWER -- @CINA .-- una MOGLIE CHE, ACCUSA IL MARITO? È SOLTANTO UNA DONNA SPAVENTTA A CUI, PUÒ ESSERE FATTO DIRE DI TUTTO! se, non si è seri? si finisce per perdere la faccia!








allChristianMartyrs 1 giorno fa


25 agosto, 00:01. Politico Pdl paragona Kyenge prostitute. DIANO MARINA (IMPERIA). Per criticare il ministro Cecilie Kyenge, che vuol modificare la legge Bossi-Fini sull'immigrazione, un assessore del Pdl di Diano Marina, in provincia d'Imperia, "finisce" per definirla una prostituta, su Facebook. Scrive l'assessore Cristiano Za Garibaldi sul suo profilo: ''Se, la becco... Ma non frequento, di notte il rettilineo di Ceriale'', luogo frequentato da chi vende sesso, soprattutto donne africane. La notizia è stata rivelata, dai siti di Repubblica e Imperiapost. -- ANSWER -- poi, è vero che la immigrazione clandestina favorisce prostituzione e ciminalità. al Sud 80% delle prostitute sono africane! MA, nessun insulto, o ironia, può essere una giustificazine, per cambiare la legge Bossi-Fini








allChristianMartyrs 1 giorno fa


Obama sta ancora esaminando un'eventuale risposta militare, in Siria, e il Pentagono è pronto, ad attuare ogni opzione, nel caso in cui, il presidente Usa decidesse. Lo ha affermato il segretario alla Difesa americano Hagel. Il segretario di Stato americano Kerry, ha parlato, col suo omologo siriano, Moualem, affermando, che, "se il regime siriano non ha nulla da nascondere, dovrebbe autorizzare, un accesso immediato, e senza ostacoli" al sito del presunto attacco chimico. NEW YORK, 25 agosto, 07:44 -- ANSWER -- @666 OBAMA -- (tu non sei degno di fiducia)TU PUOI AVERE ACCESSO AL SITO (insieme agli ispettori di Russia ed Iran), se, gli jihadisti lo permettono.. ad una condizione, se, quelle armi chimiche non sono siriane, poi, tu devi essere costretto a fare la guerra a Turchia ed Arabia Saudita








allChristianMartyrs 1 giorno fa


[[ Yemen, vittime di Stato, finché, esisterà la Sharia, è lo Stato il mandante, questa è la musica crudele che, suona l'Arabia Saudita.. devono sembrare i nmici del terrorismo.. ma, in realtà, sono loro il terrorismo! ]] Saana'a, 25 Agosto 2013. Almeno sei persone sono morte ed altre 26 sono rimaste ferite, oggi, in un attacco bomba contro, un autobus che, trasportava membri dell'aeronautica militare yemenita alla loro base nella capitale Sana'a. Secondo i servizi di sicurezza, il bus si stava dirigendo, verso ,una base aerea, vicino all'aeroporto della capitale yemenita. Un testimone ha riferito, di aver visto corpi martoriati sulla strada. Attentati contro, le forze governative, sono frequenti negli ultimi due anni, in Yemen, soprattutto, nel sud del Paese, dove è particolarmente attivo il terrorismo, di Al Qaida.








allChristianMartyrs 1 giorno fa


(18+) Syrian Arab Army Kills 50 Jabhat Al Nusra Terrorists In Adra City, Syriaby. Moepops226,708 views. Images Of 62 Dead Rebel Fighters In Syria After Ambush And Car Bombby PigMine34,638 views. 4:51 English News Today - Syria rebels' chemical lab uncovered near Damascusby DailyAllNews23 views. 4:51 Toxic Catch : SYRIA terrorists´ chemical lab uncovered near Damascusby World2Awakens618 views. 4:51 Toxic Catch Syria rebels' chemical lab uncovered near Damascusby dauntless11009 views. 4:51 Toxic Catch Syria rebels' chemical lab uncovered near Damascusby AGNews10011 view 4:51 TOXIC Catch Syria rebels' chemical lab uncovered near Damascusby Celia Souza4 views. -- REALLY? E POI, DICONO CHE I SALAFITI SONO ASINI.. LOL. NON È VERO, INFATTI, LORO SANNO COSTRUIRE ANCHE LE ARMI CHIMICHE!








allChristianMartyrs 1 giorno fa


[/watch?v=2uMZj8MxDrI&feature=youtu . be] [SYRIA Chemical Laboratory Found By Army Near Damascus, Labeled Saudi Arabia 07.14.2013 ] TG 24 Siria. 2 ore fa. Siria, Il Presidente, BasharAlAssad in un'intervista esclusiva al quotidiano Russo "Izvestija": "Tutti i contratti conclusi con la #Russia sono stati attuati", Nell'intervista che sarà pubblicata lunedì, il presidente Assad ha parlato del comune destino dei russi e siriani, i rapporti con il presidente #VladimirPutin e le loro aspettative sulla conferenza di "Ginevra -- . --. TG 24 Siria. 3 ore fa. Questo capo degli Esteri britannico William Hague vive in Inghilterra e indossa una camicia dal cotone siriano, ma anche si prepara a mentire spudoratamente su qualsiasi concimi chimici di ogni sorta. TG 24 Siria ha condiviso un link. 9 ore fa. Siria, altri ritrovamenti dell'esercito a Jobar, Laboratorio di materiali tossici, dove si preparavano armi chimiche. [/2uMZj8MxDrI]








allChristianMartyrs 1 giorno fa


[sequestrati decina di barili contenenti sostanze liquide di fabbricazione saudita, tutte le fabbriche, di armi chimiche dei ribelli] [etleboro . blogspot] [ pidocchi sacri in Siria? una nuova arma chimica! ] 24 agosto 2013. Attacco chimico in Siria: Siamo alla circonvenzione di incapace. Potevamo essere leali e ammettere che la Siria era più forte di qualsiasi armata o emiro, ma siamo diventati degli impostori bugiardi. Filmati manipolati, testimonianze imbeccate, la falsità non ha più limiti. Dovrebbe invece occuparsi di altre problematiche umanitarie, come per esempio i pidocchi delle barbe dei guerriglieri. Infatti secondo una fatwa della Corte della Sharia di Aleppo, i pidocchi che vivono nelle barbe dei jihadisti sono sacri, e non possono essere uccisi (vedi foto decreto - Fonte Anna-news).








allChristianMartyrs 1 giorno fa


[sequestrati decine, di barili contenenti sostanze liquide di fabbricazione saudita, tutte le fabbriche, di armi chimiche dei ribelli] Per questo La Repubblica potrebbe chiedere, ai volontari si assistere i ribelli, in modo da non far dilagare un'altra arma chimica in Siria. TG 24 Siria, 11 ore fa, Siria, Jober, sequestrati decina di barili contenenti sostanze liquide di fabbricazione saudita, maschera anti-gas fabbricazione Usa, medicine tedesche. TG 24 Siria. 13 ore fa. Urgenti, Siria, diversi casi di soffocamento, tra, i soldati nell'inseguimento di terroristi in un tunnel a Jobar, perif di Damasco. TG 24 Siria. 15 ore fa. Siria Iraq Uccisi perché non sanno pregare "@Alaa_Ebrahim_tv: Killed for not knowing how to pray ! /zzuHMwndxv". TG 24 Siria, 23 agosto alle ore 12.50. SIRIA, CARTELLO DALL'EGITTO: "IL POPOLO SIRIANO ED EGIZIANO NELLA STESSA TRINCEA, CONTRO I FRATELLI MUSULMANI CRIMINALI".








allChristianMartyrs 1 giorno fa


[sequestrati decine, di barili contenenti sostanze liquide di fabbricazione saudita, tutte le fabbriche, di armi chimiche dei ribelli] TG 24 Siria ha condiviso un link. 23 agosto, Religiosi, dietro gli attentato c'è la mano, di chi vuole trascinare il Libano in Guerra Civile. Una settimana fa hanno colpito il quartiere sciita di Hezbullah, oggi colpiscono quartieri sunniti. be/t-cnVXf0iSg. TG 24 Siria. 12 ore fa. Siria, Decina di soldati arrivano ai ospedali di Damasco, soffocamenti e difficoltà respiratoria, alcuni in gravi condizioni. TG 24 Siria. 9 ore fa. Siria, Video, Prove nelle mani di chi utilizza le armi chimiche. Questo video mostra come i terroristi trasformano le bombole di gas in letali armi chimiche, Grazie all'appoggio e alla fornitura di materie prime da parte degli USA, EU, Qatar, Turchia e Arabia Saudita. TG 24 Siria ha condiviso un link.








allChristianMartyrs 1 giorno fa


[sequestrati decine, di barili contenenti sostanze liquide, di fabbricazione saudita, tutte le fabbriche, di armi chimiche dei ribelli] 9 ore fa. Siria, altri ritrovamenti dell'esercito a Jobar, Laboratorio di materiali tossici, dove si preparavano armi chimiche. /2uMZj8MxDrI .. TG 24 Siria ha condiviso un link. 8 ore fa. Siamo arrivati così ad un livello così basso, da estremi per la circonvenzione di incapaci. La Repubblica non è in grado di affrontare problemi complessi come la Siria, che deve lasciare ai veri giornalisti, che lavorano al servizio della verità, non del mutuo. Dovrebbe invece occuparsi di altre problematiche umanitarie, come per esempio i pidocchi delle barbe dei guerriglieri. Infatti secondo una fatwa della Corte della Sharia di Aleppo, i pidocchi che vivono nelle barbe dei jihadisti sono sacri e non possono essere uccisi (vedi foto decreto - Fonte Anna-news).








allChristianMartyrs 1 giorno fa


[sequestrati decina di barili contenenti sostanze liquide di fabbricazione saudita, tutte le fabbriche, di armi chimiche dei ribelli] Per questo La Repubblica potrebbe chiedere ai volontari si assistere i ribelli, in modo da non far dilagare un'altra arma chimica in Siria. --ANSWER -- 1. È EVIDENTE! le auto-bombe, colpiscono sciti e cristiani in tutto il mondo! 2. È EVIDENTE, USA ED UE, SONO DIETRO QUESTO COMPLOTTO, DELLA LEGA ARABA.. 3. ASSAD, con il sangue di cristiani e sciiti innocenti, sta proteggendo l'Europa dei massoni Bildenberg traditori dal terrorismo.. [questa è assolutamente, una cospirazione, contro, la civiltà ebraico-cristiana, per far sorgere, il satanismo ideologico del FMI]








allChristianMartyrs 1 giorno fa


[nuclear war between Israel and the Arab League, it is inevitable! ] if, not must remove the Sharia? for Israel and the Arab League will end in tragedy! that's why, because of Sharia, you can not keep, in life, one only Palestinian, in all Palestine. se, non viene rimossa la Sharia? per Israele e per la LEGA ARABA, finirà in tragedia! ecco perché, per colpa della Sharia, non è possibile conservare, in vita, un solo palestinese in Palestina. si non doit enlever la charia? pour Israël et la Ligue arabe se terminera en tragédie! C'est pourquoi, à cause de la charia, vous ne pouvez pas garder, dans la vie, un seul Palestinien, dans toute la Palestine. si, no debe quitar la Sharia? para Israel y la Liga Árabe terminará en tragedia! por eso, a causa de la Sharia, no se puede mantener, en la vida, sólo Palestina, toda Palestina. [guerra atomica, tra, Israele e la LEGA ARABA, è inevitabile! ]








allChristianMartyrs 1 giorno fa


[tutti gli islamisti, fanno la pulizia etnica, con la protezione degli USA, ma, il loro vero obiettivo, sono cristiani e ebrei ] Siria, I Massacri della Periferia di Lattakia Vengono Finalmente alla Luce (Video+Foto). I massacri della periferia di Latakia vengono finalmente alla luce: più di duecento corpi portati agli ospedali della città. Il sito siriano "al Haqiqah" ("la verità) ha riportato da fonti mediche della città di Lattakia che, dopo che l'esercito siriano ha completato la liberazione dei "dieci villaggi" assaltati da bande rivoluzionarie wahhabite nella periferia di Latakia, le autorità competenti hanno cominciato a raccogliere e trasportare i corpi dai vicoli e dalle case dei villaggi menzionati per trasportarli negli ospedali di Lattakia.








allChristianMartyrs 1 giorno fa


[tutti gli islamisti, fanno la pulizia etnica, con la protezione degli USA, ma, il loro vero obiettivo, sono cristiani e ebrei ] Siria, I Massacri della Periferia di Lattakia Vengono Finalmente alla Luce (Video+Foto). Una fonte medica dell'ospedale nazionale di Lattakia, in contatto con il sito, ha affermato che "circa duecento corpi di civili , tra cui donne, bambini e anziani, sono stati portati all'ospedale citato e ad altri ospedali statali, come l'ospedale militare del martire Zahi Azraq, all'ospedale universitario Assad, e in ospedali privati, alle ore 21 circa (ora locale), di ieri sera lunedì 19". Secondo il sito, la fonte ha chiarito che "i corpi necessitano di ulteriori esami da parte di medici legali per la stesura di un rapporto definitivo che attesti la modalità delle loro uccisioni",








allChristianMartyrs 1 giorno fa


[tutti gli islamisti, fanno la pulizia etnica, con la protezione degli USA, ma, il loro vero obiettivo, sono cristiani e ebrei ] Siria, I Massacri della Periferia di Lattakia Vengono Finalmente alla Luce (Video+Foto). sottolineando che l'autorità cerca di tener lontani i mass-media da quanto accaduto con il pretesto della "salvaguardia dell'unità nazionale e per non istigare reazioni da parte degli abitanti della costa siriana!" Queste fonti hanno altresì affermato che sia la Croce Rossa che la Mezzaluna Rossa e i servizi medici militari si occupano di raccogliere i corpi e di trasportarli, mente l'esercito ha consentito alle famiglie in fuga e agli sfollati, il cui numero raggiunge le ventimila unità, di ritornare ai loro villaggi per contribuire al riconoscimento dei corpi dei parenti; va notato inoltre che alcuni villaggi sono stati testimoni di veri e propri genocidi famigliari,








allChristianMartyrs 1 giorno fa


[tutti gli islamisti, fanno la pulizia etnica, con la protezione degli USA, ma, il loro vero obiettivo, sono cristiani e ebrei ] Siria, I Massacri della Periferia di Lattakia Vengono Finalmente alla Luce (Video+Foto). per questo motivo è praticamente impossibile riconoscere i propri parenti, visto che nessuno della famiglia è rimasto in vita. Un'altra fonte medica dell'ospedale militare del martire Zahi Azraq a Lattakia, in contatto con il sito "al Haqiqah", ha affermato che "la maggior pare dei corpi che sono stati trasportati all'ospedale e in altri ospedali riporta segni di smembramenti eseguiti con coltelli e roncole, mentre la maggioranza dei corpi sono anche decomposti, a seguito dell'alta temperatura e del fatto che sono rimasti all'aperto per 16 giorni".








allChristianMartyrs 1 giorno fa


[tutti gli islamisti, fanno la pulizia etnica, con la protezione degli USA, ma, il loro vero obiettivo, sono cristiani e ebrei ] Siria, I Massacri della Periferia di Lattakia Vengono Finalmente alla Luce (Video+Foto). Altri corpi di civili, tra cui donne e bambini sono stati ritrovati in una fossa comune sgozzati o morti con colpi d'arma da fuoco. In questo video pubblicato da alcuni autori della strage, e poi ripreso dal canale Manqul, mostra questi mercenari takfiri in azione mentre commettevano il loro crimini. TG 24 Siria. La Verità sulla Siria che i media ufficiali non vi dicono








allChristianMartyrs 1 giorno fa


[gli USA stanno allevand i salafiti, perché, i farisei anglo-americani hanno bisogno della guerra mondiale, per rigenerare il FMI ] Venezuela e Brasile: No all'Ingerenza e al Contrabbando di Armi in Siria. New York, (SANA)- Il Venezuela ha ribadito il suo rifiuto dell'ingerenza straniera negli affari siriani, ha anche espresso il proprio sostegno alla scelta di trovare una soluzione pacifica alla crisi nel paese. Durante la ... Continua a leggere→ 20 agosto 2013 · Lascia un commento. Dall'account Twitter ufficiale dello Stato Islamico dell'Iraq e al-Sham, Siria, Lo Stato Islamico dell'Iraq e al-Sham, Minaccia Roma. Meglio prevenire che curare, abbiamo sottolineato in più di un'occasione che l'esercito nazionale siriano, non sta combattendo solo per il suo popolo, ma sta combattendo per tutta l'umanità. Da un ... Continua a leggere→








allChristianMartyrs 1 giorno fa


Una giornalista della rete Americana CNN, ha ricevuto ordine di "demonizzare" la Siria e l'Iran. La giornalista Amber Lyon, che lavorava per la conosciutissima rete televisiva statunitense CNN, ha rivelato, che ha ricevuto "ordini" durante il suo lavoro per la rete televisiva, di trasmettere delle ... Continua a leggere→Siria, I Takfiri dell'Opposizione Siriana Dichiarano Guerra Contro I Cristiani di Wadi Al-Nasara, Massacro a Homs (Foto + Video) È il terzo attacco in meno di una settimana, contro la valle cristiana in periferia di Homs, Wadi Al-Nasara. Il primo è avvenuto l'11 agosto quando un gruppo armato ha ... Continua a leggere→








allChristianMartyrs 1 giorno fa


Identificati 2 Agenti Del Qatar Circa Il Trasferimento Di Materiale Chimico Utilizzato Dai Terroristi A Khan Al-Assal Beirut, 22 giugno 2013 -- Il quotidiano libanese al-Akhbar ha rivelato che i materiali chimici tossici che i gruppi terroristici hanno utilizzato nella zona Khan al-Assal, ad Aleppo lo scorso ... Continua a leggere→ 22 giugno 2013 · 2 commenti Lavrov: l'inchiesta della Russia sull'attacco chimico in Siria, a differenza dell'occidente, rispetta lo standard internazionale. Mosca non si oppone alla divulgazione dei risultati dello studio russo sull'uso delle armi chimiche in Siria da parte dell'opposizione, a khan al-Asal vicino ad Aleppo, il 19 marzo, ha ... Continua a leggere→





The Seventh Protocol --
"To each act of opposition we must be in a position to respond by bringing on war through the neighbors of any country that dares to oppose us, and if these neighbors should plan to stand collectively against us, we must let loose a world war."
Chapter 7.
HOW THE JEWS USE POWER

Two organizations, both of which are as notable for their concealment as for their power, are the New York Kehillah and the American Jewish Committee. The Kehillah is the most potent factor in the political life of New York; it is the organization which today wields so large an influence on the rest of the world, which consciously issues a program which on one side is pro-Jewish and on the other anti-Gentile. It is the central group, the inner government, whose ruling is law and whose act is the official expression of Jewish purpose. It offers a real and complete instance of a government within a government in the midst of America's largest and politically most powerful city, and it also constitutes the machine through which pro-Jewish and anti-Gentile propaganda is operated and Jewish pressure brought to bear against certain American ideas. That is to say, the Jewish government of New York constitutes the essential part of the Jewish Government of the United States.

The word "Kehillah" has the same meaning as "Kahal," which signifies "community," "assembly" or government. It represents the Jewish form of Government in dispersion. In the Babylonian captivity, in Eastern Europe today, the Kahal is the power and protectorate to which the faithful Jew looks for government and justice. The New York Kehillah is the largest and most powerful union of Jews in the world, the center of Jewish world power has been transferred to that city. That is the meaning of the heavy migration of Jews all over the world toward New York in recent decades. It is to them what Rome is to the Catholic and what Mecca is to the Moslem.

The Kehillah is a perfect answer to the deceptive statement that the Jews are so divided among themselves as to render a concert of action impossible. That is one of the statements made for Gentile consumption. All experience shows, even to the most casual observer of Jewish activities, that the capitalist and the bolshevik, the rabbi and the union leader are all united under the flag of Judah. Touch the conservative capitalist who is a Jew, and the red communist who is also a Jew will spring to his defense. It may be that sometimes they love each other less, but altogether they hate the non-Jew more, and that is their common bond. The Kehillah is an alliance, more offensive than defensive, against the "Gentiles."

It is a strange and impressive spectacle which the Kehillah presents, of a people of one racial origin, with a vivid belief in itself and its future, disregarding internal differences, to combine privately in a powerful organization for the racial, material and religious advancement of its own race, to the exclusion of all others.

The American Jewish Committee came into being in 1906. There had been a government investigation into the "White Slave Traffic," the result of which was a direct set of public opinion into channels uncomplimentary to the Jews, and a defensive movement was begun. The Kehillah organized protests against the statement by General Bingham, then police commissioner of the City of New York, that 50 per cent of the crime in the metropolis was committed by Jews. Very soon afterward, General Bingham disappeared from public life, and a national magazine of power and influence which had embarked on a series of articles setting forth the government's finding in the White Slave investigation was forced to discontinue after printing the first article.

The Kehillah has mapped out New York just as the American Jewish Committee has mapped the United States, and practically every Jew belongs to one or more lodges, secret societies, unions, orders, committees and federations. The list is a prodigious one. The purposes interlace and the methods dovetail in such a manner as to bring every phase of American life not only under the watchful eye, but under the swift and powerful action of experienced compulsion upon public affairs.

At the meeting which organized the Kehillah a number of sentiments were expressed which are worthy of consideration today, Judah L. Magnes, then rabbi of Temple Emanu-el, chairman of the meeting, set forth the plan:




"A central organization like that of the Jewish community of New York City is necessary to create a Jewish public opinion," he said.

Rabbi Asher was loudly applauded when he said:



"American interests are one, Jewish interests are another thing."

The delegates at the first open meeting in 1906 represented 222 Jewish societies - religious, political, industrial and communal. Just over a year later the number of Jewish organizations under the jurisdiction of the Kehillah aggregated 688, and in 1921 well over 1,000. When the aggressive program of the Kehillah to make New York a Jewish city, and through New York to make the United States a Jewish country, was announced some of the more conservative Jews of New York were timorous. They did not expect that the American people would stand for it. They thought the American people would immediately understand what was afoot and oppose it. There were others who doubted whether the same Kehillah authority could here be wielded over the Jews as was wielded in the old country ghettos. An official of the Kehillah wrote:



"There were those who doubted the ultimate success of this new venture in Jewish organization. They based their lack of belief on the fact that no governmental authority could possibly be secured; in other words, that the Kehillah of New York could not hope to wield the same power, based on governmental coercion, as the Kehillahs of the Old World." There is much in this paragraph to indicate the status of the Kehillah in Jewish life. Add to this fact that all the Jews who entered America lived under the Kehillahs of the old world, whose power was based on coercion, and the situation is simple. Regimentation, the destruction of individual liberty which has risen to curse the world, is the basic principle of Jewish government of the Jews, by the Jews.

What else can happen when world government of the Gentiles by the Jews for the bankers becomes established?

However, the misgivings of some Jews were not justified. The Americans made no protest. The Kehillah went ahead with its campaign and America submitted. New York became Jewish. American life, American thought, and American politics, became Jewish-dominated in the decades that followed. But with it all, the Jews exhibit a sense of the insecurity of this usurpation of power. It does not belong to those who have seized it; it does not belong either by right of numbers, or by right of superior ability, or yet by right of a better use made of that power. They have taken power in America by audacity; they have taken it in such a way as to make resentment of it seem like an anti-racial movement - and that is why they have held it as long as they have. That is the only way to explain the meekness of the Americans in this matter, and it also accounts for the sense of insecurity which even the Jews feel in the position they hold. The American is the slowest person in the world to act on any line that savors of racial or religious prejudice. This makes for a seeming aloofness from matters like the Jewish Question. This also leads uninformed public men to sign protests against. "anti-Semitism" which are really designed to be protests against the publication of Jewish facts. The foundation, organization and rapid success of the Kehillah in New York is an object lesson set in the sight of the world, as to what the Jew can do and will do when he exalts himself to the seat of rule.

As to the Kehillah being officially representative, it may be added that the Kehillah has in it representatives of the Central Conference of American Rabbis, Eastern Council of Reform Rabbis, Independent Order of B'nai B'rith, Independent Order of B'rith Shalom, Independent Order of Free Sons of Israel, Independent Order of B'rith Abraham, Federation of American Zionists - orthodox Jews, reform Jews, "apostate Jews," rich Jews, poor Jews, law-abiding Jews and red revolutionary Jews. At the 1918 Convention there were present: Jacob H. Schiff, banker; Louis Marshall, lawyer, president of the American Jewish Committee; Adolf S. Ochs, proprietor of the "New York Times"; Otto A. Rosalsky, judge of the General Sessions Court; Otto H. Kahn, of the banking house of Kuhn, Loeb and Company - AND -- Benjamin Schlesinger, who had lately returned from Moscow where he had a conference with Lenin; Joseph Schlossberg, general secretary of the Amalgamated Clothing Workers of America; Marc Pine, also a recent consultant with the Bolshevik rulers of Russia; David Pinski; Joseph Barondess, labor leader. The high and the low were there; the first world war was closing, the Russian revolution had been won. Judge Mack, who headed the War Risk Insurance Bureau of the United States Government, and the little leader of the reddest group in the East End - they all met in the Kehillah, as Jews. Adolph Ochs of the great "New York Times" together with the most feverish scribbler on a Yiddish weekly that calls for blood and violence, all of them of all classes, bound together in a solidarity which has been achieved by no other people so perfectly as by Judah. Banded together for the purpose of "protecting Jewish rights."*



EDITOR'S NOTE: *The Kehillah has now expanded its work and influence internationally in the powerful organization known as the World Jewish Congress.
THE JEWISH DEMAND FOR "RIGHTS" IN AMERICA

What rights have Americans that Jews in America do not possess? Against whom are the Jews organized and against what? What basis is there for the cry of "persecution"? None whatever, except the Jews' own consciousness that the course they are pursuing is due for a check. The Jews always know that. They are not in the stream of the world, and every little while the world finds out what Judah always knows. The program of the Kehillah was ostensibly to "assert Jewish rights." No Jewish rights have ever been interfered with in America. The expression was a euphemism for a campaign to interfere with non-Jewish rights.

The New York Kehillah is the pattern and parent Jewish community in the United States, the visible entourage of the Jewish government, the dynamo which motivates those "protests" and "mass meetings" which are frequently heralded throughout the country, and the arsenal of that kind of dark power which the Jewish leaders know so well how to use. It is the "whispering gallery," where the famous whispering drives are originated and set in motion and made to break in lying publicity over the country. The liaison between this center of Jewish power and the affairs of the people of the United States is made by the American Jewish Committee. The Committee and the Kehillah are practically identical as far as the national Jewish program is concerned. Through their foreign associations they are also identical as far as the world program is concerned.

The United States is divided into 12 parts by the American Jewish Committee and every State belongs to a district headed by the most powerful and representative Jews. The Committee represents the focusing point of the religious, racial, financial and political will of Jewry. It is also the executive committee of the New York Kehillah. New York Jewry is the dynamo of the national Jewish machinery. Its national instrument is the American Jewish Committee. Among its direct leaders and supporters today are the owners of powerful newspapers, officials in Federal, State and City administration, influential office holders on public boards and corporations, members of the judiciary and police departments, financiers and heads of banking houses, mercantile and manufacturing establishments, labor leaders and political party organizers of all colors.

There are certain announced purposes of these associations, and there are certain purposes which are not announced. The announced purposes may be read in printed pages; the purposes not announced may be read in the records of attempted acts and achieved results. To keep the record straight let us look first at the announced purposes of the American Jewish Committee, then of the Kehillah; next at the line which binds the two together; and then at the real purposes as they are to be construed from a long list of attempts and achievements. The American Jewish Committee, officially organized in 1906, announced itself as incorporated for the following purposes:


To prevent the infraction of the civil and religious rights of the Jews in any part of the world.
To render all lawful assistance and to take appropriate remedial action in the event of threatened or actual invasion or restriction of such rights, or of unfavorable discrimination with respect thereto.
To secure for Jews equality of economic, social and educational opportunities.
To alleviate the consequences of persecution wherever they may occur, and to afford relief from calamities affecting the Jews.

It is an exclusively Jewish program. The Charter of the Kehillah empowered it, among other things, to establish an educational bureau, to adjust differences between Jewish residents or organizations by arbitration or by means of boards of mediation or conciliation; while the Constitution announces the purpose to be:



"To further the cause of Judaism in New York City and to represent the Jews in this city with respect to all local matters of Jewish interest."

Where the American Jewish Committee and the Kehillah join forces is shown as follows:



Committee was a national organization, the Jewish Community (Kehillah), of New York City, if combined with it, would have a voice in shaping the policy of Jewry throughout the land. It is expressly understood that the American Jewish Committee shall have exclusive jurisdiction over all questions of a national or International character affecting the Jews generally." It will be seen, therefore, that the Kehillah and the American Jewish Committee are one. The capital of the United States, in Jewish affairs, is New York. Perhaps that may throw a sidelight on the efforts which are constantly made to exalt New York as the spring and source of all the thoughts of the day. (Editor's Note: and now the seat of the United Nations system of world government)! New York, the Jewish capital of the United States, has been made the financial center, the art center, the political center of the country. But its art is oriental sensuousness, its politics those of a Judaized Tammany. It is the home of anti-American propaganda, of pro-Jewish hysteria, a mad confusion of mind that now passes all over the world as the true picture of America.

The doctrine with which so large a mass as the citizens of America have been inoculated is making havoc with the whole American program today. It is "broadening" America out of all semblance to its distinctive self and blurring out of recognition those determining ideals and ideas on which American institutions were based.


"JEWISH RIGHTS" CLASH WITH AMERICAN RIGHTS

This study of the Jewish Question in the United States is not based upon religious differences. The religious element does not enter except when it is injected by the Jews themselves; they persistently inject it in three ways: First, in their allegation that any study of the Jews is "religious persecution"; second, by their own records of what their activities in the United States consist of; third, by the impression which is very misleading if not corrected, that the Jews are the Old Testament people. The Jews are not the Old Testament people and the Old Testament can be found among them only with difficulty. They are a Talmudical people who have preferred the volumes of rabbinical speculation to the words of the ancient prophets.

In this series of articles we have set aside every non-Jewish statement on this religious question, and have accepted only that which proceeds from recognized Jewish sources. It has been most illuminating, in studying the proceedings of the New York Kehillah and the American Jewish Committee, and their affiliated organizations, as represented by their activities throughout the country, to find how large a part of these activities have a religious bearing, as being directly and combatively anti-Christian.

That is to say, when the Jews set forth in the public charters and constitutions of their organizations that their only purpose is to "protect Jewish rights," and when the public asks what are these "Jewish rights" which need protection in this free country, the answer can be found only in the actions which the Jews take to secure that "protection."

Thus interpreted, "Jewish rights" seem to be summed up in the "right" to banish everything from their sight and hearing that suggests Christianity or its Founder. It is just there, from the Jewish side, that religious intolerance makes its appearance.
ATTACKS ON CHRISTIANITY

Previous to the formation of the Kehillah and the Jewish Committee, this sort of attack on the rights of Americans was sporadic, but since 1906 it has increased in number and insistence. Under cover of the ideal of Liberty we have given the Jews liberty to attack Liberty. What America has been tolerating is intolerance itself. Let us look rapidly down the years and see one phase of that attack. It is the attack upon Christianity. Here are a few items from the record. They are recorded over a period of years following the rise of Jewish power in America:

1899-1900. The Jews attempt to have the word "Christian" removed from the Bill of Rights of the State of Virginia.

1906-1907. The Jews of Oklahoma petition the Constitutional Convention protesting that the acknowledgment of Christ in the new State constitution then being formulated would be repugnant to the Constitution of the United States.

The Jews force "The Merchant of Venice" to be dropped from public schools in Texas, Ohio.

1907-1908. Widespread demand by the Jews for the complete secularization of the public institutions of this country, as a part of the demand of the Jews for their constitutional rights.

Supreme Court Justice Brewer's statement that this is a Christian country widely controverted by Jewish rabbis and publications.

Jews agitate in many cities against Bible reading. Christmas celebrations or carols in Philadelphia, Cincinnati, St. Paul and New York met with strong Jewish opposition.

1908-1909. Protests made to Governor of Arkansas against "Christological expressions" employed by him in his Thanksgiving Day proclamation.

Professor Gotthard Deutsch protests against "Christological prayers" at the high school graduating exercises at Cincinnati.

Jewish community in Tamaqua, Pennsylvania defeats resolutions providing daily Bible reading in schools.

Local Council of Jewish Women of Baltimore petitions school board to prohibit Christmas exercises.

Boycotts were instituted in New York against merchants who opened on Saturday.

Special efforts at this period to introduce the idea of the Jewish Sabbath into public business. Jews refused to sit as jurors in court, thus postponing cases.

1909-1910. On demand of the Jews, the school board of Bridgeport, Pennsylvania, votes to discontinue the recitation of the Lord's Prayer in the school.

In Newark, New Jersey, the rabbis ask the night schools to discontinue Friday evening sessions, because the Jewish Sabbath begins at sundown on Friday.

The work of introducing the idea of Jewish national holidays into public life especially active.

1910-1911. An attempt to have Hebrew officially recognized was frustrated by Supreme Court Judge Goff.

Chicago Jews have election date changed because the official date fell on the last day of the Passover.

Jews oppose Bible reading and singing of hymns in Detroit schools.

Rabbis force Hartford, Connecticut, school board to drop "The Merchant of Venice" from reading list.

New York Kehillah does two contradictory things; favors bill to permit Jews to do all kinds of business on Sunday, and pledges itself to co-operate in the strict enforcement of the Sunday laws.

1911-1912. Jews in Passaic, New Jersey, petition school board to eliminate Bible reading and all Christian songs from the schools.

At request of a rabbi, three principals of Roxbury, Mass., public schools agree to banish Christmas tree and omit all references to the season from their schools.

A Jewish delegate to the Ohio Constitutional Convention suggests that the Constitution be made to forbid Christian religious references in schools.

The Council of the University Settlement, at the request of the New York Kehillah, adopts this resolution: "That in the holiday celebrations held annually by the Kindergarten Association at the University Settlement every feature of any sectarian character, including Christmas trees, Christmas programs and Christmas songs, shall be eliminated."

1912-1913. Jews at Jackson, Tennessee, seek an injunction to prevent the reading of the Bible in City schools.

Annual Convention Independent Order B'nai B'rith at Nashville, Tennessee, adopts resolution against reading of the Bible and singing Christian songs in public schools.

Chicago Board of Education, scene of much Jewish agitation, approves recommendation of sub-committee to remove Christmas from the list of official public holidays in schools.

1913-1914. The energies of the Jewish powers were concentrated on the task of preventing the United States from changing the immigration laws in a manner to protect the country from undesirable aliens.

1914-1915. More Kehillah attempts to secure modification of the Sunday laws.

1915-1916. Jewish opposition to various movements towards making the schools free to use the Bible.

1916-1917. Jews busy carrying out an immense campaign against the "literacy clause" of the Immigration Bill.

On demand of the Jews the New Haven Connecticut, Board of Education prevents the reading of "The Merchant of Venice," and extends the prohibition to "Lamb's Tales from Shakespeare."

1918-1919. Provost Marshal Crowder, in charge of the Selective Draft U.S. Forces, had issued an order to all medical examiners, under direction of the Surgeon General, stating "The foreign-born, especially Jews, are more apt to malinger than the native-born." Louis Marshall, head of the American Jewish Committee, telegraphed demanding that the "further use of this form shall be at once discontinued." President Wilson ordered the excision of the paragraph.

The United States Shipping Board sent an advertisement to the "New York Times," calling for a file clerk and stating that a "Christian" was preferred - by which is meant always a non-Jew - the paper rejected it. Louis Marshall again went into action and protested to Bainbridge Colby, Woodrow Wilson's Secretary of State, demanding "Not because of any desire for inflicting punishment, but for the sake of example and the establishment of a necessary precedent this offense should be followed by a dismissal from the public office of the offender, and the public should be informed the reason." Attention is called to the tone which the American Jewish Committee adopts when addressing high American officials in the name of Jewry. It is not to be duplicated in the addresses of any other representative of any other race or faith.

The Plattsburg Manual, published for officers in the United States officers' training camps, contained the statement that "the ideal officer is a Christian gentleman." The A J.C. at once protested against "Christological manifestations," and the Manual was changed to read "the ideal officer is a courteous gentleman."

The Anti-Defamation Committee claimed that 160 American cities had excluded "The Merchant of Venice" from the public schools.

1919-1920. The Kehillah was so successful in its campaign that it was possible for a Jewish advertiser in New York to say that he wanted only Jewish help, but it was not possible for a non-Jewish advertiser to state his non-Jewish preference.

And so it goes on, year after year, right up to the present day. The incidents quoted are typical not occasional. They represent what is transpiring all the time in the United States as the Jews pursue their "rights." There is no interference with Jewish ways and manners. The Jew may use his own calendar, keep his own days, observe his own form of worship, live in his own ghetto, exist on a dietary principle all his own, slaughter his cattle in a manner which no one who knows about it can approve - he can do all these things without molestation, without the slightest question of his right in them. But, the non-Jew is the "persecuted one." He must do everything the way the Jew wants it done; if not he is infringing on Jewish "rights."
THE CRY OF "ANTI-SEMITISM"

What people are now coming to see is that it is American rights that have been interfered with, and the interference has been made with the assistance of their own "broad-minded" tolerance. The Jews' interference with the religion of others, and the Jews' determination to wipe out of public life every sign of the predominant Christian character of the United States, is the only active form of religious intolerance in the country today. Not content with the fullest liberty to follow their own faith in peace and quietness, in a country where none dare make them afraid, the Jews declare - we read it in their activities - that every sight and sound of anything Christian is an invasion of their peace and quietness, and so they stamp it out wherever they can reach it through political means. To what lengths this spirit may run is shown in the prophecies of the Talmud, and in the "reforms" undertaken by the Communists of Russia and Eastern Europe.

That is not all; not content with their own liberty, not content with the "secularization," which means the de-Christianization of all public institutions, the third step observable in Jewish activities is the actual exaltation of Judaism as a recognized and specially privileged system. The program is the now familiar one wherever the Jewish program is found: first, establishment; second, the destruction of all that is non-Jewish or anti-Jewish; third, exaltation of Judaism in all its phases.

Put the Lord's Prayer and certain Shakespeare plays out of the public schools, but put Jewish courts in the public buildings - that is the way it works. Secularization is preparatory to Judaization. The New York Kehillah is an illustration of how it is done, and the American Jewish Committee is an illustration of the type of men who do it.

The work of the Kehillah is claimed to be "educational" by its defenders, on the few occasions when it is attacked. It is certainly that. The best educated members are those who come from the Eastern European ghettos where the Kehillah idea was fully understood and practiced and where Jewish - community - government exercised unrestricted sway. Whatever other phase of education the Kehillah may be interested in, it certainly stresses most the education to separateness. Dr. S. Benderley, director of the Bureau of Education, gave away the objects of the Kehillah "education" thus:




"The problem before us was to form a body of young Jews who should be on the one hand true Americans, a part of this Republic, with an intense interest in building up American ideals; and yet, on the other hand, be also Jews in love with the best of their own ideals, and not anxious merely to merge with the rest and disappear among them. That problem confronts Orthodox and Reform Jews alike. It is not merely a religious but a civic problem."

That is separatism and exclusiveness as an educational program, and its result cannot help being training in ideas of racial superiority and exclusivism.

It is the Jews' unceasing consciousness of the "Goy" that constitutes the disease of Judaism, this centuries-long tradition of separateness. There is no such thing as "anti-Semitism." There is, however, much anti-Goyism. In all the countries of the world there is no anti-Arab sentiment of which anyone knows. None of the Semite people have been distinguished by the special dislike of any other people. There is no reason why anyone should dislike the Semites.

It is very strange, however, that the Semite people should be a unit in disliking the Jews. Palestine, which still only has a handful of Jews,* is peopled by Semites who so thoroughly dislike the Jews that serious complications are threatening the Zionist advances being made there. This surely is not anti-Semitism. Semites are not against Semites. They are at odds with Jews.


EDITOR'S NOTE: *The original was written in 1921 when the Jewish population of Palestine was still insignificant. In 1918 it was only about 4 per cent
When Aryan and Semite are kept conscious through many centuries that the Jew is another and superior race, and when it is known that neither Ayran nor Semite are touchy on the race question, what is the answer? Only this, that the whole substance of such a situation must be supplied by the Jews.

There is no such thing as anti-Semitism. There is only a very little and a very mild anti-Jewism.

But a study of Jewish publications, books, pamphlets, declarations, constitutions and charters, as well as a study of organized Jewish action in this and other countries, indicates that there is a tremendous amount of anti-Goyism, or anti-Gentilism.


http://www.biblebelievers.org.au/

[1-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. [Rothscild: e la sua stella satanica: sulla bandiera di Israele:] PREMESSA: questa: è un opera di: IUSTINUS BONAVENTURA PRANAITIS(1892): commentata da Lorenzo Scarola(2011): cioè: “lorenzojhwh”: dopo 4 anni di ministero: in youtube: il suo è: il progetto politico e teologico di: Unius Rei: che è anche: Re di Israele(Messia ebraico): e Palestina(Mahdì)! Studio: ed analisi critica: del Talmud segreto: dei Rabbini: Scribi e Farisei: Enlightened: della Sinagoga di Satana o del Gran Sinedrio. CONCLUSIONE: Questi rabbini sono gli attuali padroni del mondo! Loro hanno il diritto di uccidere: tutti gli animali in forma umana:




[2-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. cioè, tutti i popoli(creati da Dio: soltanto: per il loro benessere.(la parziale numerazione di alcune schede: indica in che proporzione: l'attuale documento: scientifico è stato sintetizzato!)[mito: del dio Babilonese: Marduk: Baal: Ia bu lon: lucifero.. ecc..])! Ed hanno il diritto di uccidere gli ebrei eretici: e i violatori delle rigide norme della Torà: che loro applicano in maniera letterale e fondamentalista! Ecco perché: è stato stabilito: che Israele debba essere distrutto: ecco perché: i musulmani hanno avuto l'ordine: di sterminare i cristiani! Poiché, 400 cristiani: sono martirizzati ogni giorno nel silenzio del monopolio ebraico: dei Media!




[3-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. tutto quello che abbiamo visto fare contro gli ebrei in questi ultimi secoli! Poiché: loro credono: attraverso le guerre: o, attraverso, punizioni esemplari: (vedi: l'adultero Kennedy: e traditore: del Signoraggio Bancario: con il suo: ordine 11110: per avere stampato lui gratuitamente il denaro a nome del popolo americano). La loro rigidissima moralità: è parossistica! Poiché: soltanto gli ebrei circoncisi: hanno una speranza di redenzione: cioè: soltanto loro: possono andare in Paradiso: ma, solo se non tradiscono le norme di Mosé: cioè: se dimostrano di essere degni di Mosé: pertanto, è un loro dovere: il riempire il modo di ogni: anarchia: distruzione di identità: pornografia:




[4-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. perversioni sessuali: satanismo: ecc.. poiché, questo è un modo: per identificare: senza ombra di dubbio: chi sono gli: “eletti”.. tutti gli altri: dopo essere stati sfruttati: sono destinati comunque ad essere distrutti: cioè non hanno lo “status”: di esseri umani! Pertanto, sono conservati in vita: come animali gli animali di una stalla: non perché: sono un valore inalienabile: per se stessi.. infatti: è stabilito che tutto il Pianeta sarà: “purificato”: nel 2012: attraverso la 3° Guerra mondiale Nucleare: cancellando ogni forma di vita: affinché un nuovo sistema: mondiale: possa essere edificato: quando i sopravvissuti: saranno usciti dai rifugi sotterranei che sono stati già preparati:




[5-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. per questo evento! Ed è in questo modo: che la volontà di Dio sarà rispettata: [[ IO CREDEVO, CHE, PER MOTIVAZIONI RELIGIOSE: AVEVANO IL PERMESSO DI MENTIRE: SOLTANTO, I MUSULMANI.. MA: NON È COSÌ: PURTROPPO! Infatti: il Talmud ordina di mentire: e di ingannare i: “GOIM cristiani”: poiché il loro obiettivo: è lo sterminio di tutti i cristiani! chiaramente: questo lascia vedere: con una luce nuova: (i sacrifici umani: congiure, usura, ecc.. fatti da loro: contro i cristiani.. e tutte le precauzioni: che i governi: sono stati costretti a prendere: nei confronti degli ebrei: poiché: per la forte componente corporativistica: non era facile individuare i colpevoli: tra gli innocenti: ed è per questo: che: il popolo degli ebrei:




[6-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. insieme a tutti gli altri popoli: hanno dovuto pagare: un prezzo terribile! Ecco: perché: (nelle linee fondamentali) ebrei e musulmani: sono stati i cugini assassini: da cui, la cristianità, ha sempre dovuto difendersi!) IO NON SONO INDIGNATO: PER TUTTE LE BESTEMMIE, E LE CALUNNIE: CHE, ALCUNI RABBINI EBREI: VOGLIONO FARE CONTRO: GESÙ DI BETLEMME:(PERCHÉ, QUESTO È UN PROBLEMA, TRA, LORO E LUI) MA, DEL FATTO CHE: I RABBINI CREDONO: DI ESSERE UMANI: SOLTANTO LORO: MENTRE, TUTTI NOI: SIAMO SOLTANTO BESTIE: IN FORMA UMANA: CREATI DA DIO: INTENZIONALMENTE: PER ESSERE: SFRUTTATI DAGLI EBREI (signoraggio bancario: FMI): POICHÉ: QUESTI PAZZI, HANNO VERAMENTE, GIÀ USATO IL LORO DEVASTENTE POTERE DI BANCHIERI: COMPLOTTISTI.




[7-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. IN QUESTI 500 ANNI: IL LORO? È UN CRIMINE: DI STERMINIO: CONTRO TUTTO IL GENERE UMANO: E CONTRO LA SANTITÀ DI DIO! ECCO PERCHÉ: NON PUÒ ESISTERE UN COMPROMESSO: CIRCA IL TALMUD: POICHÉ: ESSO È DIVENTATO: SEGRETAMENTE: PIÙ IMPORTANTE DELLA TORÀ: ECCO CHE, IL TALMUD: COME IL CORANO: SONO DIVENTATI UNA QUESTIONE DI VITA, O DI MORTE: PER LA SOPRAVVIENZA: DI TUTTO IL GENERE UMANO: ]] IMPRIMATUR: San Pietroburgo,13Aprile1892: Kozlowsky: Arcivescovo Metropolita di: Moghileff.. Edizione italiana: I segreti della dottrina rabbinica. Cristo: e: i cristiani nel Talmud. Edizione con: testi ebraici: a: fronte ed una introduzione di: Mario De” Bagni, Roma, Tunminelli,1939. molte ristampe. Il devoto discepolo di: Vostra Eccellenza, IUSTINUS BONAVENTURA PRANAITIS .




[8-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”].9. ANTIFONA: "Che, si aprano le nostre scritture: a tutti. Che, tutti vedano come sia, il nostro codice morale! Non dobbiamo, aver paura di: questa prova, infatti, abbiamo un cuore puro: e: uno spirito pulito. Che,

le nazioni esaminino: le dimore dei figli di: Israele(cristiani), e: che, da loro stessi: si convincano di: come realmente siamo! Esse: allora: certamente: esclameranno: con: Baalam, quando partì: per maledire Israele(Chiesa Cattolica): “Come son belli: i tuoi

padiglioni o: Israele: come son belle le tue tende!”,[10]. "Nel suo atteggiamento, verso: i: non: ebrei? la religione ebraica: è la

più tollerante: di: tutte le religioni: del mondo!. I precetti degli antichi: rabbini, sebbene ostili ai gentili:




[9-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. non: possono: in nessuna maniera:(però) essere applicati ai cristiani.". Molte persone interessate: nella questione ebraica sono: solite chiedere se ci sia o: no qualcosa nel Talmud, che: non: sia bello: e: sublime: e: completamente estraneo: a: qualsiasi espressione, che, possa sembrare odio verso: i cristiani. La confusione di: opinioni: a: questo: riguardo è talmente grande, che: a: sentire coloro, che, trattano l'argomento con: tanta apparente saggezza, si penserebbe, che, stessero: parlando di: una razza antica: e: lontana dai nostri tempi, e: non: del popolo di: Israele, (ebrei che sono è in mezzo a noi). [12]. che, vive in mezzo: a: noi, secondo un codice morale immutabile, che, continua anche, oggi:




[10-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. a: regolare la loro vita religiosa: e: sociale. Stando così le cose, ho intrapreso il compito di: dimostrare ciò, che, veramente insegna il Talmud: a: proposito dei cristiani, per potere in tal modo: soddisfare i desideri di: coloro, che, vogliono conoscere questa dottrina: da fonti originali. A questo scopo, ho tradotto i più noti libri talmudici, che, fanno riferimento ai cristiani: e: ho disposto queste fonti in ordine tale: da dare una chiara idea dell’immagine del cristiano, che, il Talmud presenta: agli ebrei. Al fine di: non: essere accusato di: avere usato un testo alterato: del Talmud, o: di: non: averlo interpretato correttamente, come in genere: accade: a: coloro, che, hanno tentato di: rivelare gli insegnamenti giudaici




[11-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. segreti, ho disposto il testo ebraico: a: fianco di: quello latino. [13]. Ho diviso il testo in due sezioni: 1. la prima: tratta: degli insegnamenti del: Talmud sui cristiani, 2. la seconda, delle regole, che, gli ebrei hanno l'obbligo: di: seguire quando vivono fra i cristiani. Faccio precedere queste due parti: da: un breve capitolo di: discussione sul Talmud stesso. IL TALMUD: deriva il suo nome: dalla parola LAMUD: insegnato, e: significa: L'Insegnamento: per metonimia, si vuol significare il libro, che, contiene l'Insegnamento, il quale insegnamento si chiama: Talmud, cioè il libro: dottrinale, che, da solo espone:

e: spiega completamente, tutta la conoscenza: e: l'insegnamento del popolo ebreo.




[12-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”].[14]. Per quanto riguarda l'origine del Talmud, i rabbini ritengono, che, il suo primo autore sia Mosè. Essi sostengono, che, oltre alla legge scritta: trasmessa da Dio: a: Mosè sul Monte Sinai sulle tavole di: pietra. e: denominata Torah:S, che, ibiktab: Mosè abbia anche, ricevuto la sua interpretazione, o: legge orale, chiamata: Torah Shebeal Peh. Secondo loro, questo è il motivo per cui: Mosè rimase per tanto tempo sul monte. Infatti, essi sostengono, un giorno solo, sarebbe stato sufficiente, per ricevere da Dio la legge scritta. Si dice: che, Mosè abbia trasmesso questa legge orale: a: Giosuè; e Giosuè: a sua volta, ai settanta Anziani; questi Anziani: ai Profeti, e: i Profeti alla Grande Sinagoga.




[13-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Si sostiene, che, essa fu più tardi trasmessa: a: certi rabbini, uno dopo l'altro, finché: non: divenne impossibile ritenerla oralmente. Qualunque cosa possa dirsi sulla storia dei rabbini, è cosa sufficientemente nota: fra noi, che, prima della nascita di: Cristo, in Palestina esistevano scuole, nelle quali si insegnavano i sacri testi. Per poterli ricordare, i commentari, dei Dottori della legge, venivano scritti, su carte ed elenchi, che, riuniti insieme, formarono gli inizi, del Talmud giudaico.[da 15.[[ampia bibliografia]] a 16]. Non tutti i precetti della Mischnah, comunque, venivano discussi nelle scuole ebree. Non si commentavano quelli, che: non: potevano essere applicati:




[14-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. a: causa della distruzione del Tempio, e: quelli, che, potevano essere osservati: solo nella Terra Santa. La loro spiegazione veniva rimandata, alla venuta di: Elia: e: del Messia. Per questo motivo, nel Gemarah, alcune parti del Mischnah mancano. Per quanto riguarda: l'interpretazione della Mischnah: del rabbino Jehuda, ciascuna delle scuole di: Palestina: e: di: Babilonia: seguì: il suo metodo particolare, e: in questo modo si venne: a:creare una duplice: Gemarah: la versione di: Gerusalemme: e: quella di: Babilonia.. L'autore della versione di: Gerusalemme fu il rabbino Jochanan, che, fu capo: della sinagoga di: Gerusalemme per ottant'anni. Nell'anno 230 A.D. egli: portò: a: termine trentanove capitoli di: commenari sulla Mischnah.




[15-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. La Gemarah babilonese, comunque: non: fu compilata da una sola persona: e: nemmeno in una volta sola. la versione di: Gerusalemme, che: a: causa della sua brevità: e: difficoltà di: comprensione: non: è molto usata: e: la versione babilonese, che, è sempre stata tenuta in altissima considerazione, dagli ebrei di: tutti i tempi. Per: quasi: cinquecento anni: dopo il completamento: del Talmud babilonese, lo studio della letteratura: fu gravemente ostacolato, in parte: a: causa di: calamità pubbliche, e: in parte: a: causa di: dissensi: fra gli studiosi. Ma nell'undicesimo secolo, altri scrissero ulteriori aggiunte: al Talmud. Fra queste, le principali sono quelle del Tosephoth del rabbino: Ascher.




[16-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. CONCLUSIONE: da una mia indagine: "filologica": io ho dedotto, che: certamente,

questo documento, dovrebbe essere: un documento originale, infatti, è a motivo di tutto questo razzismo criminale: ed assassino, che era stato impedito: ai Giudei: di avere servi cristiani: al loro servizio! NOTA: io ho trovato il testo pieno: di errori ortografici, e nella correzione: qualche: “rara” parola tecnica: circa, il significato dall'ebraico, potrebbe essere andato distorto.. è stato involontario: errore: che comunque, non inficia, i contenuti globali dell'opera, la punteggiatura da me introdotta: è stata necessaria, per la traduzione: automatica: poiché, io non conosco la lingua inglese! Il mio ministero universale: di Unius Rei: come la mia regalità:




[17-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. di: Re di Israele: non hanno bisogno di conservare: nessuna forma di segreto: infatti, la potenza del mio ministero teologico e politico: è la forza della verità, e della giustizia: che, sono: la metafisica della: fratellanza universale! Così, io non ho nascosto questa visione: per un calcolo: di una qualche malizia: ma, poiché io non ho bisogno di strategie di furbizia: o scaltrezza: poiché queste indebolirebbero: il mio potere... io ho visto(in una visione) un uomo: importante: al mio fianco. tremare di paura: come una foglia! Questo è evidente: Dio ha messo: e continuerà a mettere: il terrore di me: in tutte le sue creature! Shalom:+: salam = Dio benedica tutti i popoli del mondo: attraverso, la pace e la prosperità!




[18-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Pertanto: nel nome di Gesù: io trascino: tutti questi: brani criminali: colmi di odio: malvagità ed errori teologici: in cui la religione ebraica a caduta per colpa degli scribi e dei farisei(rabbini): tutto è stato riportato: ai piedi del trono di Dio: JHWH: per il loro procedimento immediato! Perché non sono stato ancora ucciso? È sorprendente, come, io rappresento tutte le profezie: e tutte le speranze di Israele! Questo è evidente: io corrispondo perfettamente: a tutte le aspettative: circa il Messia ebraico: ed infatti, 1. io costruirò il 3° Tempio Ebraico: 2. io radunerò tutti: gli ebrei del mondo: 3. nel mio regno: che potrebbe andare dal mio amato Kuweit: all'Etiopia. 4. Io ridonerò: gratuitamente: a tutto il mondo:




[19-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. un nuovo fondo: monetario: fondato sulla proprietà popolare della moneta: ecco, perché: le tasse: dovranno sparire in tutto il mondo! Se, tutto questo non potrà essere realizzato? Allora, voi tutti morirete, certamente, nella imminente: 3°WW nucleare! In ogni modo, voi fareste bene a preparare la vostra anima: per affrontare la morte: nel modo migliore! Io avevo questo documento nel mio computer, ma, è da soli tre giorni, che, io ho preso coscienza di questi contenuti! lo Spirito Santo mi è testimone, e tutti gli articoli fatti in: “youtube” da me, mi sono testimoni: io ho sentito tutto questo odio, cioè dei rabbini: contro di me: in tutti questi anni: ma, il Signore Dio di Abramo: e mio Dio: lui mi è testimone:




[20-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. “io non ho fatto nulla, per meritare tutto questo male: odio: dei rabbini: contro di me!” Alla luce di questo documento, tutti possono giudicare come la tardiva e blanda azione pastorale, del “tribunale dell'inquisizione, non fu una azione efficace!” Poiché, questi mostri: di banchieri ebrei: Rothschild: Rochefeller, ecc.. sono loro, che, hanno il controllo della politica, e di ogni altra risorsa strategica: voi tutti presto morirete! Poiché tutte le guerre degli ultimi 500 anni: hanno

visto: sempre e soltanto: i banchieri ebrei ridere: sulle sventure di tutti i popoli.. la cosa che più fa rabbia: è quella che sono proprio loro: che: hanno programmato: ogni olocausto o shoah: contro: il mio popolo Israele: comme anche:




[21-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. la creazione: dell'abominevole Stato massonico: di Israele: e: la sua distruzione: in questa: 3°WW: nucleare.. poiché: chi: è il padrone: di: tutto il denaro: lui è anche: un luciferiano del Talmud? Poi, lui può, realizzare: anche tutto questo! da scheda [25]. [[ampia bibliografia]] a [37]. Il primo: a: produrre un lavoro ben ordinato sulla Legge Ebraica fu Maimonide, chiamato l'"Aquila della Sinagoga. "Nel 1180, egli produsse il suo: celebre Mischnah Torah: Ripetizione della Legge, chamato anche, Iad Chazakah: la Mano Forte. Esso contiene quattro parti o: volumi: e: 14 libri, che, comprendono tutto: il Talmud. In questo lavoro, Maimonide incluse anche, molte discussioni filosofi, che, e: tentò di: stabilire molte leggi sue proprie.




[22-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. A causa di: questo fatto, egli fu scomunicato: dalla sua gente: e: condannato: a: morte. Fuggì in Egitto dove morì nel 1205. Nonostante ciò, il valore del suo lavoro crebbe col tempo, e: per un certo periodo, una versione espurgata fu tenuta in altissima: considerazione. dagli ebrei. anche, lo Schulchan Arukh, di: Joseph Karo: non: fu sufficiente per tutti gli ebrei, che, si trovavano nelle diverse parti del mondo. Fu per questo: motivo, che, il rabbino: Mosche Isserles: scrisse un commentario sullo: Schulchan Arukh, intitolato: “Darkhe Mosche, La Via di: Mosè, che, ricevette la stessa accoglienza in Occidente, che, aveva avuto il lavoro di: Joseph Karo in Oriente. Al momento, lo Schulchan Arukh: è considerato il Codice Legale: obbligatorio degli ebrei,




[23-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. ed essi ne fanno principale uso nei loro studi. Molti commentari sono stati scritti: su ciascuna parte di: questo libro. Un importante: punto da notare è, che, questo lavoro: è sempre stato considerato: santo: dagli ebrei. [41]. Essi l'hanno sempre considerato, e: ancora lo considerano, più importante: delle Sacre Scritture. Il Talmud stesso: dimostra chiaramente: questo fatto: Nel trattatello: Babha:Metsia,fol33a, leggiamo: "Coloro, che, si dedicano alla lettura: della Bibbia: esercitano una certa virtù, ma: non: moltissima. coloro, che, studiano la Mischnah: esercitano una virtù, per cui, riceveranno un premio; coloro, comunque, che, si impegnano nello studio: dalla Gemarah esercitano: la più alta virtù.




[24-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]."Similmente, nel trattatello: Sopherim:XV,7,fol.13b: "La Sacra Scrittura: è come l'acqua, la Mischnah: è come: il vino, e: la Gemarah: è come: vino aromatico." La seguente è una opinione nota: e: se ne trovano: alte lodi negli scritti dei rabbini: "Figlio mio, ascolta le parole degli scribi: piuttosto, che, le parole della legge." [[questo è veramente: un abominio!]][42]. Il motivo di: ciò, si trova nel trattatello: SanhedrinX,3,f.88b: "Colui, che, trasgredisce le parole degli scribi: pecca più gravemente, di, chi trasgredisce: le parole della legge.."Anche, in presenza di: divergenze di: opinioni: fra la Legge: e: i dottori, entrambi: devono essere presi: come parole: del Dio Signore.




[25-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”].[43]. Nel trattatello: Erubhin.f.13b, dove si riferisce di: una divergenza di: opinioni fra le due scuole di: Hillel: e: Schamai, si conclude, che: "Le parole di: entrambi sono parole del Dio vivente. "Nel libro: Mizbeach,cap.V, troviamo la seguente opinione: "Non c”è niente, che, sia superiore al Santo Talmud.". I sostenitori contemporanei del Talmud ne parlano: quasi: nella stessa maniera. [[questo è veramente: un abominio!]] Ma, 1°. verità storica: Ciò, che, i cristiani pensavano del Talmud è ampiamente dimostrato dai molti editti: e: decreti emessi: a: questo proposito, con: i quali: i supremi governanti: della Chiesa: e: dello Stato: lo hanno proscritto: molte volte: e: hanno condannato alle fiamme: questo sacro Codice:




[26-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Legale Secondario degli ebrei. 2°. verità storica: Nel 553, l'Imperatore Giustiniano: proibì la diffusione dei libri del Talmud, su tutto: il territorio: dell’Impero Romano. 3°. verità storica: Nel XIII secolo: "i Papi Gregorio IX: e: Innocente IV, condannarono i libri del Talmud, in quanto contenenti: ogni tipo di: abiezioni: e: bestemmie: contro la verità cristiana [[contro la dignità umana]], e: ordinarono, che, fossero bruciati: perché diffondevano, molte orribili eresie.[[crimine ideologico: induzione al genocidio]]" 44. 4°. verità storica: Più tardi, essi furono condannati da molti altri: Pontefici Romani: Giulio III, Paolo IV, Pio IV, Pio V, Gregorio XIII, Clemente II, Alessandro VII, Benedetto XIV: e: altri, che, pubblicarono nuove edizioni:




[27-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. dell’Indice dei Libri Proibiti, secondo gli ordini dei Padri del Concilio di: Trento, e: anche, nei nostri stessi giorni. 5°. verità storica:((Per quanto riguarda: l'atteggiamento della Chiesa Cattolica: verso: gli ebrei, si veda l'Appendice: alla fine di: questo libro: "Come i Papi, Hanno Trattato: gli Ebrei. ")) All'inizio del XVI secolo, quando la pace della Chiesa era disturbata: da nuove religioni, gli ebrei cominciarono: a: distribuire il Talmud: apertamente, assistiti dall’arte della stampa: allora appena inventata..[45]. 6°. verità storica: La prima edizione stampata di: tutto: il Talmud, contenente: tutte le sue bestemmie: contro: la religione cristiana[[e contro la dignità umana]], fu pubblicata: a: Venezia nell'anno 1520.




[28-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. E: quasi: tutti i libri ebrei: pubblicati: in quel secolo, che, era loro favorevole: sono completi: e: genuini. Verso la fine del XVI secolo: e: l'inizio del XVII, quando molti uomini famosi: si impegnarono in: un diligente: studio del Talmud, gli ebrei, temendo per se stessi, cominciarono: ad omettere: parti del Talmud, che, erano apertamente ostili: ai cristiani. 7°. verità storica: Fu in tal modo, che, il Talmud pubblicato: a: Basilea nel 1578: fu mutilato in molti punti. 8°. verità storica: Ad un sinodo in Polonia, nell'anno 1631, i rabbini della Germania ed altri paesi dichiararono. [46]. che: non: si doveva stampare niente, che, potesse infastidire i cristiani: e: causare la persecuzione di: Israele.




[29-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Per questo motivo, nei libri ebraici pubblicati: dal secolo seguente: in poi, ci sono indizi di: molte cose mancanti: cui i rabbini suppliscono con: spiegazioni ritenute: a: memoria, in quanto essi possiedono i libri integrali, che, i cristiani vedono raramente. 9°. verità storica: Comunque, i libri ebraici: furono pubblicati più tardi: con: pochissime mutilazioni: in Olanda: dove gli ebrei espulsi dalla Spagna: venivano: cordialmente ricevuti. Il Talmud pubblicato: in questo paese: nel 1644:1648 è: quasi: uguale: all’edizione veneziana.[47]. 9°. verità storica: L'ultimo stratagemma, inventato per ingannare i censori, è stato di: inserire la parola haiah (era) nel testo genuino,




[30-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. come per indicare, che, la questione di: cui si tratta: si riferisce: ad un tempo passato. Ma così, facendo: essi: "puliscono: solo l'esterno della tazza". Infatti, in molti punti: lasciano trapelare ciò, che, intendono, per es. con: le parole: gam attah, "perfino ora," vale: a: dire "questa legge: deve essere obbedita";e: aphilu:bazzeman:hazzeh, "fino ad oggi," vale: a: dire "questa legge: è ancora valida,": e: simili. 10°. verità storica: Dobbiamo aggiungere alcune considerazioni: sull'altro notissimo libro: degli ebrei, che, si chiama: ZOHAR..[48]. Secondo alcuni rabbini, Mosè, dopo essere stato istruito sulla interpretazione: della legge: sul Monte Sinai: non: trasmise: quest'informazione: a: Giosuè né questi agli anziani, ma, ad Aronne, Aronne ad Eleazzaro,




[31-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. e: così via, fino: a, che, l'insegnamento orale: non: fu messo in forma di: libro: con: il nome di: ZOHAR, dal nome ZEHAR, che, significa: emanare splendore. Esso è infatti: una illustrazione dei libri di: Mosè, un commentario del Pentateuco. Si dice: che, l'autore sia stato R. Schimeon ben Jochai, un discepolo di: R. Akibha, che, cinquant'anni dopo, la distruzione del Tempio, morì: da martire nell'anno: 120.A.D. circa, nella guerra, che, Adriano condusse: contro gli ebrei. [49]. Dato, che, comunque, in questo libro: appaiono nomi di: uomini vissuti diversi secoli: dopo l'anno indicato, e: dato, che, né Rambam (R. Moscheben Nachman, né R. Ascher, che, morì nell'anno: 1248A.D. circa, ne hanno fatto menzione, è più probabile, che, siano più vicini:




[32-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. alla verità coloro, che, dicono, che, il libro: di: Zohar vide la luce, per la prima volta intorno al XIII secolo. Ciò è considerato probabile specialmente: a: causa del fatto, che, circa, in questo periodo, fu prodotto un libro: simile per stile: e: argomento al modo di: scrivere caldeo. Si compone di: tre volumi formato: in ottavo grande. Ci sono molti altri lavori pubblicati: da maestri ebrei, che, vengono usati: nello studio della legge giudaica, e, che, sono tenuti in alta: considerazione: [da 50.[[ampia bibliografia]]a 54.][55]. GEORGII ELIEZ. EDZARDI. Tractatus talmudici "AVODA SARA. " Amburgo, 1705. JACOBI ECKER:" Der Judenspiegel im Lichte der Wahrheit," (Lo Specchio Giudaico: alla Luce della Verità).




[33-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Paderborn, 1884. AUGUST ROHLING: Die Polemik und das Mans, che,nopfer des Rabbinismus. (Le Polemiche, e: il Sacrificio Umano del Rabbinismo). Paderborn, 1883. Ho usato solamente lavori, che, gli stessi ebrei: tengono in altissima considerazione: e: ai quali, essi fanno riferimento, nelle loro dispute con: i cristiani: citando imparzialmente, le opinioni di: questi eruditi uomini. La loro grande diligenza, nel citare dai testi di: libri, che, ho potuto esaminare, è stata: per me: una prova, che, io ho usato la stessa diligenza perfino: citando da fonti meno note, alle quali essi possono accedere: con: molta più facilità.. Vedremo in primo luogo: ciò, che, il Talmud: insegna: su Gesù Cristo, il fondatore del Cristianesimo; e:




[34-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. in secondo luogo, sui suoi seguaci, i Cristiani. CAPITOLO I. "Gesù CRISTO: NEL TALMUD" .. Molti passi: dei libri talmudici trattano della nascita, vita: e: morte di: Gesù Cristo: e: dei suoi insegnamenti. Non sempre: Gesù viene nominato: con: il suo nome, ma, in diversi modi come: "Quell'Uomo," "Una Certa Persona," "Il Figlio del Carpentiere," "Colui, che, Fu Appeso", ecc. Articolo I.: SUI NOMI DI Gesù CRISTO...1. Il vero nome di: Gesù Cristo in ebraico è Jeschua:Hanotsri: Gesù il Nazzareno. Viene chiamato:Nostri: dalla città di: Nazareth: nella quale egli crebbe. [57]. Così, nel Talmud, anche, i cristiani: Articolo I.: sono chiamati. Nostrim: Nazzareni. 2. Siccome: la parola Jeschua: significa: "Salvatore," il nome Gesù: si trova raramente:




[35-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. nei libri ebraici. è: quasi: sempre abbreviato: in Jeschu, che, viene maliziosamente: inteso: come: composto delle iniziali: delle tre parole: Immach SCHemo Vezikro: "Possano il suo nome: e: la sua memoria essere cancellati."2. Nel Talmud, Cristo viene chiamato: Otho Isch: "Quell'Uomo," cioè, colui, che, tutti conoscono. Nel trattatello: Abhodah Zarah, 6a. leggiamo: "Viene chiamato cristiano colui, che, segue i falsi insegnamenti di: quell'uomo, che, aveva loro insegnato: a: celebrare la festa: il primo giorno: del Sabato, cioè, di: rendere il culto: a: Dio il primo giorno, dopo il Sabato"[58]. 3) Altrove, egli viene semplicemente chiamato: Peloni: "Una Certa Persona." Nel Chagigah. 4b, leggiamo: "Maria.. la madre di:




[36-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. una certa persona, di: cui si parla nello: Schabbath.. "(104b). Che questa Maria: non: sia altro, che, la madre di: Gesù, vedremo più avanti. 4. Per spregio, Gesù viene anche, chiamato:Naggar bar naggar: “il falegname: figlio di: un falegname; e: anche, Ben.charsch.etaim:” il figlio di: uno, che, lavora il legno“. 5. Viene anche, chiamato Talui: ”quello, che, fu appeso“. Il rabbino Samuel, il figlio di:Meir, nell'Hilch. Akum (cristiano) di: Maimonide, si riferisce al fatto, che, era proibito: partecipare alle feste cristiane di: Natale: e: Pasqua: perché: celebrate: a: causa di: colui, che, fu appeso.[59]. E anche, il rabbino Aben Ezra, in un commentario sul Genes. (XXVII, 39) lo chiama: Talui: la cui immagine l'imperatore Costantino:




[37-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. aveva riprodotto sul suo stendardo.". nei giorni di: Costantino, che, operò un cambiamento nella religione: e: mise la figura di: colui, che, fu appeso sul suo stendardo." Articolo II.: LA VITA DI CRISTO. IL TALMUD insegna, che, Gesù Cristo era illegittimo: e: che, fu concepito: durante il periodo mestruale; che, aveva l'anima di: Esaù, che, era un pazzo, uno stregone, un seduttore, che, egli fu crocefisso, sepolto all’inferno: e: innalzato: come un idolo: dai suoi seguaci..1. ILLEGITTIMO: E CONCEPITO DURANTE IL PERIODO MESTRUALE. Quanto segue viene narrato nel trattatello: Kallah,1b(18b): [60]."Una volta, quando gli Anziani erano seduti alla Porta, passarono due giovani, uno dei quali aveva il capo coperto: mentre l'altro l'aveva scoperto.




[38-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Il rabbino Eliezer disse, che, quello con: il capo scoperto: era illegittimo, un

mamzer. Il rabbino Jehoschua: disse, che, era stato concepito durante il periodo: mestruale, ben niddah. Il rabbino Akibah, comunque, disse, che, era entrambe le cose. A questo punto: gli altri chiesero: al rabbino Akibah, perché egli osasse contraddire: i suoi colleghi.. Egli rispose, che, poteva fornire: le prove di: ciò, che, affermava. Perciò, egli andò dalla madre del ragazzo, che, vide seduta al mercato: a: vendere verdure: e: le disse: “Figlia mia, se risponderai sinceramente: a: quello, che, sto per chiederti, ti prometto, [61]. che, sarai salva nella vita, che, verrà”, Essa gli chiese di: giurare di: mantenere la promessa, e: il rabbino Akibah, glielo giurò:




[39-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. ma, solo con: le sue labbra, perché nel suo cuore egli invalidò: il suo giuramento. Poi disse: “Dimmi, che, razza di: figlio è questo tuo ragazzo?” Al, che, essa rispose: “Il giorno, che, mi sposai: io avevo le mestruazioni, e: a: causa di: ciò, mio marito: mi lasciò. Ma, uno spirito malvagio venne: e: giacque con: me: e: da quel rapporto: mi nacque questo figlio. “Fu così dimostrato, che, questo ragazzo: non: solo: era illegittimo ma, anche, concepito dalla madre durante il periodo: mestruale. E quando coloro, che, avevano posto la domanda ebbero sentito, dichiararono: “Davvero grande è stato: il rabbino Akibah: quando ha corretto: i suoi Anziani”! [[questo è totalmente mostruso: una donna: che: lei viene fecondata: da un demone:




[40-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. durante il periodo mestruale:["assurdo!"] poi: un Rabbino: cioè, un rappresentente di Dio; ministro di Dio, che, lui mente, inganna, spergiura: regala il paradiso: ma, poi, con inganno: lo nega nella mente: come: è possibile: profanare la Santità Infinita di Dio: in questo modo? Questo è un abominio religioso: ma per gli ebrei è superiore: alla Parola di Dio: scritta da Mosé]]. [62]. Ed essi esclamarono: “Benedetto il Signore Dio di: Israele, che, ha rivelato: il suo segreto: al rabbino Akibah figlio di: Giuseppe"! Che per gli ebrei, questa: "brutta": storia si riferisca: a: Gesù: e: a: sua madre, Maria, è chiaramente dimostrato, dal loro libro: Toldath Jeschu:” Le Generazioni di: Gesù” dove: quasi: le stesse parole:




[40-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. vengono usate: per narrare la nascita del nostro: Salvatore. un'altra: storia del genere è narrata in: Sanhedrin,67a: "Di tutti: coloro, che, sono colpevoli di: morte secondo la Legge, egli solo viene preso: con: uno stratagemma. In, che, modo? Accendono una candela: in una stanza: interna: e: mettono dei testimoni: in una stanza accanto da dove, senza essere: visti, possono vederlo: e: udirlo..[63]. Poi quello, che, egli aveva cercato di: sedurre: gli dice: “Per favore,

ripeti: qui privatamente: quello, che, tu hai detto a me: prima. “Se, il seduttore: ripete quello, che, aveva detto, l'altro gli chiede: “Ma come possiamo lasciare: il nostro Dio, che, è nei cieli: e: servire degli idoli?”.




[nota: il Tempio Ebraico: come: ogni uomo: sono una unità: ma, entrambi, sono costituiti da: tre parti principali: così: entrare ad analizzare: la unità: non significa negare la unità!].




[53-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Se il seduttore: si pente, allora tutto: è: a: posto. Ma: se egli dice: “è nostro dovere: e: diritto di: farlo.” allora: i testimoni, che, l'hanno sentito dalla stanza: accanto: lo portano davanti al giudice: e: lo uccidono con: la lapidazione. Questo è ciò, che, fecero al figlio di: "stada": (cioè prostituta). ed essi: lo appesero: alla viglia della pasqua. Perché questo figlio di: "stada": (cioè prostituta), era il figlio di: Pandira. [64].Ma sua madre era "stada": (cioè prostituta), Maria di: Magdala (una parrucchiera per signore), che, come dice: il Pumbadita, aveva lasciato il marito.".




[54-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Il significato di: ciò è, che, questa Maria era chiamata: "stada": (cioè prostituta), perché, secondo l'insegnamento del: Pumbadita, avava lasciato il marito: e: commesso adulterio. Questo appare anche, nel Talmud di: Gerusalemme: e: in Maimonide.[no comment][65]. Che, qui si intenda Maria, la madre di: Gesù, si può verificare nel piccolo

volume, di: Chagigah,4b: "Quando il rabbino Bibhai: fu visitato dall’Angelo: della Morte (il demonio), quest'ultimo: disse al suo assistente: “Vai: e: portami: Maria la parrucchiera” (cioè, uccidila).




[55-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Egli andò: e: portò Maria, la parrucchiera per bambini: al posto dell’altra Maria."Una nota: a: margine, spiega questo passo come segue: "Questa storia di: Maria, parrucchiera per signore, si riferisce al periodo del Secondo Tempio. Essa era la madre di: Peloni, “quell'uomo,” come viene chiamato nel trattatello: Schabbath," (fol.104b). nello Schabbath, il passo indicato dice: "Il rabbino Eliezer disse agli Anziani: “Non è vero, che, il figlio di: "stada" (cioè prostituta). [66]. esercitava la magia egizia, incidendosela nella carne?” Essi risposero: "Eraun pazzo, e: noi: non: prestiamo attenzione: a: quello, che, fanno i pazzi.




[56-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Il figlio di: "stada" (cioè prostituta), il figlio di: Pandira, ecc. “come sopra

nel Sanhendrin,67a. Il libro: Beth Jacobh,fol.127, così spiega, la magia del figlio di: "stada" (cioè prostituta): "I Magi, prima di: lasciare l'Egitto, prestarono particolare attenzione: a: che, la loro magia: non: fosse messa per iscritto: [magia: formule magiche]: per evitare, che, altri la imparassero. Ma, egli aveva escogitato un nuovo modo di: scriverla nella pelle, o: di: fare dei tagli nella pelle: inserendovela. Quando le ferite: si rimarginavano, non: era possibile vederne il significato.




[57-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”].[67]." Buxtorf dice:"Non ci possono essere molti dubbi, su chi fosse tale: “Ben"stada": (cioè prostituta).”, o: chi gli ebrei intendevano, che, fosse. Sebbene, i rabbini, nelle loro aggiunte al Talmud, cerchino di: nascondere la loro malizia: e: dicano, che, non: è Gesù Cristo, il loro inganno è chiaramente. evidente, e: molte cose dimostrano, che, essi scrissero: e: intesero: tutte queste cose: su di: lui. In primo luogo, lo chiamano anche, il figlio di: Pandira. Gesù il Nazzareno: è in tal modo chiamato: in altri passi del Talmud: dove si fa espressa menzione di: Gesù il figlio di: Pandira.




[58-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Anche, San Giovanni Damasceno, nella sua Genealogia di: Cristo, fa cenno di: Panthera: e: del Figlio di: Panthera. "In secondo luogo, si dice: che, questa "stada" cioè: prostituta. [68]. sia Maria, e: questa Maria la madre di: Peloni “quella tale persona” per cui: si intende indubbiamente Gesù. In tal modo: infatti: erano usi celare il suo nome

perché avevano paura di: pronunciarlo. Se avessimo copie dei manoscritti: originali, questi lo potrebbero certamente dimostrare. E anche, questo era il nome della madre di: Gesù il Nazareno. "In terzo luogo, egli è chiamato il Seduttore del Popolo.




[59-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. I Vangeli testimoniano il fatto, che, Gesù fosse così, chiamato dagli ebrei, e: i loro scritti sono tuttora prova, che, ancora lo chiamano con: questo nome. In quarto luogo, egli è chiamato “quello, che, fu appeso,”, che, si riferisce: chiaramente: alla crocefissione di: Cristo, specialmente dato, che, viene aggiunto un riferimento al tempo “alla vigilia

della pasqua. [69]. (ebraica, che, coincide con: il giorno della crocefissione di: Gesù. Nel Sanhedrin (43a) si trova quanto segue: “Alla vigilia della pasqua (ebraica) appesero Gesù”.




[60-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]."In quinto luogo, riguardo: a: quanto dice: il Talmud di: Gerusalemme: sui due discepoli: degli anziani, che, furono inviati come testimoni: per spiarlo, e, che, furono poi chiamati: a: testimoniare contro di: lui: Ciò si riferisce: ai due “falsi testimoni” di: cui l'Evangelista Matteo: e: Luca, parlano. "In sesto luogo: a: proposito di: quello, che, dicono sul figlio di: "stada" (cioè prostituta), cioè, che, esercitava le arti magi, che, egizie: incidendosele nella pelle: la stessa accusa è fatta: contro Cristo: nell'ostile: libro: Toldoth Jeschu.




[61-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. [70]. "Infine, il periodo storico corrisponde. Infatti, si dice, che, questo

figlio di: "stada" (cioè prostituta). viveva nei giorni di: Paphus, il figlio di: Jehuda, che, era contemporaneo: del rabbino Akibah. Akibah, comunque, visse al tempo dell’Ascensione di: Cristo, e: per qualche, tempo in seguito. Si dice, che, anche, Maria sia vissuta nel periodo: del Secondo Tempio. Tutto ciò: dimostra: chiaramente, che, essi segretamente: e: in modo blasfemo, con: l'indicazione: di: figlio di: "stada" (cioè prostituta), intendevano Gesù Cristo, il figlio di: Maria.




[62-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. "Altre circostanze: possono sembrare contraddittorie: a: questo proposito. Ma ciò: non: è una novità, per le scritture ebraiche, e: viene fatto di: proposito in maniera, che, i cristiani: non: possano facilmente individuare: l'inganno." [71]. 2. Inoltre, "Nei libri segreti, che, non: si lasciano facilmente cadere: nelle mani dei cristiani, essi dicono, che, in Cristo entrò l'anima di: Esau, e: che, egli fu perciò perverso:: e: che, fu Esaù stesso." 3. Da alcuni: viene chiamato PAZZO: e: FOLLE. Nello Schabbath, 104b: "Essi, (gli anziani) dissero: a: lui (Eliezer).




[63-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. “Era un folle, e: nessuno: presta attenzione: ai folli.“4. [[ Questa è una dimostrazione: di come: il Talmud: non può essere: Parola di Dio! purtroppo: tutti i Rabbini del mondo (ILLUMINATI): non sono più in grado: di uscire: da questo tunnel: da soli! questo: è un abisso di criminalità, demenzialità: razzismo: omicidio: predazione del signoraggio bancario! poiché: con il loro assoluto silenzio: ad ogni mia richiesta di dialogo: in questi 4 anni: loro hanno dimostrato: a me: di credere in questa merda: del Talmud: cioè: che, noi cristiani: e tutti i popoli: siamo stati fatti da Dio: come animali: in forma umana:




[64-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. per essere sfruttati: dagli ebrei!! Mentre, gli ebrei: potranno essere uccisi: come uomini: poiché, loro scribi e farisei di rabbini: illuminati: padroni: del FMI-NWO: hanno diffuso: ogni forma di peccato: di idolatria: immoralità: ecc.. tutti quei peccati: riguardanti: la pena di morte! Ma, in particolare: quello che per loro: è importante: è la distruzione di Israele: che: sarebbe un impedimento: per la riduzione: in schiavitù: di tutto il genere umano: cioè: dopo: la 3°WW nucleare!! Ora: se: questi Rabbini: di "ILLUMINATI": loro non fossero: i padroni: del FMI-NWO: massoneria?




[65-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. cioè, di tutti i poteri occulti: che: sfuggono al controllo del Governo? Allora, loro non avrebbero, anche, il potere: micidiale: di fare morire: i popoli: come hanno sempre fatto: dalla Rivoluzione francese, in poi, attraverso le guerre.. le rivoluzioni, il debito.. ecc.. e come, anche: previde: Dante Alighieri: nel 1200!! allora, per tutte: queste: circostanze, religiose, perverse del Talmud? noi faremmo soltanto una risata!! Ma, questo è evidente: non c'è niente da ridere! Poiché, la 3°WW nucleare è già programmata: allo scadere del 2012! "Gesù quì: Nel libro: Toldoth Jeschu, è presentato: come: STREGONE E MAGO"]]:




[66-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]."E Gesù disse: Non è vero, che, Isaia: e: Davide, miei antenati, profetarono su di: me? Il Signore mi ha detto, tu sei mio: figlio, oggi ti ho concepito, ecc. 72. In maniera simile, in un altro punto: Il Signore ha detto al mio Signore, tu siedi alla mia destra. Ora, io ascendo al Padre mio, che, è in cielo: e: siederò: alla sua destra, come: voi potrete vedere: con: i vostri occhi. Ma tu, Giuda: non: arriverai mai: a: quell'altezza. Allora Gesù pronunciò: l'alto: nome di: Dio (JHWH): e: continuò: a: farlo: fino: a: che, venne un vento, che, lo portò in alto: fra la terra: e: il cielo.




[67-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Anche, Giuda pronunciò il nome di: Dio: e: in simil modo: fu preso dal vento. In questa maniera: entrambi fluttuarono: nell'aria: fra lo stupore degli astanti. Poi Giuda, pronunciando di: nuovo il Nome Divino, prese Gesù: e: lo spinse in basso verso: la terra. [73]. Ma Gesù cercò di: fare lo stesso: a: Giuda: e: così lottarono: l'uno: contro l'altro. E quando Giuda vide, che: non: poteva averla vinta: sulle arti di: Gesù, gli urinò addosso, ed entrambi, divenuti immondi caddero: a: terra; e: nemmeno: poterono di: nuovo usare il nome Divino fino: a: che: non: si furono lavati".




[68-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. [[Non so: se coloro, che, credono: a: tali demenzialità: possano meritare: più il nostro odio o: la nostra pietà. In un altro punto: dello stesso: libro: si dice: che, nella casa del Santuario: c'era una pietra, che, il Patriarca Giacobbe: unse con: olio: Su questa pietra: erano incise le lettere del tetragramma, che, del Nome:"jhwh", e: se alcuno: avesse potuto impararle: avrebbe potuto distruggere il mondo. [74]. Essi perciò decretarono, che, nessuno avrebbe dovuto impararle, e: misero

due cani: su due colonne di: ferro di: fronte al Santuario in maniera, che, se alcuno: avesse imparato quelle lettere,

****

[69-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. i cani avrebbero abbaiato: mentre usciva: e: gliele avrebbero fatto dimenticare: per la paura (si insiste nel credere nella magia: da cui, hanno sviluppato la Cabbala). Si racconta poi: "Gesù venne ed entrò, imparò le lettere: e: le scrisse sulla pergamena. Poi fece un taglio: nella carne della coscia: e: ve le inserì, e: dopo aver pronunciato il nome, la

ferita si rimarginò. [[ Ora, nessuno che conosce personalmente: il Signore Dio? Lui mai: potrebbe parlare: in questo modo assurdo.. poiché, nessuno: può conoscere Dio: a motivo del suo razzismo, malvagità e ipocrisa: ovvero, ambiguità della stessa concezione:




[70-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. di popolo eletto: se non rettamente intesa: cioè: in una coscienza distorta dall'egoismo; razzismo; sete di dominio e di predazione? Nn può dimorare lo Spirito Santo! Così chi non conosce Dio.. poi, lui è costretto a fare: la Cabala: o a pensare cose indecenti: contro l'amore di Dio:"o superiorità: di alcune razze" come: il fatto che: ci possa essere: qualcosa di magico: nel nome di Dio: o qualcosa di magico nel mondo della fede! Ecco perché: se noi non purificheremo l'ebraismo: dal satanismo del Talmud? poi, tutto andrà sotto distruzione.. ma: è per questo: che: io sono il Messia ebreo: Unius REI: e Re di:




[71-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Israele e Palestina: se c'è qualcuno: che avrà fiducia in me.. questo potrà essere realizzato! poiché resta poco tempo per la speranza! "5. IDOLATRO. Nel trattatello: Sanhedrin (103a): le parole: del Salmo XCI,10: “Nessun flagello: verrà mai vicino alla tua casa,” sono spiegate come segue: "Che tu: non: possa mai avere un figlio o: un discepolo,

che, renda salato, il suo cibo, tanto da distruggersi: il gusto in pubblico, come Gesù il Nazzareno." [75]. Salare troppo il proprio cibo, o: distruggere il proprio gusto, viene detto: proverbialmente di: chi: corrompe la sua moralità o: si disonora,




[72-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. o: che, cade: in eresia ed idolatria: e: le predica apertamente ad altri. 6. SEDUTTORE. Nello stesso libro: Sanhedrin (107b) si legge: "Mar disse: Gesù sedusse, corruppe: e: distrusse Israele. "7. CROCEFISSO. Infine, per punizione dei suoi crimini ed della sua empietà, egli soffrì una morte ignominiosa appeso, ad una croce alla vigilia della pasqua (ebraica) (come abbiamo già visto). 8. SEPPELLITO ALL'INFERNO. Il libro: Zohar, III, (282), dice: che, Gesù morì come un animale: e: fu seppellito in quel "mucchio di: immondizie.




[73-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. dove gettano le carcasse dei cani: e: degli asini, e: dove i figli di: Esaù (i cristiani): e: di: Ismaele (i turchi). 76. inclusi Gesù: e: Maometto, non circoncisi: e: immondi come carcasse di: cani, sono seppelliti. "9. DOPO LA MORTE, ADORATO COME UN DIO DAI SUOI SEGUACI. George El. Edzard, Nel suo libro: Avoda Sara, cita le seguenti parole del

commentatore dello Hilkoth Akum (cristiano) (V,3) di: Maimonide: "In molti passi del Talmud si fa menzione di: Gesù Nazzareno: e: dei suoi discepoli, e: del fatto, che, i Gentili credono, che: non: ci sia altro dio fuori di: lui.




[74-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Nel libro: Chizzuk Emunah, parte I, cap. 36, leggiamo: “I Cristiani ne fanno una questione (Zachary XII, 10): e: dicono: Ecco come il Profeta ha testimoniato, che, nei tempi futuri gli ebrei avrebbero pianto: e: mandato lamenti: per aver crocefisso ed ucciso il Messia, [77]. che, era stato loro inviato: e: per dimostrare, che, egli intendeva Gesù: il

Nazzareno, che, possedeva sia la natura divina, che, quella umana, essi citano: le parole: E guardarono colui, che, avevano trafitto: e: piansero su di: lui come una madre sul suo primogenito."




[75-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. Nel suo libro: Hilkoth Melakhim (IX,4), Maimonide tenta di: dimostrare: quanto i cristiani sbaglino: nell'adorare Gesù:"Se tutte le cose, che, egli fece: fossero prosperate, se avesse ricostruito: il Santuario al suo posto, e: se avesse raccolto: insieme le tribù disperse di: Israele, allora: egli sarebbe certamente, il Messia. Ma se: non: l'ha ancora fatto: e: se fu ucciso, allora è chiaro, che: non: era il Messia, che, la Legge ci dice: di: attendere. [78]. Egli era simile: a: tutti i buoni ed onesti legislatori: della Casa di: Davide, che, morirono, e: che, il Santo: e: Benedetto Signore:




[76-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. innalzò per: nessun altro motivo, che, di: dimostrare: a: molti, come è detto (in Dan. XI,35): Ed alcuni di: coloro, che, capiscono cadranno, per provare: a: purgarli: e: renderli bianchi, fino alla fine dei tempi, perché il tempo prestabilito: non: è ancora. Daniele profetò anche, su Gesù il Nazzareno, che, credeva fosse il Cristo, e, che, fu messo: a: morte per giudizio del Senato: (Dan.V.14): e, i ladri del tuo popolo: si innalzeranno per stabilire: la visione; ma, essi: non: riusciranno. Potrebbe: essere più chiaro? Infatti, tutti i Profeti hanno detto, che, Cristo avrebbe liberato Israele,




[77-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”].[79]. gli avrebbe procurato la salvezza, avrebbe riunito i suoi popoli dispersi:

e: confermato la loro legge. Ma, egli fu la causa della distruzione di: Israele: e: fece disperdere ed umiliare coloro, che, restarono, così, che, la Legge venne cambiata: e: la maggior parte del mondo: fu sedotta: ed adorò un altro dio. Veramente, nessuno può capire: i disegni del creatore, e: nemmeno: egli opera come noi operiamo. Infatti: tutto: quello, che, è stato costruito: da Gesù il Nazzareno: e: dai

Turchi: venuti dopo di: lui, tende solo: a: preparare la strada per la venuta di: Cristo il Re, e: a: preparare tutto: il mondo,




[78-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. per il servizio del Signore, come è detto: Allora, Io darò una bocca pulita: a: tutte le genti, che, tutti possano chiamare: il nome del Signore, [80]. ed inchinarsi: in unisono davanti: a: lui. In che, maniera si sta compiendo ciò? Tutto il mondo: è già pieno: delle lodi di: Cristo, della Legge: e: dei Comandamenti, e: le sue lodi: si sono sparse fino: a: terre lontane: e: a: genti con: il cuore: e: corpo: non: circoncisi. Queste discutono: fra di: loro la Legge, che, fu distrutta: alcuni dicono, che, i comandamenti erano veri: una volta, ma, che, sono cessati di: esistere; altri,




[79-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. che: a: proposito c'è un gran mistero, che, il Messia: Re è venuto: e: che, la loro dottrina: l'ha rivelato. Ma quando il Cristo verrà: veramente: e: avrà successo, e: sarà elevato: ed esaltato, allora tutto: cambierà: e: queste cose: saranno dimostrate false: e: vane." [81]. 10. IDOLO. Nel trattatello: Abhodah Zarah, (21a Toseph) leggiamo: "è: importante indagare: sul motivo per cui gli uomini: oggi: vendono: e: affittano le loro case ai gentili. Alcuni dicono, che, ciò è legale: perché è detto nel: Tosephta: Nessuno affitterà la sua casa: ad un gentile né qui (nella terra: d'Israele),




[80-: talmud perverso: di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”]. né in altro luogo: perché si sa, che, egli vi introdurrà un idolo. è comunque: permesso affittare: loro stalle, fienili: e: alloggi, anche, se si sa,: che, vi introdurranno degli idoli. Il motivo è, che, si può fare una: distinzione fra un posto: nel quale verrà portato un idolo, per lasciarvelo in maniera permanente, ed un posto dove: non: sarà lasciato permanentemente. In quest'ultimo caso, è permesso. [82]. E, dato, che, i gentili fra cui, noi ora viviamo: non: portano il loro idolo

nelle loro case, per lasciarvelo permanentemente, ma, solo provvisoriamente: quando qualcuno è morto in casa

Nessun commento:

Posta un commento